Da sinistra Aksel Smith, Elias Aslaksen, Karl Pedersen, Johan Oscar Smith e Theodor Ellefsen.
Da sinistra Aksel Smith, Elias Aslaksen, Karl Pedersen, Johan Oscar Smith e Theodor Ellefsen.

Un uomo generoso - Aksel Smith

Scritto da: Trond Eivind Johnsen | Pubblicato: sabato 25 febbraio 2012

Aksel Smith (1880–1919)

Studiò per diventare dentista all'inizio del '900, ed aprì uno studio in via Dronningensgate a Kristiansand.

Il fratello maggiore di Aksel, Johan Oscar, si convertì e diede la sua vita a Dio nel 1898. Questo fu l'inizio di una nuova vita per Johan, ed anche l'inizio di un nuovo periodo di conversazioni e corrispondenza di lettere tra Johan e Aksel. Molte delle lettere di Johan ad Aksel sono state conservate e sono state pubblicate in un volume, Lettere di Johan Oscar Smith. Questa raccolta dà una visione unica nella corrispondenza tra i due fratelli, Aksel e Johan, vista dal lato di Johan. Le visioni spirituali che sono venute fuori da questa corrispondenza sono centrali nella Brunstad Christian Church.

Aksel era anche uno dei fondatori della pubblicazione, (Tesori Nascosti), iniziata nel 1912 e che ha di recente raggiunto il centesimo anniversario. Il giornale è stato come una spalatrice che ha spianato una strada per il vangelo di Cristo manifestato in carne e la chiesa, il corpo di Cristo.

Come una delle prime persone afferrate dalle rivelazioni del fratello, Aksel Smith fu una delle colonne portanti nella chiesa nei primi giorni, sebbene visse soltanto fino all'età di 38 anni. Fu anche fondatore e coeditore per la principale pubblicazione della chiesa, Tesori Nascosti, che adesso è stato pubblicato da oltre 100 anni.

Aksel Smith, nato a Kristiansand nel 1880, era il fratello minore di Johan Oscar Smith, il fondatore della chiesa cristiana adesso conosciuta come Brunstad Christian Church. Dall'inizio del 1900, Johan dialogava con suo fratello sulle rivelazioni che avava ricevuto, sia quando erano assieme che tramite lettere. Dopo essere stato destinatario della profonda istruzione da parte di suo fratello sulla vita di Gesù, Aksel ne fu afferrato, e fu battezzato con lo Spirito Santo. Questo fu l'inizio di una breve ma ricca vita che ebbe un grande significato.

Nel libro, Pastore e Profeta, Kåre J. Smith descrive Aksel come un uomo che era "eccezionalmente mite e buono e che aveva fatto molte opere buone per le persone." Allo stesso tempo era un attivo missionario e tra il 1906 e il 1908 diventò un amico personale tra gli altri, di T.B. Barratt del movimento Pentecostale.

Ma la cosa di maggiore importanza per Aksel era un cristianesimo pratico - seguire l'esempio di Gesù in ogni occasione. Tramite importanti esortazioni, buone opere e preghiere, Aksel Smith vinse il cuore di molti - giovani e anziani. La sua vita diventò la luce degli uomini. (Giovani 1:4)

"Qui dentro, ho una vita eterna"

Aksel Smith non stava bene di salute e nel 1919, all'età di 38 anni morì di febbre spagnola. Sebbene questa fu una perdita enorme per la chiesa e per suo fratello Johan, non c'è dubbio che la sua entrata nel Regno dei Cieli sia stata eccezionalmente ricca.

"Qui dentro, ho una vita eterna. Io credo in Gesù Cristo," disse Aksel, indicando il proprio petto quando il dottore disse che non c'era più molta speranza.

La sua vita eterna "lì dentro" derivava dalla sua onesta devozione e dalla sua fede in Dio. È anche significativo che il suo primo articolo per Skjulte Skatter (Tesori Nascosti) è intitolato "La preghiera è lavoro," e tratta della forza che sta in una vita di preghiera nascosta.

"La preghiera è una potenza. Tocca le forze eterne e le mette in moto; porta Dio ad agire. La preghiera è un ministero interiore davanti al cospetto di Dio. Questo ministero interiore è quello che Satana teme maggiormente; per questo la preghiera è una potenza, espressione di un intenso lavoro spirituale, che produce frutti grandi e manifesti."

Il pescatore con il mal di denti

Una volta c'era un vecchio pescatore che raccontò della stagione di pesca del 1914 e di come aveva incontrato il dentista Aksel Smith.

"La pesca quell'anno era un disastro e i guadagni erano molto scarsi. Una volta mentre ero a pesca mi venne un terribile mal di denti. Faceva così male che dovetti fermare la pesca e andare a Drøbak. Cercai un dentista, un uomo molto religioso. Esaminò il mio dente e lo estrasse, e pulì per bene la ferita. Allo stesso tempo, diede uno sguardo al resto dei miei denti e disse:

"Lei ha qualcosa anche dall'altro lato che si potrebbe evolvere e darle un terribile mal di denti se non lo sistemiamo. Le consiglio di tornare domani."

"Non riuscivo a sopportare l'idea di dover riavere lo stesso dolore, così decisi di tornare il giorno seguente. L'unica cosa che mi turbava e che non sapevo come l'avrei pagato. Non avevo soldi. Il giorno seguente tornai dal dentista e tutto il tempo stavo pensando a come avrei pagato per tutto il lavoro che aveva fatto sul mio dente. Sapevo che aveva lavorato per un'ora intera.

"Quando fu l'ora di pagare, chiesi: "Quanto costa il tutto?"

"Nulla, buon uomo" rispose il dentista.

"Sembrava come se mi avesse guardato dentro e sapeva quant'ero povero. Sei mai stato da un dentista del genere?" chiese il pescatore.

"E non solo quello! Mentre attraversavo la piazza a Drøbak, misi la mano nella mia tasca e trovai una moneta di venti corone che mi aveva dato lui."

Uno scrittore attivo

Nel corso di sette anni, Aksel scrisse oltre 150 articoli per Skjulte Skatter (Tesori Nascosti) oltre a due libri: Vill i Troen (Fuorviato nella Fede) e Fire trinn i en troendes utvikling (Le quattro fasi nello sviluppo di un credente). Queste scritture danno una piccola visione nel contenuto della sua vita e il suo cuore per le persone.

Aksel scrisse anche diverse canzoni che vengono ancora cantate oggi e che portano gioia e incoraggiamento sia ai i giovani che agli anziani. Una di queste canzoni, la numero 111 nel libro dei canti Le Vie del Signore, «Dentro me il cuore batte», mostra qualcosa della gioia che Aksel provò quando potè servire Gesù. Il primo verso fa così:

Dentro me il cuore batte,
sorgono pensier di Cristo.
Pien di gioia il mio cuore grida or:
ho trovato qui la via
verso Cristo! Il suo regno
si sviluppa con gran gloria dentro me.

Qui di seguito puoi guardare il video della canzone cantata dal gruppo di giovani nella Brunstad Christian Church di Horten durante la gara di canto tenuta a Brunstad nel 2010.