Come posso trovare un senso per la mia vita quotidiana?

Come posso trovare un senso per la mia vita quotidiana?

Scritto da: Ellie Turner | Pubblicato: martedì 6 settembre 2016

Qual è veramente lo scopo della mia giornata oggi?

Per molti di noi, la maggior parte della nostra vita è fatta della stessa routine giorno dopo giorno. È esattamente qui, tuttavia, proprio in mezzo alla nostra apparentemente insignificante vita quotidiana, dove può aver luogo qualcosa di veramente straordinario!

“Questo è il giorno che il Signore ci ha preparato; festeggiamo e rallegriamoci in esso.” Salmi 118:24.

Vivere secondo la Parola di Dio

Ogni giorno è un dono ricco e prezioso di Dio, con nuova grazia e nuove possibilità. Ogni giorno abbiamo l’occasione di trovare e fare la volontà di Dio nelle nostre vite. E come sappiamo quale sia la volontà di Dio per noi? È veramente molto semplice! Viviamo secondo la Sua Parola. Noi leggiamo la Parola di Dio e la mettiamo in pratica. Per esempio, quando siamo tentati a preoccuparci del nostro futuro, possiamo “non angustiarci di nulla, ma in ogni cosa far conoscere le nostre richieste a Dio in preghiere e suppliche, accompagnate da ringraziamenti.” Filippesi 4:6. Quando siamo tentati a lamentarci di nuovo del tempo, possiamo “in ogni cosa rendere grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di noi.” 1 Tessalonicesi 5:18.

E come sappiamo quale sia la volontà di Dio per noi? È veramente semplice! Noi viviamo secondo la Sua Parola.

Tuttavia, non appena cerchiamo di vivere una vita così sorge presto un problema. Mentre cerchiamo di mettere in pratica la Parola di Dio nelle piccole situazioni che incontriamo, vediamo che “infatti il bene che voglio, non lo faccio; ma il male che non voglio, quello faccio.” Romani 7:19. Ci rendiamo conto, che per quanto vogliamo fare il bene, siamo ancora disperatamente legati dal peccato nella nostra natura decaduta! Con le nostre proprie forze non riusciamo a mettere completamente in pratica la volontà di Dio come intendevamo fare. Per quanto possiamo provare, siamo semplicemente incapaci di fare come dice: “ amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano”. Matteo 5:44. Non riusciamo sempre a stimare gli altri meglio di noi stessi. (Filippesi 2:3) La nostra natura è troppo forte e la nostra propria volontà troppo potente. Abbiamo bisogno di aiuto!

Un Uomo che possiamo seguire

Fortunatamente quest’aiuto è disponibile. È venuto in forma d’uomo. Un uomo da Nazareth. Il suo nome? Gesù.

Gesù scelse altruisticamente di lasciare la gloria che aveva in cielo con suo Padre e di venire al mondo con le stesse tendenze umane che abbiamo noi. (Filippesi 2:6-8) Lui aveva una normale vita giornaliera, esattamente come noi. Fu tentato ad essere arrabbiato con i suoi fratelli. Venne anche tentato a giudicare gli altri. Fu tentato a mentire. Ma ogni singola volta disse “No!” No alle sue proprie tendenze naturali. No, al proprio orgoglio. No, ai desideri e le concupiscenze. (Ebrei 4:15) Scelse invece di fare la volontà di Dio. “Padre, se vuoi, allontana da me questo calice! Però non la mia volontà, ma la tua sia fatta”. Luca 22:42. Nel negare continuamente la sua propria volontà, il peccato nella sua carne diminuiva giorno dopo giorno, e allo stesso tempo aumentavano la natura divina e le virtù. Con la forza dello Spirito di Dio, Lui vinse tutto il peccato nella sua natura umana!

Lì dove una volta ci arrabbiavamo, possiamo diventare buoni! Dove una volta ci irritavamo, possiamo diventare pazienti!

“E, reso perfetto, divenne per tutti quelli che gli ubbidiscono, autore di salvezza eterna”. Ebrei 5:9.

E ora per noi è possibile fare esattamente lo stesso! Dio ci ha mandato lo Spirito Santo il giorno di Pentecoste per questo motivo. “Ma il Consolatore, lo Spirito Santo, che il Padre manderà nel mio nome, vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto quello che vi ho detto.”  Giovanni 14:26. Lo Spirito Santo ci dà la forza di vincere così che anche noi possiamo essere completamente vittoriosi quando siamo tentati. Anche noi possiamo scegliere nelle nostre situazioni di dire di no a noi stessi. Possiamo, piuttosto, fare la volontà di Dio. Lì dove una volta ci arrabbiavamo, possiamo diventare buoni! Dove una volta ci irritavamo, possiamo diventare pazienti! “Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mansuetudine, autocontrollo;  contro queste cose non c'è legge.” Galati 5:22-23. Queste virtù possono diventare la nostra vita! Con la forza dello Spirito Santo anche noi possiamo diventare perfetti e completi non mancanti di nulla! (Giacomo 1:4) E allora Dio può anche dire di noi, "Questo è il mio diletto Figlio, nel quale mi sono compiaciuto”. (Matteo 3:17)

Un futuro luminoso

Quando scegliamo di soffrire piuttosto che fare la nostra propria volontà, sappiamo di avere un futuro glorioso davanti a noi, sia qui in terra che per tutta l'eternità!

“Perciò non ci scoraggiamo; ma, anche se il nostro uomo esteriore si va disfacendo, il nostro uomo interiore si rinnova di giorno in giorno. Perché la nostra momentanea, leggera afflizione ci produce un sempre più grande, smisurato peso eterno di gloria”. 2 Corinzi 4:16-17.

Questa è il motivo per l'oggi! Oggi posso essere gradito a Dio. Oggi posso vincere il peccato che vedo in me stesso e oggi posso prendere parte a un po' più della natura divina. Se faccio questo ogni giorno, il mio futuro è veramente raggiante! “Chi vince io lo porrò come colonna nel tempio del mio Dio, ed egli non ne uscirà mai più”. Apocalisse 3:12.

Come sarà dunque la tua giornata oggi? È solamente un altro giorno da spuntare sul calendario, o sarà un giorno pieno di opportunità; un giorno dal valore eterno?