La vita cristiana deve necessariamente essere noiosa?

La vita cristiana deve necessariamente essere noiosa?

Scritto da: Brian Janz | Pubblicato: lunedì 17 febbraio 2014

È davvero peccato uscire e divertirsi ogni tanto? Fino a quando non vado troppo oltre, non è bene concedermi qualche divertimento?

So che essere un cristiano è giusto per me, ma vale veramente la pena vivere una vita in cui non faccio altro che leggere la mia Bibbia e cantare inni per poi aspettare di essere in cielo prima di avere un qualche divertimento?

Forse non lo hai detto ad alta voce, ma nel profondo interiore, chi non se lo è chiesto? È davvero così sbagliato uscire e fare festa e divertirsi un po' in maniera innocente? Non mi ubriacherò; berrò soltanto un paio di birre. Non andrò a casa con nessuno; mi limiterò soltanto a flirtare un po’. Non andrò troppo oltre; riuscirò a fermarmi quando dovrò.

Ma questo mi aiuta?

Potrebbe sembrare che questa vita sia molto più eccitante dell’essere un cristiano noioso, non divertente e osservante la legge cristiana. Non è peccato; è solo un po’ di divertimento.

È soltanto una festa che non è mai andata troppo oltre, sono solo bevute che non ti hanno mai ubriacato troppo e incontri provocanti che non si sono mai trasformati in qualcosa di più. E magari dopo tutto quello che si è detto e fatto puoi andare a casa e vivere la vita come hai fatto sempre.

“Ogni cosa è lecita, ma non ogni cosa è utile.” (1 Corinzi 10:23)

Quanto è utile camminare il più vicino possibile al peccato senza ribaltarsi completamente?

Ma quanto è utile quella festa? Quanto è utile camminare il più vicino possibile al peccato senza ribaltarsi completamente? Quanto è importante la tua relazione con Dio se vuoi correre il più lontano possibile da Lui per una sera di emozioni?

E anche se non finisci veramente con l'andare troppo oltre inevitabilmente raccoglierai ciò che semini.  Il mondo è saturo in un atteggiamento di far festa; di auto-indulgenza, superficialità e frivolezza. Questo prosciuga l'anima e spegno lo spirito. È l’esatto opposto del piano di Dio per la nostra vita!

Cosa significa vivere una vita cristiana

Dio vuole che siamo felici! Lui ha organizzato tutto in modo che se seguiamo le leggi e i comandamenti che scrive nei nostri cuori, saremo riempiti con la gioia della salvezza! Se smettiamo di vivere per noi stessi e rinunciamo invece alla nostra volontà e otteniamo la vittoria sui nostri desideri di uscire e riempire noi stessi con i piaceri del mondo, la pace e la gioia verranno su di noi con un’abbondanza incredibile!

Dio ha organizzato tutto in modo che se seguiamo le leggi e i comandamenti che scrive nei nostri cuori, saremo riempiti con la gioia della salvezza!

Sii un cristiano per essere felice. Sii un cristiano per essere trasformato, per essere cambiato, per essere in grado di provare tanta felicità che puoi persino sorridere nel bel mezzo di un ingorgo di traffico affollato perché sei grato per l'opportunità di diventare più paziente.

Lascia che il mondo esca ogni fine settimana e imbianchi le proprie miserie con superficialità. Noi abbiamo qualcosa di meglio. Il cristianesimo è meglio. La libertà da tutto il peccato è meglio. Essere trasformati di giorno in giorno, poco a poco secondo l’immagine di Gesù è molto, molto meglio. Una vita con questo scopo è del tutto l’opposto che noiosa!

Essere riempiti con un’abbondanza di gioia per tutto il tempo nonostante i propri stati d’animo mutevoli e i propri sentimenti, è la cosa migliore che una persona possa desiderare

Essere riempiti con un’abbondanza di gioia per tutto il tempo nonostante i propri stati d’animo mutevoli e i propri sentimenti, è la cosa migliore che una persona possa desiderare. Quelli attorno a te sperimenteranno giorni più luminosi quando passi tu, e ogni volta che sei tentato ottieni la vittoria perché sai che non esiste nulla, non una singola cosa in tutto il mondo per cui valga la pena perdere la gioia che Dio vuole donarti quando vinci.

Questo è quello che significa vivere una vita cristiana.

È la tua scelta

Ma il prezzo di questa vita è sacrificare tutto ciò che ti piace fare? Tutt’altro! Cristianesimo non significa che devi trascorrere il cento per cento dei tuoi giorni studiando la Bibbia e cantando inni. Naturalmente possiamo ancora rilassarci e divertirci, ma c’è una differenza tra il passare il tempo coi propri amici, perseguire i propri hobby e interessi, e vivere la vita per divertirsi seguendo le proprie passioni fino al peccato!

E puoi pensare che essere cristiano non è poi molto divertente, ma forse va bene così. Forse va bene scegliere la felicità rispetto al divertimento. Forse va bene scegliere la libertà e un rapporto con Dio e un futuro e una speranza per l’eternità. Forse, dopo tutto quello che è stato detto e fatto, forse va davvero bene voler essere felici per un cambiamento. Per cui scegli la felicità. Scegli la vittoria sul peccato. Scegli di non avere mai un altro giorno triste in tutta la tua vita! Perché la scelta è tua. Ed è davvero così semplice.