Una libertà personale

Una libertà personale

Scritto da: Amy Cameron | Pubblicato: mercoledì 15 dicembre 2010

In tutte le epoche, l'uomo si è sempre battuto per una libertà personale. Comunque, è triste vedere come poche persone abbiano sentito parlare della possibilità di ricevere una libertà più profonda e più grande. Una libertà interiore, che Gesù chiama essere veramente liberi.

Sono veramente libero?

Se siamo onesti con noi stessi, dobbiamo ammettere che, per quanto desideriamo essere buoni, forti e felici, come essere umani siamo molto lontani dall’essere perfetti.

Personalmente, mi ricordo quando provavo a dare un sorriso paziente a qualcuno, anche quando ero irritata. Invece dalla mia bocca uscivano parole d’ira. In altri momenti semplicemente non riuscivo a perdonare qualcuno che mi aveva ferito, anche quando in effetti volevo recuperare il rapporto che avevamo avuto.

La Bibbia dice “Fate ogni cosa senza mormori” (Fil. 2,14), ma lo riteniamo quasi impossibile non avere pensieri negativi quando le cose non vanno bene. Quando tentiamo di fare ciò che disse Paolo: “Non angustiatevi di nulla” (Fil. 4,6), ben presto troviamo i nostri limiti.

Che utilità ha avere tutta la libertà di parlare e agire nella società, quando siamo completamente legati interiormente quando si tratta di fare il bene?

Nessuna libertà senza lotta

È il peccato che ci lega (Rm. 6,16) Nessuna libertà può essere conquistata senza lottare. Forse non in tanti sanno che Gesù è stato il primo a combattere questa battaglia. Gesù è nato con la stessa natura come tutta l’umanità, cosicché anche Lui è stato tentato come chiunque altro. Lui è stato il primo essere umano a combattere contro le passioni nella Sua carne e contro la tendenza a commettere peccato.

Da dove vengono le guerre e le contese tra di voi? Non derivano forse dalle passioni che si agitano nelle vostre membra?” Giacomo 4,1. Anche Gesù ha sperimentato queste tendenze nella Sua natura umana, ma invece di cedere ad esse, Lui ha umiliato se stesso e ha pregato intensamente a Dio per ogni cosa di cui aveva bisogno. Con la forza di Dio, è entrato in questo combattimento contro la Sua propria carne nella vita giornaliera. Lui ha sconfitto ogni cosa che gli impediva di fare il bene.

Gesù, con la stessa natura nostra, divenne il Principe della pace. Lui giunse alla libertà dal peccato a spese della Sua propria volontà. Lui ha ottenuto la natura divina e ha inaugurato la via ad una vita eterna con Dio! (Rm. 6:22-23)

Veramente liberi

Sei disposto a dare la tua vita per una tale libertà? Hai coraggio a sufficienza per seguire Gesù, a rinnegare te stesso nella tentazione, per fare la volontà di Dio? Attraverso la fede e l’obbedienza, conquisterai la libertà di amare ed essere esclusivamente buono, di vivere una vita onesta ed essere di benedizione per coloro che ti stanno attorno. “Gesù rispose loro: «In verità, in verità vi dico che chi commette il peccato è schiavo del peccato. Ora lo schiavo non dimora per sempre nella casa: il figlio vi dimora per sempre. Se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete veramente liberi.” Gv. 8,34-36.

Allora il Principe della pace in persona ti garantirà il premio finale della Pace: la vita eterna.