6 domande sull'attuale spirito del mondo

6 domande sull'attuale spirito del mondo

Pubblicato: lunedì 5 dicembre 2016

C’è uno spirito in questo mondo che è in netto contrasto con lo Spirito di Dio. Anche conosciuto come lo spirito dei tempi, questo è uno spirito contro cui tutti i cristiani devono prendere una posizione molto netta.

1. Cos'è lo “Spirito dei tempi?”

Uno spirito che guida le masse; la maggioranza. In ogni momento ci sono sempre certi peccati e manifestazioni di questi peccati, che caratterizzano il pensiero popolare; che definiscono la società del momento. Questo è lo spirito dei tempi. Uno spirito che Satana usa per convincere la gente a stare sotto la sua influenza. Le persone empie sono schiave di questo spirito. Come una marionetta senza vita, saltano nella direzione in cui tira. Allo stesso tempo immaginano di essere libere e indipendenti per fare come piace a loro.

2. Perché è sbagliato seguirlo?

Lo spirito dei tempi è sempre in netta opposizione allo Spirito Santo; lo Spirito della verità, che porta alla volontà di Dio per l'individuo e per l’umanità. Lo spirito dei tempi non ha riguardo per le leggi di Dio. Questo spirito vuole rendere tollerabile il peccato, o persino accettabile, piuttosto che “estremamente peccante.” (Romani 7:13)

3. Cosa ne è un esempio?

La parola di Dio esorta le donne alla modestia. “…Allo stesso modo, le donne si vestano in modo decoroso, con pudore e modestia… ma di opere buone, come si addice a donne che fanno professione di pietà.” 1 Timoteo 2:9-10. Questo è lontano dalla mentalità comune della società. Lo spirito dei tempi è attivo nella moda, nella cultura pop e nelle celebrità che sostengono l’esatto contrario e hanno una grande influenza sul pubblico. 

Lo stesso si può dire dell’immoralità (1 Corinzi 6:18-19), l’orgoglio (Proverbi 16:5), e tante altre cose che sono in netto contrasto con la parola di Dio. Standard rilassati o inesistenti, l’accettazione del peccato esteriore, un atteggiamento per cui “tutto va bene”, una vita egoista; lo spirito dei tempi è in tutte queste cose.

4. Qual è il risultato del seguire questo spirito?

Il risultato è il peccato, separazione da Dio e perdita della salvezza. Se i cristiani si lasciano influenzare da questo spirito, sicuramente si induriranno all'inganno del peccato e inizieranno a vedere quello che la Parola di Dio chiama peccato in maniera meno peccante. Si adotta un atteggiamento come quello con cui il serpente tentò Eva nel Giardino dell’Eden. “Come! Dio vi ha detto…?” (Genesi 3:1) Verranno create delle scuse per il peccato e presto il “cristiano” non è diverso dagli empi, tranne per il fatto che essi professano il cristianesimo con la loro bocca. “Professano di conoscere Dio, ma lo rinnegano con i fatti, essendo abominevoli e ribelli, incapaci di qualsiasi opera buona.” Tito 1:16.

5. Cos’è l’opposto?

L’opposto è di essere guidati dallo Spirito della verità e lasciare che lo Spirito Santo guidi la tua vita nei sentieri della giustizia. Gesù dice, “conoscerete la verità e la verità vi farà liberi.” Giovanni 8:32. Liberi dall’essere uno schiavo dello spirito che persuade la maggior parte del mondo, liberi dal vivere davanti al cospetto dell’uomo, liberi di servire Dio senza restrizioni, senza riserve. Liberi di vivere una vita di vitalità; una vita che soddisfa e conduce alla salvezza.

6. Come posso resistere a questo spirito?

Questo è uno spirito particolarmente difficile a cui resistere. Fare così può portare al disonore. Costerà qualcosa – onore, reputazione, accettazione, forse anche le relazioni. Significa resistere ai tuoi piaceri e desideri peccaminosi, che si trovano nella tua natura. Prendere una posizione irremovibile contro la corrente dalla quale la maggior parte del mondo è catturata, sembra stoltezza a quelli che non amano Dio e che non vogliono con tutto il loro cuore in modo da essere in primo luogo graditi a Lui.

Come cristiano, devi avere Cristo come unico Signore e sovrano. Allora non obbedisci ad altri poteri; non segui gli atteggiamenti prevalenti del mondo o lo spirito dei tempi, anche se tutti gli altri lo fanno.

È una questione di scelta di non compromettere la Parola di Dio per preservare l’onore, o per adattarsi, o per fare pace. È la scelta di essere invece irreprensibili davanti al cospetto di Dio. È un desiderio di seguire Gesù che ti dà il potere di resistere all’essere catturati da questa corrente.

A dirla come Elias Aslaksen: “Essere un cristiano è qualcosa di estremamente eccelso! Un cristiano non è mosso dallo spirito dei tempi, da qualcuno in alto loco, dalla maggioranza o dalla massa! Un cristiano si concede solo di essere guidato dal proprio capo, che è Cristo.”