Ami abbastanza Gesù da condividere questo articolo?

Ami abbastanza Gesù da condividere questo articolo?

Scritto da: Nellie Owens | Pubblicato: lunedì 15 febbraio 2016

“Condividi questo post se ami Gesù.” “Metti mi piace su questa foto se sei grato per quello che Gesù ha fatto per te.” “Tagga qualcuno se Gesù ti ha salvato!”

Espressioni come queste sono diffuse ovunque su Internet. Vengono fuori come annunci, messaggi dei social media e le promozioni dei siti web. E invogliano i lettori cristiani a commentare, condividere e a mettere mi piace, diffondendo un vangelo di “amore” e “perdono.”

Personalmente, io amo Gesù. Lo amo con tutto il mio cuore. Lui mi ha davvero salvato e sono estremamente grato per questo. Ma, non posso fare a meno di sentire che manca qualcosa in tali appelli.

Osserva i miei comandamenti

È interessante notare come Gesù stesso ci dice esattamente quello di cui abbiamo bisogno per dimostrare il nostro amore per lui. E non include un “condividi” un “mi piace” o una ripubblicazione. Lui dice, “Se voi mi amate, osserverete i miei comandamenti.” Giovanni 14:15.

Osservare i comandamenti di Gesù significa che siamo obbedienti alla sua parola, che facciamo quello che dice. Quando Gesù dice “Non giudicate,” (Matteo 7:1) per esempio, dobbiamo fare esattamente quello: smettere di giudicare! Il nostro amore per Cristo non è provato quando ci tratteniamo dal dire una o due parole di giudizio. È dimostrato quando facciamo uno sforzo consapevole nel trattenerci completamente e interamente dal condannare gli altri nel nostro cuore e nella nostra mente!

Allo stesso modo, quando Gesù ci dice che dobbiamo tenere puri i nostri cuori con tutto lo zelo possibile (Matteo 5:21-30) allora dobbiamo badare con attenzione alla sua parola! Non possiamo avere un cuore diviso quando si tratta di passioni sessuali, di odio, giudizi o di qualsiasi altra cosa che ci voglia separare da Dio. Dobbiamo intraprendere una battaglia; dobbiamo combattere in modo da osservare i comandamenti di Gesù nella nostra vita. Questo significa che è necessario che risuoni un chiaro e sonoro “No!” nei nostri cuori verso ogni cosa che è impura.

Non tutti entreranno nel regno dei cieli

Gesù dice che “Non chiunque mi dice: Signore, Signore! entrerà nel regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.” Matteo 7:21.

Rifletto al significato di queste parole nel contesto di oggi. In diversi modi sembra che il cristianesimo si sia annacquato. Molte persone gridano “Signore, Signore!” Aggiornano il proprio stato religioso su Facebook in cristiano, si iscrivono a un versetto biblico al giorno e forse menzionano persino Gesù un paio di volte nella saletta per la pausa.

Ma quante persone hanno un vivo interesse nel realizzare la volontà di Dio con la propria vita? Quante persone osservano in realtà i suoi comandamenti? Dove si trova il vero amore per Cristo, l’amore che sacrifica il proprio?

Più di un “mi piace”

Per quel che mi riguarda vedo che il vero cristianesimo e il vero amore per Cristo richiede qualcosa di molto più grande che semplicemente il riconoscere che Gesù fosse “un bravissimo ragazzo.” Perché la verità è che Gesù ha dato la sua vita per me. Lui ha versato il suo prezioso sangue affinché io potessi essere salvato dal mio peccato. Non funziona dire che io amo Gesù se trascuro la sua parola e se non seguo il suo esempio nel sacrificare la mia volontà. Fare così sarebbe ipocrisia.

"In questo è l'amore: che camminiamo secondo i suoi comandamenti.” 2 Giovanni 1:6.

Noi non dimostriamo il nostro amore per Gesù quando diamo un doppio tocco sui nostri schermi o addirittura quando sospiriamo un “sì” e un “amen” a qualcosa che era molto incoraggiante. Noi dimostriamo il nostro amore per Cristo quando osserviamo i suoi comandamenti, quando siamo obbedienti alla sua parola e allo spirito nella nostra vita e nelle situazioni quotidiane. Questo è il vero amore ed è l’unica vera ammirazione e l’amore che Gesù desidera.