Che cosa dice la Bibbia del rapimento?

Che cosa dice la Bibbia del rapimento?

Scritto da: Robin Dashwood | Pubblicato: sabato 31 ottobre 2015

Per ogni cristiano, l’obiettivo è di essere parte del rapimento. Quel glorioso momento quando Gesù prende con sé in cielo coloro che gli appartengono per essere con Lui per l’eternità.

Cos’è il “rapimento?”

Sebbene la frase “il rapimento” non sia usata una sola volta nella Bibbia, è il nome che è stato dato al momento in cui Gesù scenderà dal cielo per prendere coloro che lo hanno amato più di ogni altra cosa su questa terra e che sono stati i suoi fedeli discepoli.

“Perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d’arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo,  e prima risusciteranno i morti in Cristo;  poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell‘aria;  e così saremo sempre con il Signore. Incoraggiatevi dunque gli uni gli altri con queste parole.” 1 Tessalonicesi 4:16-18.

Gesù scenderà dal cielo per prendere coloro che lo hanno amato più di ogni altra cosa sulla terra e che sono stati i suoi fedeli discepoli.

Prima risusciteranno i discepoli di Cristo che sono già morti, e saranno raggiunti da coloro che vivono ancora in Cristo. Tutti verranno rapiti insieme in dei corpi incorruttibili per incontrare Gesù nell’aria.

“Perché la tromba squillerà, e i morti risusciteranno incorruttibili, e noi saremo trasformati. Infatti bisogna che questo corruttibile rivesta incorruttibilità e che questo mortale avrà rivestito immortalità." 1 Corinzi 15:52-53.

Chi farà parte del rapimento?

Gesù dice ai suoi discepoli, “Tornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io, siate anche voi; e del luogo dove io vado, sapete anche la via.” Giovanni 14:3-4. Questo significa che c’è una via da seguire. Una via che conduce coloro che la percorrono a essere accolti da lui; a essere insieme a lui per l’eternità. Coloro che amano Gesù sanno quale via devono seguire.

“Essi son quelli che seguono l’Agnello dovunque vada...Nella bocca loro non è stata trovata menzogna: sono irreprensibili.” Apocalisse 14:4,5.

Sono coloro che, mediante la grazia di Dio hanno camminato nelle orme di Gesù. Hanno fatto quello che è buono e giusto e sono diventati quello che erano chiamati ad essere:  una luce e sale in questo mondo. (Matteo 5:13-16) Questo significa che non è trovata in loro nessuna ingiustizia, nessuna insoddisfazione o lamentela, niente ansia, nessuno scoraggiamento, nessuna pigrizia, nessuna mondanità o vanità, ecc.

Questi sono collettivamente noti come “la sposa di Cristo.” Hanno tenuto fermamente saldo quello che è giusto, buono e vero in ogni singola circostanza, proprio come aveva fatto il loro sposo nei suoi giorni sulla terra, cosicché sono puri e degni di essere la sua “sposa”. “Rallegriamoci ed esultiamo e diamo a lui la gloria, perché sono giunte le nozze dell’Agnello e la sua sposa si è preparata. Le è stato dato di vestirsi di lino fino, risplendente e puro; poiché il lino fino sono le opere giuste dei santi.” Apocalisse 19:7-8.

Hanno fatto quello che è buono e giusto e sono diventati quello che erano chiamati ad essere:  una luce e sale in questo mondo.

Chi sarà lasciato indietro nel momento del rapimento – le vergini stolte

Nella sua storia delle vergini avvedute e delle vergini stolte (Matteo 25:1-13), Gesù ci mostra chiaramente che non tutti i credenti saranno presi nel rapimento. Le “vergini stolte” sono coloro che rimarranno indietro. Sono coloro che non hanno una vita nascosta con Cristo in Dio. Sebbene abbiano una buona apparenza esteriore, vivono ancora nel peccato nel segreto; fanno ancora quello che sanno essere sbagliato. (Apocalisse 3:1-3)

Si sono accontentati di avere soltanto una buona testimonianza davanti agli uomini, vincendo ovvi peccati esteriori. Può essere che fossero molto attivi in buone opere. Ma non hanno vinto il peccato interiore. La gelosia, l'ira, l’orgoglio, ecc. che era soltanto all’interno, non è stato purificato. Gesù viene per una sposa che si è purificata – una sposa che è pura all’interno!

“Per farla comparire davanti a sé, gloriosa, senza macchia, senza ruga o altri simili difetti, ma santa e irreprensibile.” Efesini 5:27.

Quando sarà il rapimento?

La Bibbia non ci dice esattamente quando ci sarà il rapimento. Gesù ci dice che persino lui stesso non lo sa. “Quanto a quel giorno e a quel’ora, nessuno li sa, neppure gli angeli del cielo, neppure il Figlio, ma solo il Padre.” Marco 13:32.

Ma in Matteo 24 Gesù parla di vari segni ai quali possiamo guardare per sapere quando ci sarà la venuta del Figlio dell’uomo. Possiamo vedere che alcune di queste cose stanno accadendo in questo tempo in cui viviamo adesso, quindi possiamo aspettarci che non ci vorrà più tanto tempo. Il tempo sta andando inesorabilmente avanti, e mentre il mondo sprofonda nelle tenebre, sappiamo che la mezzanotte, di cui parla Gesù nella parabola delle dieci vergini, non può essere troppo lontana. Abbiamo bisogno di prendere a cuore l’esortazione di Paolo in Efesini 5:16: “Recuperando il tempo perché i giorni sono malvagi.”

Ma per coloro che camminano nella luce, come egli è nella luce (1 Giovanni 1:7), non c’è alcune ragione di essere ansiosi, ma soltanto di guardare avanti a quel giorno con una gioiosa aspettativa. È l’obiettivo della loro intera esistenza mentre sono qui su questa terra: prepararsi per quando il loro sposo viene per loro. Loro vivono per l’eterno.

Non c’è alcuna ragione di essere ansiosi, ma soltanto di guardare avanti a quel giorno con una gioiosa aspettativa

Farò parte del rapimento?

“Se uno vuol venire dietro a me, rinunci a se stesso, prenda ogni giorno la sua croce e mi segua.” Luca 9:23. Stai rinunciando alla tua volontà, e rinunciando a te stesso per essere un discepolo di Cristo?

"E chiunque ha questa speranza in lui, si purifica com’egli è puro.” 1 Giovanni 3:3. Stai facendo soltanto quello che è giusto, buono e vero, purificandoti e mantenendoti puro?

Stai facendo queste cose adesso? Allora ne farai parte. E se non è così, allora puoi iniziare adesso! Noi viviamo ancora nel tempo della straordinaria grazia di Dio, e siamo ancora in grado di seguire Gesù su questa via della rinuncia noi stessi e della vittoria sul peccato. Questa vita nascosta porta comunione con lui, e allora lo sposo ti conoscerà nel giorno che scenderà dal cielo per raccogliere coloro che gli appartengono. (Filippesi 3:8-10)

È più di una favola. Sarà una realtà incomprensibile per coloro che hanno tanto amato il loro sposo celeste, che sono stati disposti a seguirlo su questa via che conduce alla vita eterna!