Che cosa significa essere nati di nuovo?

Che cosa significa essere nati di nuovo?

Scritto da: Robin Dashwood | Pubblicato: martedì 18 agosto 2015

Gesù è abbastanza chiaro quando dice che un cristiano deve essere nato di nuovo. Voglio vedere il regno di Dio, quindi cosa significa in effetti per me? Come divento un cristiano nato di nuovo?

“Gesù gli rispose: «In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio».  Nicodemo gli disse: «Come può un uomo nascere quando è già vecchio?  Può egli entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e nascere?»  Gesù rispose: «In verità, in verità ti dico che se uno non è nato d'acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio.  Quello che è nato dalla carne, è carne; e quello che è nato dallo Spirito, è spirito.” Giovanni 3:3-6.

Quello che è ovvio è che lui non parla di nascere una seconda volta fisicamente. Lui parla di un nuovo desiderio – una trasformazione spirituale. Non vi è un momento specifico nella vita di un cristiano nel quale si nasce di nuovo. Per ognuno singolarmente avviene a seconda di come Dio opera nella propria vita. Lui mi attira e tira le corde del mio cuore finché sono pronto ad arrendermi completamente alla sua guida e al suo potere.

Lui mi attira e tira le corde del mio cuore finché sono pronto ad arrendermi completamente alla sua guida e al suo potere.

Perché è necessario che io nasca di nuovo?

È quando arrivo al punto che mi rendo conto che tutto quello che ho e quello che ho fatto non è sufficiente. Posso dire di servire Dio con la mia vita? Che in verità osservo le sue leggi e i suoi comandamenti? Che ho vittoria sul peccato? Queste sono le condizioni per un discepolo di Gesù.

Sono stufo e stanco di provare e di fallire? Sono in cerca di pace e riposo nel mio cuore?

È la mia ostinazione umana, l’orgoglio e la fede nella mia propria forza e nelle mie capacità a farlo da solo a mantenermi lontano da una vera connessione con Dio. Questo mi impedisce di lasciarmi andare davvero e lasciare che Dio mi guidi. È la natura umana di voler avere il controllo, di pensare che io ce la posso fare. Ma arriverò al punto in cui mi rendo conto che se voglio essere pienamente gradito a Dio, non posso farlo da solo.

Giungere alla fine con me stesso

Allora ho finito con “me” e “io ce la faccio”. Ho provato e ho scoperto che non ci riesco!  Prendo atto che deve essere Dio a guidare la mia vita ora. Quando riconosco che non sono in grado di fare niente, allora Dio può prendere il comando.

Quando riconosco che non sono in grado di fare niente, allora Dio può prendere il comando.

Gesù lo descrive così, “'Sono ricco, mi sono arricchito e non ho bisogno di niente!' Tu non sai, invece, che sei infelice fra tutti, miserabile, povero, cieco e nudo.” Apocalisse 3:17. È quando riconosco questo, che sono arrivato al punto di essere pronto per nascere di nuovo “con l’acqua e lo Spirito.” Nulla di quello che ho come risultato dell’essere nati dalla carne, da persona naturale, è in grado di servire Dio.

Un nuovo desiderio

So di essere nato di nuovo se so in cuor mio che il mio desiderio non è rivolto verso nulla di questo mondo, ma piuttosto se è un desiderio di servire solo Dio e lasciare che Lui abbia il controllo nella mia vita. Un desiderio di vivere per l’eternità piuttosto che per qualsiasi altra cosa in questo mondo. Un desiderio come Gesù che “Non la mia volontà sia fatta ma la tua.” Luca 22:42.

È quando sono disposto a lasciar andare la mia forza, l’orgoglio, la testardaggine e il basarmi sulle mie capacità umane e seguendo la guida dello spirito che posso fare la volontà di Dio. Allora scopro che mediante la forza dello Spirito ogni cosa è possibile. Posso spostare montagne nella mia vita. Quello che pensavo fosse impossibile, la vittoria sul peccato, è compiuto. Sto diventando una persona trasformata; una nuova creazione. Lascio che Dio mi pieghi e mi formi nella persona che Lui vuole che io sia.

Lascio che Dio mi pieghi e mi formi nella persona che Lui vuole che io sia.

Vedendo il regno di Dio

Allora posso vedere il regno di Dio. I miei occhi sono aperti per vedere oltre le cose di questa terra; per vedere ciò che ha vero valore. Con il regno di Dio viene ogni cosa che è veramente buona, sia in questo mondo che per l’eternità. Cercare il regno di Dio è dunque la cosa più gratificante che una persona possa fare.

“Affinché il Dio del nostro Signore Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia uno spirito di sapienza e di rivelazione perché possiate conoscerlo pienamente;  egli illumini gli occhi del vostro cuore, affinché sappiate a quale speranza vi ha chiamati, qual è la ricchezza della gloria della sua eredità che vi riserva tra i santi, e qual è verso di noi, che crediamo, l'immensità della sua potenza.” Efesini 1:17-19.