Che valore ha un uomo?

Che valore ha un uomo?

Scritto da: Sigurd Bratlie | Pubblicato: martedì 7 ottobre 2014

Gli uomini sono come l’erba e la loro gloria come il fiore dell’erba.  Eppure gli uomini sono così preziosi che Dio affida loro le opere delle sue mani. Sono così preziosi che gli angeli sono mandati a servire coloro che erediteranno la salvezza.

Dio non viene in aiuto agli angeli. Non ha alcun piano di salvezza per loro. Quando peccarono, non pensò al modo in cui salvarli. Li inabissò, confinandoli in antri tenebrosi per esservi custoditi per il giudizio. 2. Pietro 2,4.

Dio ha mandato il suo figlio unigenito per la salvezza

Non è così con gli uomini. A loro non li abbandona. Non vuole la morte di alcun peccatore, ma ha un piano di salvezza per loro. Sono così preziosi, che ha mandato suo figlio, unigenito come uomo. Gesù come i figli ha partecipato a sangue e carne, ed è stato trovato esteriormente come un uomo. (Ebrei 2,14 e Filippesi 2,8)

Gesù ha inaugurato per noi una via nuova e vivente nel santuario, ed egli è il nostro precursore. Lui ha imparato l’ubbidienza dalle cose che ha sofferto. Lui è colui che crea la fede e la rende perfetta, e lui è l’autore della nostra salvezza. Lui santifica, e noi siamo santificati. Proveniamo tutti da uno e lui non si vergogna di chiamarci fratelli. Siamo così preziosi quando Gesù si prende cura di noi, che sarà un onore per lui comparire davanti al padre suo circondato da noi come fratelli, Ebrei 2,10-12.

Dio non vuole la morte di alcun peccatore, ma ha un piano di salvezza per loro.

L’uomo, quando peccò, era troppo prezioso per essere trattato come ha fatto con gli angeli. No, quando venne la morte per mezzo di un uomo, aveva immediatamente pronto un piano di salvezza. Lui fece nascere il proprio figlio in una famiglia, cosicché divenne il Figlio dell’uomo, e divenne il secondo Adamo. Il primo Adamo percorse la via della disubbidienza portando la morte per tutta l’umanità. Ma il secondo Adamo percorse la via dell'ubbidienza per la vita dell'umanità. Così anche la risurrezione dai morti è venuta attraverso un uomo. 1. Corinzi 15,20-21. Lui è il primogenito dei morti. Apocalisse 1,5. Adesso noi possiamo scegliere liberamente chi vogliamo seguire.

Chiamati ad essere resi conformi a Cristo

Siamo così preziosi, che anche se fossimo caduti così profondamente nel peccato, la salvezza in Cristo può renderci re e sacerdoti con lui. Sì, i santi dovranno giudicare il mondo e persino gli angeli. 1. Corinzi 6,2-3.9-11.

Siamo chiamati ad essere resi conformi a Cristo, affinché Lui possa essere il primogenito tra tanti fratelli.

Se la salvezza in Cristo è così grande, e se Dio ha questi piani con noi, quanto siamo allora codardi e malvagi se siamo schiavi delle nostre concupiscenze e soffriamo per le preoccupazioni per le cose vane del mondo! Che bassezza allora andare in giro offesi, scoraggiati e cattivi e vivere nella fornicazione e nell’ingiustizia!

Noi siamo chiamati ad essere resi conformi a Cristo, affinché Lui possa essere il primogenito tra tanti fratelli. Lui ha contato tutti i nostri capelli, e noi sappiamo che ogni cosa coopera al nostro bene. Che bassezza andare in giro mormorando, essendo insoddisfatto e lamentarsi! Romani 8,28-29. 

Perciò, svegliati per la serietà e sii cosciente della tua alta condizione!

 

Adattato dall’articolo ”Cos’è un uomo?”, pubblicato nella rivista della chiesa ”Tesori Nascosti ”(Skjulte Skatter), luglio 1957
© Copyright Stiftelsen Skjulte Skatters Forlag, Norvegia | brunstad.org