Come faccio prigioniero ogni pensiero?

Come faccio prigioniero ogni pensiero?

Scritto da: Steve Lenk | Pubblicato: lunedì 1 gennaio 0001

Ho la possibilità di fare qualcosa con tutti i pensieri che non sono graditi a Dio, prima che entrino nel mio cuore e diventino parte di me!

“Poiché, come pensa nel suo cuore, così egli è.” (Proverbi 23:7) Quello che pensiamo è fondamentale per quello che siamo. Gli scienziati non sono d’accordo su quanti pensieri abbiamo ogni giorno, ma tutti sono d’accordo che ce ne sono migliaia. Siamo formati ogni momento dai pensieri che scegliamo di far entrare nella nostra mente e nel nostro cuore. Ma come possiamo controllare le migliaia di pensieri che entrano nella nostra mente ogni giorno? Cosa facciamo coi pensieri che non sono graditi a Dio?

Cosa faccio coi pensieri che non sono graditi a Dio?

Spesso, i nostri pensieri devono essere concentrati sulle normali attività che dobbiamo compiere al giorno. Tuttavia, durante il giorno, possiamo far prigionieri i pensieri e gli atteggiamenti che sono contrari alla volontà di Dio, impedendo loro di ottenere il controllo della nostra mente e del nostro cuore. Paolo spiega come sia possibile questo: “Infatti le armi della nostra guerra non sono carnali, ma hanno da Dio il potere di distruggere le fortezze, poiché demoliamo i ragionamenti e tutto ciò che si eleva orgogliosamente contro la conoscenza di Dio, facendo prigioniero ogni pensiero fino a renderlo ubbidiente a Cristo.” (2 Corinzi 10:4-5) Sta scritto che dobbiamo combattere per mantenere puri i nostri pensieri, ma sta anche scritto che abbiamo le armi con cui combattere!

Consideriamo una tipica situazione quotidiana: Forse il tuo supervisore al lavoro ti dà un compito che odi, e ti vengono in mente dei pensieri negativi e di lamentela. Questi pensieri sono tentazioni – e ho la possibilità di fare qualcosa con loro prima che entrino nel mio cuore e diventino parte di me. Sono questi pensieri che dobbiamo far prigionieri, scegliendo, piuttosto, di obbedire alle parole di Dio come in Filippesi 2:14: “Fate ogni cosa senza mormorii e senza dispute.” Una tale scelta richiede una vera battaglia nella nostra vita di pensieri, ma le armi della nostra guerra – la Parola di Dio e la potenza del suo Spirito Santo – sono potenti  per aiutarci. Pregando a Dio nel momento in cui sentiamo di essere tentati, possiamo ricevere la forza per mantenere puri i nostri pensieri.

La Parola di Dio e la forza del suo Spirito Santo sono potenti per aiutarci

Dobbiamo anche fortificarci preventivamente per questa guerra, seguendo l’esempio di Gesù quando fu tentato dal diavolo nel trasformare le pietre in pane: “Sta scritto: ‘Non di pane soltanto vivrà l’uomo, ma di ogni parola che proviene dalla bocca di Dio.” (Matteo 4:4)  Gesù si era armato leggendo e meditando sulla Parola di Dio che l’avrebbe aiutato nelle prove della sua vita. Se notiamo che ci sono aree nella nostra vita dei pensieri che troviamo difficili da sconfiggere, possiamo trovare delle scritture specifiche che ci possono aiutare ad avere vittoria, e credere in un Dio che è potente per salvare!

Per esempio, se sappiamo di essere facilmente tentati da pensieri impuri verso l’altro sesso, possiamo prendere a cuore le parole di Gesù: “Ma io vi dico che chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore. Se dunque il tuo occhio destro ti fa cadere in peccato, cavalo e gettalo via da te; poiché è meglio per te che uno dei tuoi membri perisca, piuttosto che vada nella geenna tutto il tuo corpo.” (Matteo 5:28-29) Se siamo inclini all'ira, possiamo armarci con l’esortazione di Giacomo: “Sappiate questo, fratelli miei carissimi: che ogni uomo sia pronto ad ascoltare, lento a parlare, lento all’ira; perché l’ira dell’uomo non compie la giustizia di Dio.” (Giacomo 1:19-20) Queste parole di Dio sono le nostre armi, e ci danno la forza di far prigionieri tutti i pensieri impuri!

… possiamo diventare un po’ più simili a Cristo ogni giorno che avanza

Possiamo ricevere grazia e potere dallo Spirito Santo per far prigionieri i pensieri nell’ubbidienza a Cristo, e in questo processo, siamo trasformati nella persona che Lui vuole che noi siamo. Abbiamo la meravigliosa speranza che vincendo il peccato nella nostra vita dei pensieri, possiamo diventare un poco più simili a Cristo ogni giorno che avanza. In questo modo, diventiamo strumenti preziosi nelle mani di Dio. Permettere che questo lavoro interiore di Dio avvenga in noi è il più grande compito che possiamo avere nella vita.