Come mi converto?

Come mi converto?

Scritto da: David Risa | Pubblicato: lunedì 14 aprile 2014

I pensieri che hai lasciato vagare in testa corrispondono al buon cristiano che tutti pensano tu sia? Forse è arrivato il momento di pentirsi e di mettere le cose apposto dentro.

Non è molto difficile far credere alle altre persone che tu viva una buona vita da cristiano. Esteriormente è piuttosto facile essere gentili e cortesi e umili. Ma come stanno le cose nella tua vita dei pensieri? Sei davvero così gentile e umile lì? Arrossiresti di vergogna se quelli che sono a te più vicini riuscissero a vedere i pensieri che vagano nella tua testa?

Sono sicuro che riusciresti a inventare numerosissime scuse per spiegare il motivo per cui hai peccato negli angoli, lì dove nessuno vede. Ma è il momento di iniziare ad essere onesto con te stesso. Davvero onesto. E sì, la verità fa male – ma non sottovalutare per un attimo l’incredibile potere della verità per liberarti dalle forze dell’impurità, dalla rabbia e da tutti gli altri peccati che possono schiavizzare le persone per tutta la loro vita. È tempo di pentirsi. Ma come?

Riconosci che hai bisogno di aiuto

Diventa così piccolo ai tuoi occhi da vedere te stesso come la persona che sei veramente.

“'Nondimeno, anche adesso’, dice il SIGNORE,‘tornate a me con tutto il vostro cuore’, con digiuni, con pianti e con lamenti!’ Stracciatevi il cuore, non le vesti; tornate al SIGNORE, vostro Dio.” Gioele 2:12-13. Molto semplicemente, umiliati. Diventa così piccolo ai tuoi occhi da vedere te stesso come la persona che sei veramente: misera e povera, qualcuno che ha bisogno di aiuto.

Quando si tratta della vita dei pensieri, la maggior parte delle persone fallisce nel tentativo di vivere una buona vita cristiana, ma non perdere tempo cercando di dare la colpa agli altri. La vita è troppo breve per questo. Straccia il tuo cuore e non le vesti! Grida a Dio dal profondo del tuo cuore! Questo è il primo passo verso il pentimento, un riconoscimento totale a Dio di come siano esattamente le cose con te. Magari un riconoscimento che tu non sei un frequentatore così puro e santo della chiesa come i tuoi amici pensano tu sia.

“Ecco, la mano del SIGNORE non è troppo corta per salvare, né il suo orecchio troppo duro per udire; ma le vostre iniquità vi hanno separato dal vostro Dio; i vostri peccati gli hanno fatto nascondere la faccia da voi, per non darvi più ascolto." Isaia 59:1-2.

Confessa i tuoi peccati a Dio

I tuoi peccati ti hanno separato da Dio! Per mettere la tua vita in ordine, devi raccontare ogni cosa a Dio – a pieni colori, ad alta definizione, le opere. Se trattieni qualcosa in questo primo passo cruciale, se c’è un peccato in te che tu non osi ammettere, tu non sarai mai completamente libero dal tuo passato.

Tuttavia, se apri il tuo cuore a Dio e confessi tutto quel peccato che ha afflitto la tua coscienza per tanto tempo con quel fastidioso senso di colpa, Salmi 32:5 diventerà tuo veramente:

“Davanti a te ho messo il mio peccato, non ho taciuto la mia iniquità. Ho detto: “Confesserò le mie trasgressioni al SIGNORE,” e tu hai perdonato l’iniquità del mio peccato.” Salmi 32,5.

Dopo aver visto finalmente quanto sei misero, come potresti non perdonare gli altri?

Perdono! L’indescrivibile sollievo da quel precedente peso di colpa sempre presente. La gioia nel sapere che Dio ha cancellato la lavagna. La certezza benedetta di essere stato portato dalle tenebre alla luce, dal potere di Satana di nuovo a Dio! L’unica cosa che può fermarti dal ricevere questo dono glorioso è se tu rifiuti di perdonare gli altri. Ma dopo aver visto l’incredibile dimostrazione della misericordia di Dio verso di te, dopo aver visto finalmente quanto sei misero, come potresti non perdonare gli altri?

Dopo il perdono...

Ma il prossimo passo qual è? Hai ricevuto il perdono dei tuoi peccati, ma in fondo, rabbrividisci all’idea che la tua vita possa tornare nuovamente in un circolo infinito di peccato e perdono. Questa non è libertà, questa è schiavitù! Ma che cosa richiede Dio da te adesso? Se ti fermi a riflettere un attimo ti dirà esattamente che cosa Lui richiede.

Dio ti ha perdonato – in cambio Lui ti chiede di dare una svolta alla tua vita. Lui evidenzierà cose che necessitano di essere messe a posto con altre persone, abitudini a cui devi rinunziare, certe persone che devi smettere di frequentare e siti web da evitare come la peste.

“Lasci l’empio la sua via e l’uomo iniquo i suoi pensieri; si converta egli al SIGNORE che avrà pietà di lui, al nostro Dio che non si stanca di perdonare.” Isaia 55:7.

Sarai in grado di vivere il resto del tuo tempo sulla terra in piena libertà dal peccato.

Inizia a pregare. Racconta a Gesù tutto il tuo sincero desiderio di liberarti veramente dalla morsa che il peccato ha avuto su di te per così tanto tempo. Prega per ricevere la forza per preservare il tuo cuore come un tempio per Dio dicendo “no” nella tentazione! Riempi il tuo cuore e la tua mente con le cose che ti aiutano nel tuo combattimento per la purezza. Non permettere a nessuno di privarti della tua fame e sete ritrovata che non possono essere soddisfatte dal divertimento di questo mondo.

Col potere che ottieni dalle preghiere a Gesù, sarai in grado di vivere il resto del tuo tempo sulla terra in piena libertà dal peccato. Questo è quello che significa pentirsi e diventare un discepolo di Gesù – la più grande vocazione che chiunque possa desiderare e una decisione di cui non ti pentirai mai.

Per saperne di più sulla vittoria del peccato leggi qui.