Come mi pento?

Come mi pento?

Scritto da: Kari Sundmark | Pubblicato: martedì 1 novembre 2016

Ti sei mai ritrovato, quasi inconsciamente, a pregare per ricevere aiuto?

Questo accade spesso quando stai attraversando un’esperienza difficile. Tuttavia, se sei stanco di te stesso e del tipo di vita che stai vivendo, diventi più consapevole del fatto che hai veramente bisogno di pregare!

Gesù insegnò ai suoi discepoli di pregare Dio per il perdono delle cose che avevano sbagliato e chiarì che ricevere il perdono dipendeva dal loro perdono verso gli altri. Loro dovevano pregare così, “ Dio, rimettici i nostri debiti, come anche noi li abbiamo rimessi ai nostri debitori.” Puoi leggere tutta la preghiera in Matteo capitolo 6.

Rimorso e riconoscimento

Quando la tua coscienza è turbata, è Dio che sta lavorando e ti rendi conto che è necessario per te pregare per il perdono. Forse scopri di aver scelto la via sbagliata in uno degli incroci della vita e desideri poter ripetere la scelta. Capisci che quello che hai fatto è sbagliato. L’apostolo Pietro disse una volta alle persone che si resero conto di aver sbagliato “Ravvedetevi dunque e convertitevi, perché i vostri peccati siano cancellati.” Atti 3:19. Quando sei veramente pieno di rimorsi, senti il bisogno di essere perdonato da Dio e  dalle persone. Secondo la Bibbia, “Chi copre le sue colpe non prospererà, ma chi le confessa e le abbandona otterrà misericordia.” Proverbi 28:13. Quando nascondi il tuo peccato e non sei disposto a riconoscerlo, non puoi essere perdonato. Allora non hai gioia. L’apostolo Giovanni scrive, “Se confessiamo i nostri peccati, egli è fedele e giusto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità.” 1 Giovanni 1:9. Non sperimenterai questa gioia finché non confesserai i tuoi peccati!

La base per il perdono

Prima che Gesù venisse sulla terra, il Sommo Sacerdote offriva una volta l’anno un sacrificio per tutti i peccati del popolo. Le persone ricevevano il perdono; tuttavia, quei sacrifici non erano in grado di aiutare le persone a mantenere una coscienza pulita. Anche se il sacrificio dava alle persone il perdono, non aveva il potere di togliere il peccato che è innato nella natura umana. Quelle passioni interiori facevano ‘sì che si commettesse peccato. Perciò, il sacrificio doveva essere portato sull’altare ogni volta di nuovo, anno dopo anno.

Gesù morì per gli uomini; Lui diede la sua vita in sacrificio una volta per tutte. Nella lettera agli Ebrei capitolo 9 e 10 è possibile leggere di più sul fondamento del perdono. Dopo che Gesù risuscitò dai morti, ricevere il perdono ha assunto un significato del tutto nuovo! È possibile per te eliminare quelle cose che appesantiscono la tua coscienza. Quando vai a Dio e chiedi perdono, sei liberato dal senso di colpa perché Gesù ha preso la colpa su di sé. Perciò, puoi chiedere tranquillamente perdono per i peccati che hai commesso e sperimenterai che Dio “getterà in fondo al mare tutti i nostri peccati,” come sta scritto nella Bibbia. (Michea 7:19)

Perché è così importante il perdono dei peccati?

Dio vuole mostrare il suo amore verso di te dandoti l’opportunità di dimenticare ogni cosa del passato e iniziare con una pagina bianca. Offrendo la sua vita in sacrificio, Gesù ha aperto una via che non era stata accessibile prima. Tu puoi camminare su questa via! Puoi anche offrire la tua vita come un sacrificio. Lo fai combattendo il male – il peccato – che abita nella tua natura umana e negando te stesso attraverso la forza dello Spirito Santo. Il perdono dei peccati è l’inizio della salvezza, e man mano che continui sulla via, puoi ricevere aiuto per vivere con una coscienza pulita seguendo l’esempio di Gesù di “prendere ogni giorno la tua croce.”

La nuova vita

Camminando su questa nuova e vivente via, diventi sempre più grato. Inizi a pensare in maniera diversa! Non incolpi più gli altri per le tue difficoltà. Se eri ingiusto nel passato, adesso desideri essere giusto. Vuoi fare la volontà di Dio. Vuoi fare quello che è meglio per gli altri. Questo è dovuto al fatto che hai ricevuto una nuova mente. La gioia che deriva dal ricevere questa nuova mente inizia a caratterizzarti. Si sta sviluppando qualcosa dentro di te, e Dio apre la tua mente a questa nuova vita cosicché puoi diventare “una nuova creatura!”

Un ramo alla vite

Ricevere il perdono dei peccati è dire “sì” all’essere innestati come un ramo alla vite che è Gesù. Gesù dice: "Come il tralcio non può da sé dare frutto se non rimane nella vite, così neppure voi, se non dimorate in me.  Io sono la vite, voi siete i tralci.  Colui che dimora in me e nel quale io dimoro, porta molto frutto.” Giovanni 15:4-5. Gesù vuole che tu porti frutto. In un albero, la linfa scorre dalla vite ai rami. Quando diventi un ramo alla vite di Gesù Cristo, ricevi forza nella tua vita. Allora la tua vita diventa significativa e interessante!

Clicca qui per scoprire il prossimo passo verso la salvezza.