Come posso avere un rapporto più profondo con Gesù?

Come posso avere un rapporto più profondo con Gesù?

Scritto da: Vern Nicolette | Pubblicato: martedì 31 maggio 2016

Il rapporto che i cristiani hanno con Gesù può variare enormemente da persona a persona. Semplicemente perché ti sei convertito, per esempio, cioè sei diventato un cristiano, non vuol dire necessariamente che hai un rapporto intimo e profondo con Gesù.

Un rapporto vivo ed intimo

Per alcuni cristiani, un rapporto con Gesù consiste nel pregare a Lui e nell’andare in chiesa la domenica. Loro lasciano che Gesù sia un sacrificio per i loro peccati, ma il rapporto con Lui si ferma lì. Per altri, Gesù è un esempio da seguire, e cercano al meglio delle loro possibilità di vivere come Lui. Siccome Gesù è in cielo e loro sono qui, non si aspettano di avere chissà quale rapporto con Lui, e pertanto, di fatto, non ce l’hanno. Tali rapporti con Gesù possono al più essere descritti come “distanti”.

Il tuo rapporto con Lui può essere pieno di vita – non qualcosa senza vita e stagnante – perché Lui stesso è vivo!

La Bibbia, parla peraltro di un rapporto intimo e dinamico con Gesù. Lui è, dopo tutto, una persona, non un “concetto teologico”; non qualcuno che ha vissuto tempo fa sulla terra e ora è lontano, ma una persona che è viva e può essere molto vicina. Lui stesso è stato tentato in tutti i punti esattamente come a te, ma ha vinto il peccato e la morte. (Ebrei 4:15, Romani 6:8) Grazie alla sua fedeltà, Lui ha ogni potere e grazia per aiutarti a vincere il peccato nella tua vita. Questo vuole anche dire che il tuo rapporto con Lui può essere pieno di vita – non qualcosa senza vita e stagnante – perché Lui stesso è vivo! (Apocalisse 1:18)

Scegliere Lui

La verità è che tu stesso, decidi che tipo di rapporto vuoi avere con Gesù. Devi prima scegliere di credere che un rapporto intimo con Gesù sia possibile prima di poter entrare in tale rapporto, poiché tutto –spiritualmente parlando- è un prodotto della propria fede.

Un rapporto con Gesù non è unilaterale. Gesù lo chiarisce quando dice, “Se uno mi ama, osserverà la mia parola; e il Padre mio l'amerà, e noi verremo da lui e dimoreremo presso di lui. Giovanni 14:23. Pensa che Gesù e il Padre vogliono venire e dimorare da te! È questo il rapporto che hai con Lui?

La verità è che tu stesso, scegli che tipo di rapporto vuoi avere con Gesù.

E dice nuovamente che “Chi ha i miei comandamenti e li osserva, quello mi ama; e chi mi ama sarà amato dal Padre mio, e io lo amerò e mi manifesterò a lui.Giovanni 14:21. Hai mai pensato che Gesù vuole manifestarsi (rivelarsi) a te? Questa promessa è data a coloro che lo amano e osservano i suoi comandamenti, è chiaro pertanto che una tale rivelazione di Gesù deve avvenire per tutta la tua vita da cristiano e non solamente all'inizio della tua vita cristiana.

Comunione giornaliera

Se scegli di adempiere a queste condizioni (ubbidire alla Parola di Gesù nella tua vita), Gesù diventerà il tuo amato amico, con cui hai comunione giornalmente. Non sarà lontano per te, piuttosto abita e parla nel tuo cuore e nella tua mente tramite lo Spirito Santo. (Non ha infatti detto: “Il regno dei cieli è in mezzo a voi?”) Ci sarà un dialogo continuo con Lui che ami e che segui. Non è solamente il tuo amico, ma uno che comprende cosa voglia dire essere tentati e che può pertanto aiutarti nel momento del bisogno. Lui è una fonte di sapienza e di incoraggiamento, e pertanto una fonte di forza nell’ora della tentazione. Lui è il tuo Salvatore, non solamente dalla punizione del peccato ma anche dalla sua forza nella tua vita quotidiana. Come sta scritto: “...un aiuto sempre pronto nelle difficoltà.” Salmi 46:1. Questo è come sperimenterai Gesù! Lui riesce ad avere compassione del debole poiché Lui stesso ha sperimentato la debolezza umana. (Ebrei 4:15)

Il tuo rapporto con Gesù esiste nel tuo cuore, nella tua mente e nel tuo spirito. Quando Lui è il centro del tuo affetto, allora siede anche sul trono del tuo cuore. I pensieri che ti vengono in mente iniziano ad essere portati davanti a Lui, con questa attitudine del cuore: “Caro Signor Gesù, questo pensiero è gradito a te?” Con questa attitudine, il tuo cuore inizia a capire la mente di Gesù, che è la mente dello Spirito: vita e pace! Impari che alcuni pensieri ti portano vita e pace, mentre altri portano solamente irrequietezza e vuoto. In questo modo impari a discernere tra il bene e il male nelle situazioni giornaliere della vita, tra quanto sia e non sia gradito a Lui. Gesù diventa il tuo istruttore e la tua guida verso una vita più profonda nello Spirito.

Ci sarà un dialogo continuo con Lui che ami e che segui.

Il rapporto che hai con Gesù è anche il tuo spirito umano, dove puoi imparare a rivolgerti a Lui nei periodi stressanti, di difficoltà e di tentazione, lontano dai tuoi propri pensieri e dai tuoi sentimenti. Lì incontri lo Spirito di Gesù, che è lo spirito di profezia. (Apocalisse 19:10) Lo spirito profetico di Gesù edifica, esorta e conforta il tuo spirito umano, e tu avvertirai di essere potentemente rafforzato.

Nell’avvicinarti a Gesù, le parole della Bibbia che hai letto e sentito e detto così tante volte prima diventeranno improvvisamente vive per te. Versetti aridi, che avevano poco significato prima, diventeranno pieni di forza per vivere la vita che visse Gesù. Sperimenterai che uno spirito di rivelazione parla nel tuo interiore, e di conseguenza capirai molto diversamente la Parola di Dio e la tua propria vita. La fede nascerà nel tuo cuore in modo più profondo con ogni rivelazione sulla Parola. E col crescere della tua fede, così crescerà la forza dello Spirito nella tua vita, così che puoi seguire ancor di più le orme di Gesù.

Un rapporto sempre più profondo

I rapporti con le persone sono dinamici, cambiando col tempo e potendo crescere di intensità. Così è anche con il tuo rapporto con Gesù. Esattamente come la misericordia di Dio si rinnova ogni mattino, così il tuo rapporto con Gesù può anche essere nuovo e vivo ogni mattina! Il rapporto diventa più profondo con l’aumentare del tuo amore per Lui, e al diminuire della tua propria vita (cioè la tua propria volontà).

Gesù dice, “Ecco, io sto alla porta e busso: se qualcuno ascolta la mia voce e apre la porta, io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli con me. Apocalisse 3:20.

Lui dice "qualcuno". Questo non include anche te?

Sperimenterai un rapporto intimo con il Re dei re e con il Signore dei signori!

Forse sei diventato un cristiano tempo fa, ma non hai mai veramente sperimentato un intimo rapporto con Gesù. Lo senti bussare alla porta del tuo cuore oggi? Invitalo ad entrare nel tuo cuore, non solamente come sacrificio per i tuoi peccati, ma come un caro e amato amico, come Signore e Maestro, come uno che desideri che governi e regni nel tuo cuore e nella tua vita.

Benedetto sei tu se credi le parole di Gesù, se apri la porta del tuo cuore e lo inviti a entrare come Signore e Maestro! Se fai questo, se ubbidisci la sua Parola nella tua vita, sperimenterai cosa sia avere Gesù vivo e dimorante nel tuo cuore. Proverai un rapporto intimo con il Re dei re, e con il Signore dei signori!