Come posso trovare uno scopo nella vita?

Come posso trovare uno scopo nella vita?

Scritto da: Jim Albig | Pubblicato: lunedì 9 gennaio 2017

Cresci, ricevi un titolo di studi, trova un buon lavoro, inizia una famiglia. Ti è stato detto che è lì che troverai la felicità.

O forse sei un anticonformista e hai bisogno di trovare la tua propria strada; scoprire cose per conto tuo. Scoprendo e pensando da solo, credi di trovare pace e un senso.

Forse questi percorsi ti sono familiari – forse ti trovi su una di queste proprio in questo momento. Nel percorrerle potresti persino aver provato un certo grado di felicità e di pace. Ti sei mai chiesto però, perché quel sentimento è così fugace, perché in momenti di solitudine e di calma sei pieno di irrequietudine, scontentezza e ingratitudine? Ci deve sicuramente essere un modo per conservare quella pace; per emergere dalle diverse prove e situazioni della vita con gioia rafforzata invece che svigorita.

C’è una risposta?

L’uomo ha lottato a lungo per rispondere a simili domande; per capire il nostro scopo e il nostro passaggio qui sulla terra. Vogliamo capire, afferrare il mondo in cui viviamo. Capiamo che nasciamo e che moriamo, questo è ovvio. Ma per quello che succede tra l'inizio e la fine che abbiamo bisogno di aiuto. Quello di cui abbiamo bisogno è fede!

Dio ci ha dato le sue verità attraverso la sua Parola, e in queste sono tutte le risposte per vivere un vita completamente felice e con uno scopo.

Non mi piace quella parola, pensi per te, è così vaga. Se ci sono risposte alla vita e segreti per giungere alla vera felicità e al riposo; sarebbero state scritte da qualche parte, sarebbero state condivise in tutto il mondo. Questo può sorprendere molte persone! Dio ci ha dato le sue verità attraverso la sua Parola, e in queste sono tutte le risposte per vivere un vita completamente felice e con uno scopo. E non solamente questo, ma promette di condividere un’eternità infinita assieme in cielo con il Padre e il Figlio.

Sono un cristiano, pensi, sono stato perdonato, leggo la Bibbia e ciononostante soffro di disperazione, ira e inquietudine. Sì, può darsi; ma hai mai letto la Bibbia come un bambino piccolo con un cuore completamente aperto? Non attraverso la voce di una predica della domenica mattina, ma con fede e speranza che quello che stai leggendo ha l’abilità di trasformare la tua vita – di liberarti da una vita di vacuità in una vita con significato e scopo.

Chiunque crede in Lui

Leggiamo una delle scritture favorite di rifermento dei pastori, Giovanni 3:16. “Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.” Sì, l’ho sentito prima; Dio ci ama così tanto che ha mandato suo Figlio dal cielo per morire per noi e se ora credo in Lui i miei peccati sono perdonati per tutta l’eternità, ho capito. Tramite la tua propria indifferenza e superficialità, puoi farti sfuggire segreti che sono stati davanti a te tutta la tua vita. Leggiamolo di nuovo, “Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.” Nel rallentare e meditare su questo verso saltano all’occhio un paio di cose. Che Dio ha amato l’umanità così tanto e che voleva aiutarla talmente tanto che inviò il Suo unico Figlio – non il Suo secondo o terzo figlio - il Suo unico Figlio in terra per assumere la nostra condizione, per diventare un uomo. La seconda cosa è che se io nella mia situazione qui in terra scelgo di credere in questo, non perirò, ma condividerò l’eternità con Lui. Adesso la fede inizia ad infiammarsi, non solo per l’eternità con Lui, per quanto possa suonare straordinario, ma anche una vita dove non “perirò”, ma invece sarò rinnovato.

Che Dio ha amato l’umanità così tanto e che voleva aiutarla talmente tanto che inviò il Suo unico Figlio – non il Suo secondo o terzo figlio - il Suo unico Figlio in terra per assumere la nostra condizione, per diventare un uomo.

Questo mi commuove – un amore così grande che Lui era disposto a morire per me. Questo mi spinge a chiedermi, se la condizione per questa promessa è credere; che cosa vuol dire allora di fatto, “credere?”

Ci sono molti “credenti”, per così dire, persone che non hanno alcun problema a credere che Gesù una volta camminò sulla terra ed era tra noi e morì per i nostri peccati. Sarebbe molto triste, però, se questa fosse la condizione per le promesse, soltanto riconoscerlo. Allora perché hai problemi con la tua vita giornaliera?

Prima che il barlume di fede che acceso da Giovanni si estingua con il nostro ragionare umano e con il dubbio, leggiamo un altro passaggio, in Matteo 7:21, “Non chiunque mi dice: Signore, Signore! entrerà nel regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.” In questo sta la rivelazione, la svolta. Credere vuol dire fare la volontà di Dio, non solamente proclamare il Suo nome.

Una nuova creazione!

Impossibile, dici, ho provato ad "essere buono" prima, ad essere "una persona migliore". Butta tutto questo fuori dalla finestra, liberati dei tuoi pensieri e del tuo ragionare umano! Non dev’essere troppo difficile se pensi seriamente fino a dove ti hanno spinto e che cosa ti hanno portato. Non parliamo di diventare una persona leggermente migliore. La parola di Dio chiama “creatura completamente nuova" coloro che hanno la fede per seguire le orme di Gesù. (2 Corinzi 5:17) Questa è la possibilità che hai, un essere completamente nuovo! Smettila di limitare la potenza di Dio con il tuo dubbio e la tua comprensione umana! La ragione per cui questa via è un mistero per quasi tutto il mondo è che solamente poche persone sono disposte rispettare la condizione: fare la volontà di Dio ed essergli ubbidiente.

Smettila di limitare la potenza di Dio con il tuo dubbio e la tua comprensione umana!

Se sei soddisfatto di com'è la tua vita e della persona che sei, allora sono sorpreso che tu abbia letto fin qui – questa via non è per te. Ma se soffri sotto il peso del tuo peccato, come altri soffrono a causa delle tue azioni, e se non riesci a trovare vera pace e soddisfazione, allora fai entrare questa fede nel tuo cuore: “Nel credere la Parola di Dio e nel metterla in pratica nella mia vita io posso camminare così come camminò Gesù e giungere allo stesso risultato”.

Quando cominci su questa via, inizierà ad esserti rivelato un grande mistero – erano i tuoi desideri e le tue concupiscenze che ti rendevano infelice e ti legavano, ed è per questo che solo così poche persone conoscono la risposta. Non hanno mai fatto un passo in fede su questa via rinnegando tali desideri e scegliendo invece la volontà di Dio, e così loro non lo sapranno mai. Ti ho raccontato un poco qui per grazia di Dio, ma è solamente facendolo nella tua propria vita che le tue domande riceveranno veramente risposte e che tu troverai riposo per la tua anima e uno scopo per i tuoi giorni quando Dio inizia a rivelare la Sua volontà nella tua vita.

Quanto scritto qui è la mia fede e il mio obbiettivo – camminare come camminò Gesù in ubbidienza al Padre. Ho la mia propria volontà ed il mio desiderio che mi sono d'intralcio? Certamente! Ma tramite la forza della preghiera e credendo nella Parola di Dio così come sta scritta mi viene data la forza di schiacciare queste forze egoiste che mi legano e riesco a manifestare le virtù di Cristo. Questa è veramente una vita che vale la pena vivere e userò i miei giorni in terra per prepararmi per un eternità di cui sarò degno.