Come puoi annunciare la Parola di Dio con franchezza

Come puoi annunciare la Parola di Dio con franchezza

Scritto da: Nellie Owens | Pubblicato: lunedì 7 dicembre 2015

“Predica la parola,  insisti in ogni occasione favorevole e sfavorevole,  convinci, rimprovera, esorta con ogni tipo di insegnamento e pazienza.”2 Timoteo 4:2. “Adesso, Signore…  concedi ai tuoi servi di annunciare la tua Parola in tutta franchezza…” Atti 4:29

Dio desidera che i suoi servi facciano e annuncino la Sua Parola in piena franchezza di fede. Dobbiamo incoraggiarci ed esortarci a vicenda, per edificarci nella nostra fede. Ma, spesso, c’è una moltitudine di pensieri che può ostacolarci dal farlo.

Forse non sei un pastore, un ministro o un apostolo. Forse pensi di essere troppo giovane, o che ti manchi la capacità di articolare le cose per bene. È facile iniziare a dubitare di avere qualcosa da dare agli altri.

La mente di un servo

Geremia, un profeta nel vecchio testamento, pensava la stessa cosa. Lui disse a Dio che non sapeva parlare; credeva di essere fin troppo giovane per poter essere utilizzato da Dio. Ma il Signore gli disse, «Non dire: "Sono un ragazzo", perché tu andrai da tutti quelli ai quali ti manderò, e dirai tutto quello che io ti comanderò.   Non li temere, perché io sono con te per liberarti».” Geremia 1:7-8.

La cosa importante è che hai una mente disposta a fare la volontà di Dio e che sei veloce nel fare quello che Lui dice al tuo cuore.

Dio non aderisce a degli standard comuni quando cerca i suoi servi. Non è necessario avere una determinata età, altezza o statura. Non è neanche necessario per te essere nato in una famiglia particolare, o guadagnare una certa quantità di denaro ogni anno. La cosa importante è che hai una mente disposta a fare la volontà di Dio e che sei veloce nel fare quello che Lui dice al tuo cuore.

Capacità da Dio

In Giovanni 8:12, Gesù dice,  «Io sono la luce del mondo;  chi mi segue non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita». Quando seguiamo Cristo sulla via dell’umiliazione allora è chiaro che in realtà riceviamo la luce della vita! Questo non è qualcosa di noi stessi, o qualcosa  che viene dal nostro intelletto o dalle nostre capacità personali. No, è qualcosa che viene da Dio stesso. “Non già che siamo da noi stessi capaci di pensare qualcosa come se venisse da noi; ma la nostra capacità viene da Dio. Egli ci ha anche resi idonei a essere ministri di un nuovo patto…” 2 Corinzi 3:5-6.

Quando abbiamo fede in Dio e la nostra capacità viene da lui, allora possiamo avere grande franchezza nelle situazioni della vita per fare e dire quello che Lui opera nei nostri cuori.

In Isaia 41:10, il Signore dice, “Tu, non temere, perché io sono con te; non ti smarrire, perché io sono il tuo Dio;  io ti fortifico, io ti soccorro, io ti sostengo con la destra della mia giustizia.” Quando abbiamo fede in Dio e la nostra capacità viene da lui, allora possiamo avere grande franchezza nelle situazioni della vita per fare e dire quello che Lui opera nei nostri cuori. Non importa quanto ci sentiamo deboli e indifesi; Dio stesso ha promesso che ci fortificherà per compiere la sua volontà.

La parola della nostra testimonianza

Sta scritto in Apocalisse 12:11 che la sposa di Cristo ha vinto Satana “per mezzo del sangue dell’Agnello, e con la parola della loro testimonianza.” Da cristiani dobbiamo seguire Cristo in verità e conservare la Parola di Dio con tutto il nostro cuore. (Giovanni 14:23) Se lo facciamo, abbiamo potere e autorità nella nostra testimonianza. Allora possiamo annunciare la Parola di Dio con grande franchezza, perché abbiamo sperimentato personalmente l’opera di Dio nella nostra vita. Satana, che è anche conosciuto come l' “accusatore dei fratelli,” non vuole altro che mettere a tacere il popolo di Dio. Quando la Parola di Dio è annunciata con potenza e franchezza, Satana è impotente. Lui cerca, quindi, di intimidirci con pensieri d’accusa e sentimenti di inferiorità e debolezza, ricordandoci i nostri fallimenti. Ogni volta di nuovo ci dice che non abbiamo nulla da dare e che è meglio se rimaniamo semplicemente in silenzio.

Ma, cosa dice la Parola di Dio a riguardo? Esattamente l’opposto. “Dio infatti ci ha dato uno spirito non di timidezza, ma di forza, d'amore e di autocontrollo.” 2 Timoteo 1:7. Invece di essere vincolati dalla paura o dallo spirito d'accusa, possiamo annunciare e scrivere della Parola di Dio in uno spirito di potenza.

Non solo saremo capaci di vincere Satana, ma saremo in grado di incoraggiare gli altri e di dar loro parole eterne che costruiscono ed edificano!

Con franchezza possiamo testimoniare delle sue promesse, della sua fedeltà e di quello che compirà e ha compiuto nella nostra vita. L’effetto sarà che annunciamo la fede direttamente nei nostri cuori e, così facendo, la nostra speranza è edificata e la Parola di Dio diventa sempre più vivente per noi! Non solo saremo capaci di vincere Satana, ma saremo in grado di incoraggiare gli altri e dar loro parole eterne che costruiscono ed edificano!

“Per amor di Sion io non tacerò, per amor di Gerusalemme io non mi darò posa, finché la sua giustizia non spunti come l'aurora, la sua salvezza come una fiaccola fiammeggiante.” Isaia 62:1.