Cosa fai da cristiano il lunedì?

Cosa fai da cristiano il lunedì?

Scritto da: Jan-Hein Staal | Pubblicato: lunedì 22 aprile 2013

Ci sono tante differenze nelle esperienze che le molte chiese e movimenti cristiani hanno della loro fede nel fine settimana. Ma la domanda più importante non è forse cosa fai da cristiano il lunedì?

Nei fine settimana ci sono grandi differenze in come si vive la propria fede cristiana. Dalle funzioni religiose con molti rituali e cerimonie fisse, a funzioni con tante lodi in preghiera, canti e musica. Da funzioni con musica e cori ad alto livello artistico, a funzioni con preghiere per la guarigione dei malati. Ma cosa significa poi la nostra fede cristiana nella nostra vita quotidiana il lunedì e negli altri giorni della settimana?

Paolo, Pietro, Giacomo e Giovanni scrivono moltissimo della vita da cristiano ogni giorno della settimana.

È molto istruttivo leggere come gli apostoli Paolo, Pietro, Giacomo e Giovanni scrivono della vita giornaliera da cristiano in tutte le circostanze, ogni giorno della settimana. Sta loro molto a cuore che la nostra fede cristiana determini e pervada tutte le nostre azioni, le nostre parole e i nostri pensieri.

Non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e in verità!

Pietro e Paolo pongono molto rilievo a come marito, moglie e figli nella famiglia devono rapportarsi l'un con l'altro con amore e rispetto. Come dobbiamo comportarci in modo affidabile, onesto e giusto da dipendenti e da datori di lavoro nel nostro ambiente lavorativo.

Sta molto a cuore a Giacomo e Paolo che la nostra fede cristiana ci aiuti a usare la nostra lingua come si addice alla nostra fede. Giacomo lo descrive in modo molto netto quando dice: “Se uno pensa di essere religioso, ma poi non tiene a freno la sua lingua e inganna se stesso, la sua religione è vana.” Gm. 1, 26.

La cosa più importante

Giovanni sottolinea ripetutamente che possiamo dire tante cose a parole, ma la cosa più importante è vivere secondo queste parole nella vita giornaliera. “Chi dice:  «Io l'ho conosciuto»,  e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui;  ma chi osserva la sua parola, in lui l'amore di Dio è veramente completo.” 1. Gv. 2, 4-5. “Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e in verità!” 1. Gv. 3, 18.

La nostra fede cristiana determina veramente tutte le nostre azioni, le nostre parole e i nostri pensieri, sette giorni a settimana?

Ci sono tante situazioni nella vita quotidiana nelle quali possiamo preoccuparci. Paolo e Pietro sono molto chiari anche su questo: “Gettando su di lui ogni vostra preoccupazione, perché egli ha cura di voi.” 1. P. 5, 7.

E come ci comportiamo nel traffico; come usiamo i nostri soldi; come usiamo i nostri occhi in relazione per esempio a tutto quello che possiamo vedere su Internet? Sì, domandiamoci: La fede cristiana, di cui sentiamo nelle funzioni religiose cristiane del fine settimana, determina veramente tutte le nostre azioni, le nostre parole e i nostri pensieri, sette giorni a settimana? La mia religione è gradita a Dio, oppure è vana?