Cosa significa il Natale per noi?

Cosa significa il Natale per noi?

Scritto da: Tomas Nilsen | Pubblicato: giovedì 11 dicembre 2014

Ci facciamo gli auguri di un felice Natale. Un benedetto Natale. Ma qual era in realtà il messaggio di Gesù? Abbiamo capito la fantastica offerta con cui è venuto?

Diamo e riceviamo regali. In entrambi i casi porta gioia. La cosa più divertente è dare. Era proprio quello che ha fatto Gesù. Lui ha dato se stesso come un dono e un sacrificio. Anch’io posso essere un dono per gli altri durante tutto l’anno!

Festeggiamo che Gesù è nato nel mondo. Dio ci ha mostrato il suo amore mandando il suo unigenito Figlio agli uomini, per liberarci dal peccato. (Giovanni 3,16) Che cosa significa per noi?

Anche Gesù è stato tentato a rispondere ...

Gesù è cresciuto in una famiglia, allo stesso modo come te e me. È stato tentato a rispondere a tono, quando qualcuno lo provocava. Lui ha scelto piuttosto di rinnegare la propria volontà, ogni volta. (1 Pietro 2,23) Il potere di Satana è stato schiacciato grazie a quello che ha fatto Gesù, ogni giorno nelle sue situazioni quotidiane.

Gesù è cresciuto in una famiglia, allo stesso modo come te e me.

Che cosa ha fatto Gesù in queste situazioni? Gesù è giunto alla resa dei conti con il pensiero che si presentava. La radice del peccato, che abita in tutte le persone. Ogni volta che era tentato a peccare, pregava per ricevere aiuto a scegliere piuttosto la volontà di Dio. Lui ha scelto il bene ogni singola volta. Non era una lotta facile, ma lo ha fatto per noi. Così si è dato come un dono, e il fatto che fosse nato in terra per fare questo, è quello che celebriamo adesso a Natale.

Pensa a quali possibilità ci offre questo nelle nostre circostanze. Siamo anche noi persone, con la stessa natura che aveva Gesù quando era un uomo sulla terra. La cosa naturale per noi è peccare, cedere ai nostri desideri. Rispondere, inasprirci, offenderci, irritarci. Ma lui ha aperto una nuova e vivente via, così vivente che lo possiamo seguire ogni giorno!

Non rispondere agli insulti, ma benedire soltanto! È veramente possibile, puoi chiederti?

Se leggiamo il nuovo testamento, troviamo la risposta; sì, è possibile. Gesù avevo lo Spirito Santo con sé, e ne era fortemente fortificato. Ora, per mezzo di lui, abbiamo ottenuto questa straordinaria offerta di seguire le sue orme. Anche noi possiamo ricevere lo Spirito Santo, che ci mostra i pensieri e le reazioni contro cui dobbiamo combattere. Ci rafforza e ci conduce verso una vita sempre più vittoriosa.

La migliore offerta del Natale!

Pensaci, è completamente possibile vincere il peccato nella nostra vita! Che offerta!

Gesù stesso, il Salvatore. Lui può essere il nostro redentore e salvatore personale. Che opportunità, ottenere una vita piena di gioia e bontà. Possiamo diventare un dono per il prossimo, sempre, vivendo questa vita qui. Possiamo essere sempre buoni e gentili, come lui! È questo quello che desideri? Col Natale arriva questa offerta per noi, e se l’accettiamo, otteniamo Gesù come compagno per tutta la via verso il cielo.

Ora per mezzo di lui, abbiamo ottenuto questa straordinaria offerta di seguire le sue orme.

«Infatti non abbiamo un sommo sacerdote che non possa simpatizzare con noi nelle nostre debolezze, poiché egli è stato tentato come noi in ogni cosa, senza commettere peccato.» (Ebrei 4,15)

È sempre bene essere in compagnia di una persona che conosce la strada, quando andiamo su sentieri sconosciuti, situazioni sconosciute. Il messaggio del Natale è quindi un messaggio di liberazione. Il peccato crea discordia e conflitti, ma l’uomo Gesù ha vinto ogni peccato, e ci invita a seguirlo.

La domanda è soltanto: Accettiamo l’offerta?