Dio esiste realmente?

Dio esiste realmente?

Scritto da: Bethany Taylor | Pubblicato: venerdì 17 gennaio 2014

Nessuna delle risposte che ho sentito sono bastate per convincermi che Dio esista. Fino ad ora.

A caccia

Parliamo di splendidi fiori e di alberi maestosi. Parliamo delle unghie delle mani del neonato e del codice DNA. Parliamo della gravità. Oppure no.

Queste cose sono avvincenti, e se sono onesta, dovrebbero essere sufficienti per convincermi che Dio esiste. Ma io sono a caccia di una prova ancora più forte che Dio esiste – una risposta inconstestabile.

Ho tantissimi amici cristiani. Alcuni di loro hanno sperimentato la malattia, alcuni hanno sperimentato perdite tragiche, alcuni hanno sperimentato miracoli e alcuni non hanno alcun tipo di storia drammatica da raccontare, ma nella mia ricerca di prove sull'esistenza di Dio, hanno dato la stessa clamorosa affermazione:

"So che Dio esiste perché l'ho sperimentato personalmente."

Ora sono incuriosita. Voglio saperne di più.

Un Dio personale?

Dianna, 30 anni, è una donna single di Detroit, USA con una laurea in biologia. Lei è ansiosa di raccontare come ha sperimentato personalmente Dio nella sua vita. “È scritto di un mormorio leggero in 1 Re e questo è come io ho sperimentato Dio. Non è coi grandi segni o suoni impetuosi, ma Lui guida il mio cuore con dolcezza. Quando sono tranquilla, Lui mi parla – ‘come parli con la gente; come ti comporti; cosa fai quando nessuno ti vede?’ Io sento che Lui mi guida attraverso numerose difficili situazioni, e quando gli obbedisco, col suo aiuto, sperimento che sono purificata dal peccato col quale sono nata.”

Purificata dal peccato? Mi chiedo cosa intenda dire con questo.

Acquista più senso quando Dietrich, 30 anni, una delle guide dei giovani della Brunstad Church in Ohio, Stati Uniti d’America testimonia di come Dio ha fatto in modo che le cose impossibili siano diventate possibili nella sua vita.

“Ero abituato ad essere uno schiavo di ciò che veniva più semplice e più naturale. Ero veloce nell’arrabbiarmi, mentivo più di quanto dicessi la verità, e non ero in grado di dire ‘no’ alle mie passioni. Questo mi rendeva infelice e vuoto dentro. Quando ho dato il mio cuore a Dio ho capito che avevo bisogno di combattere contro il peccato dentro di me e di andare a Lui per ricevere aiuto quando ero tentato, e ho sperimentato più e più volte il suo aiuto. Lentamente, ho visto i miei punti più deboli diventare punti di forza – niente di questo sarebbe stato lontanamente possibile senza l'aiuto di Dio ad ogni passo del cammino."

Messa alla prova

Teresa, 42 anni, è una donna piena di vita di Vancouver, Canada. Lei ha sempre creduto in Dio, ma la sua fede è stata davvero messa alla prova quando la figlia più giovane è nata con una serie di complicazioni che ne minacciavano la sopravvivenza. Lei dice che la sua vita sarebbe vuota senza Dio.

“A chi ti puoi rivolgere nel bisogno? Nelle situazioni difficili della vita, la gente può consolare solo con parole dell’anima, ma la Parola di Dio porta la vita!! Ho sperimentato questo personalmente  – Lui è fedele!”

Ho l’opportunità di parlare con un’altra giovane mamma, Elizabeth, 31 anni, da Winnipeg, Canada. Lei ha dei capelli rosso fiamma, ed era nata con un temperamento abbinabile – un temperamento incontrollabile che la portava settimanalmente dal preside della scuola. Come ha fatto questa ragazza sfacciata a trasformarsi in una madre, moglie e amica fantastica?

Lei spiega, “Nella misura in cui ho creduto in Dio e nell’aiuto che mi poteva dare personalmente, ho sperimentato un aiuto reale! La profonda pace, gioia e la sempre crescente realizzazione nella vita va di pari passo con la mia fede in Dio. So che senza Dio nella mia vita, avrei ferito e danneggiato la mia famiglia; ma col suo aiuto mio marito e i miei figli possono invece sperimentare soltanto pazienza, calore e bontà da parte mia.”

Sperimentare Dio

In giovane età, Derek, 24 anni, un ragazzo comune di Urbana, USA ha scelto di credere che Dio esiste. “Ho sperimento la sua incredibile bontà e il suo aiuto, e ho sperimentato la sua fermezza e il suo castigo. Vivere entrambi questi aspetti di Dio in un modo così personale ha reso la mia fede in Lui sempre più forte.”

Penso che lui intenda dire che Dio non è solo un “nonno buono”, ma che parla anche a Derek delle cose che sbaglia. Egli fa risplendere la luce sul peccato, e insegna a Derek quello di cui ha bisogno per purificare la sua vita. Nella sua bontà, Dio viene con l’aiuto e la forza di cui ha bisogno perché questo si realizzi.

Una delle risposte più dirette è venuta da Marc, 38 anni, da Winnipeg, Canada. “Io parlo a Dio e Lui parla a me. Io gli chiedo cose, e Lui mi dà delle risposte. Lui mi ha mandato lo Spirito Santo, che è dentro di me, e questo Spirito mi dà il potere per vincere il peccato. Quando gli chiedo di aiutarmi, Lui mi aiuta! Lui mi guida e mi dice quello che devo fare e dire: Nella Bibbia, Dio promette che se seguo le sue leggi, allora Lui mi ricompenserà, e io sperimento questo quando seguo le sue leggi della vita, Lui mi ricompensa esattamente come promesso.  Tutto questo è troppo per essere solo una coincidenza.”

Trasformazione

Ognuna di queste persone ha sperimentato che con l’aiuto personale di Dio, vengono trasformati interiormente. Loro hanno attinto da una fonte di forza che, quando soddisfano la loro parte del patto, dà loro il potere di vivere e regnare sul peccato.

Dietrich dice, “Dio è vivo e Lui è ancora un operatore di miracoli. Lui VUOLE aiutarti e ti risponde se gridi a Lui. Avvicinati a Lui e Lui si avvicinerà a te!”

“Credi che Dio è e che ricompensa tutti quelli che lo cercano,” aggiunge Derek, riferendosi a Ebrei 11:6, “dai la tua vita a Dio nella fede che Lui esiste, cercalo personalmente, e Lui diverrà il tuo Dio, il tuo amico e il tuo aiuto!”