Dipendenza – da cristiano ci ha mai riflettuto onestamente?

Dipendenza – da cristiano ci ha mai riflettuto onestamente?

Scritto da: David Nooitgedagt | Pubblicato: giovedì 4 settembre 2014


La verità è che tutte le persone sono state in qualche misura legate e che nessuno è diventato libero senza riconoscere questa verità. Nessuno riesce a liberarsi da solo da una dipendenza. Sei veramente libero se ti ha liberato Gesù.

In 2 Pietro 2:18-19 sta scritto: “… perché uno è schiavo di ciò che lo ha vinto.”

Chi non è mai stato schiavo?

Esistono svariate forme di dipendenza. Le più note sono dipendenze da fumo, alcol, droghe, gioco d’azzardo, sesso/pornografia, ma Gesù dice: chi commette il peccato è schiavo del peccato. (Gv 8:34)

Forse non hai mai toccato droghe, ma sei, per esempio, dipendente dal tuo aspetto, i vestiti, il denaro, l’approvazione e l’onore delle persone attorno a te e così via, e questo ti rende insicuro e infelice. Questo divora il tempo, costa tanto denaro, e nei tuoi pensieri vieni afferrato e sempre più tormentato da cose a cui sottostai.

È semplicemente troppo forte per te e un segno della tua dipendenza è che nei momenti buoni sai esattamente che non è assolutamente bene, eppure ogni volta  ricadi nuovamente nella tua debolezza.

Riconoscere la verità ti renderà libero

“Gesù allora disse a quei giudei che avevano creduto in lui: ‘Se perseverate nella mia parola, siete veramente miei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi.’” Gv 8:31-32.

Gesù ha la soluzione, e quella soluzione è al tempo stesso la più difficile: se non riesci ad essere al 100% onesto con te stesso e con Gesù, allora non diverrai libero.

Gli Alcolisti Anonimi (AA) hanno per esperienza individuato alcune leggi, che leggiamo nella parola di Dio. Per esempio il primo dei dodici passi che hanno messo su carta per liberarsi e rimanere liberi dalla loro dipendenza è coerente con quello che scriviamo qui:

Passo 1: Abbiamo ammesso di essere impotenti di fronte all’alcol e che le nostre vite erano divenute incontrollabili.


Hai bisogno di aiuto se vuoi diventare libero, per questo si inizia col riconoscere.

Essere cristiani riguarda la libertà

Hai confessato di essere cristiano, allora per questa ragione può essere ancora più difficile ammettere di essere legato. Vuoi riconoscere che sei legato e infelice a causa del tuo desiderio degli occhi e dei tuoi propri pensieri che ruotano attorno all’onore e al riconoscimento da altre persone? Sì, chi si umilia così profondamente, fa il primo passo per diventare veramente libero. Questo vale per ogni tipo di dipendenza. Allora sei aperto all’aiuto. E c’è aiuto a disposizione!

“Se dunque il Figlio (Gesù Cristo) vi farà liberi, sarete veramente liberi.” Giovanni 8:36. Gesù può guarire dalle dipendenze più distruttive, lui può tirarti su dall'abisso. Lui può guarirti pure dai peccati più nascosti che ti derubano della gioia di vita e della forza necessaria per essere utile e asserviti a Dio.

Per saperne di più sull’aiuto che puoi ricevere leggi questi articoli: