Domande comuni sul frequentarsi tra cristiani

Domande comuni sul frequentarsi tra cristiani

Pubblicato: mercoledì 9 settembre 2015

Qui di seguito ci sono delle risposte alle più comuni domande sul frequentarsi tra cristiani.

“Frequentarsi” è una parola che può voler dire molte cose per molte persone. Quando però ci riferiamo a “frequentarsi” in questo articolo intendiamo qualsiasi tempo trascorso da soli con una persona dell'altro sesso con intenzioni romantiche.

Dato che frequentarsi è un concetto relativamente nuovo nel nostro mondo, la Bibbia non lo menziona direttamente. Ma cosa sta a cuore di Dio su questo tema è chiaro da quanto sta scritto nella Sua Parola.

“Perchè questa è la volontà di Dio: che vi santifichiate, che vi asteniate dalla fornicazione, che ciascuno di voi sappia possedere il proprio corpo in santità e onore, senza abbandonarsi a passioni disordinate come fanno gli stranieri che non conoscono Dio.” 1 Tessalonicesi 4:3-5

Da questo e da altri versetti nella Bibbia, possiamo vedere che la purezza è fondamentale per Dio. Questo è abbastanza chiaro ma ciononostante ci sono molte domande che sorgono quando pensiamo a come poter trovare un coniuge e mantenerci puri tutto il tempo. Che ruolo gioca il frequentarsi?

Qual è lo scopo del frequentarsi per un cristiano?

Ci sono molte ragioni per cui le persone scelgono di frequentarsi. La domanda che discepoli di Gesù Cristo dovrebbero chiedere è se queste motivazioni vanno bene con le leggi di Dio, con la sua opinione e il suo scopo.

Il matrimonio è un buon dono e Dio lo dà se e quando Gli piace.

La Bibbia è chiara sul fatto che il matrimonio, preceduto da un fidanzamento, è l’unica relazione romantica tra un uomo e una domanda che sia sancita da Dio. Frequentarsi senza intenzione di sposarsi è pericoloso, sciocco e orgoglioso. È una deliberata violazione dell’ordine di Dio di “fuggire le passioni giovanili.” (2 Timoteo 2:22) Questo include tutto dal frequentarsi per semplice compagnia, per essere accettati dagli altri, perché ci si sente soli, per rapporti sessuali o persino relazioni durature impegnate che si sa non porteranno al matrimonio.

Dio mostra il modo ai discepoli che vivono una vita pura completamente gradita a Lui. È importante che il matrimonio sia basato sull'amore e ci deve essere "l'alchimia" tra i partner. Innamorarsi è un processo naturale, ma l'amore non deve essere confuso con desideri e passione. I sentimenti possono essere mutevoli e possono mentire. Frequentarsi è un modo per assicurarsi che ciò che pensavi fosse giusto e buono e secondo la volontà di Dio lo sia veramente. È il periodo prima del quale due discepoli si impegnano nel matrimonio in cui possono conoscersi e decidere se il matrimonio è nel futuro.

Preghiera e umiltà sono necessari in tale momento. Devi chiedere a Dio, "Questa è la persona per me?" Dobbiamo essere svegli, vigili e puri e non fare supposizioni o scuse.  L’impurità non è qualcosa che Dio prende alla leggera. (Efesini 5:3)

Frequentarsi è un modo per assicurarsi che ciò che pensavi fosse giusto e buono e secondo la volontà di Dio lo sia veramente.

Da esseri umani non abbiamo un senso naturale per le cose di Dio e può succedere che tu ti sia sbagliato/a su quale sia la volontà di Dio. Allora frequentarsi può essere un aiuto per scoprire se la relazione sia giusta.

Ma lo scopo del frequentarsi non deve essere un modo per cercare un partner, anche se la tua intenzione sia di sposare chiunque tu trovi alla fine. Sta scritto che “ogni cosa buona e ogni dono perfetto vengono dall’alto,” (Giacomo 1:17) e dobbiamo avere fiducia nella Parola di Dio. Il matrimonio è un buon dono e Dio lo darà quando Gli piacerà. “Il Signore ti guiderà sempre,” dice in Isaia 58:11. Questo vale anche per trovare qualcuno da sposare.

Quando un cristiano dovrebbe iniziare a frequentarsi?

Paolo scrive a Timoteo “fuggi le passioni giovanili.” (2 Timoteo 2:22) Gesù dice anche in Matteo 5:28 che “chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore.” È chiaro che il periodo della nostra prima gioventù è un periodo pericoloso per quanto riguarda la purità, specialmente purità sessuale e romantica. Persino un pensiero vagante può portare al peccato.

Come Timoteo, una persona giovane che desidera essere un discepolo di Cristo deve fuggire le passioni giovanili. Devi fare tutto ciò che è nelle tue forze per non cadere nell’impurità. Questo include flirtare o qualsiasi altra interazione romantica con l'altro sesso.

Non puoi aspettarti che il matrimonio magicamente compia qualcosa nella tua vita che non c’era lì prima.

È l’intenzione di Dio che tu usi la tua gioventù per avvicinarti a Lui e per concentrarti solamente a servire Dio. Non abbiamo delle scritture che ci dicono a che età dovremmo sposarci. In Proverbi 24:27 però sta scritto che cosa si dovrebbe fare prima di iniziare a costruire la propria casa: “Metti in ordine i tuoi affari di fuori, metti in buono stato i tuoi campi, poi ti fabbricherai la casa.”

È un enorme vantaggio avere una fondazione nella tua vita cristiana ed avere un interesse sincero per gli altri prima di impegnarti in un matrimonio per il resto della vita. Vivendo la tua vita a servizio di Dio sperimenti una purificazione e una santificazione, che è un fondamento importante per costruire la tua casa. Non puoi aspettarti che il matrimonio magicamente compia qualcosa nella tua vita che non c’era lì prima.

Se entri nel matrimonio avendo problemi con passioni, dipendenza, insoddisfazione della tua vita o, qualsiasi altra cosa con cui le persone hanno problemi non puoi aspettarti che queste cose scompaiano dopo il matrimonio. Questo è il motivo per cui è tanto gratificante lottare contro tutto il peccato e assicurarsi che queste cose non abbiano potere su di te prima che tu entri nell’unione del matrimonio.

Noi abbiamo anche questa forte esortazione nel Cantico dei Cantici di Salomone 8:4, “non svegliate l’amor mio, finchè lei non lo desideri.” La mente di un discepolo non si domanda costantemente "quando mi sposerò", ma piuttosto, tutta la sua concentrazione è su come può servire al meglio Dio. Tutto quello che ha a che fare con il matrimonio e il frequentarsi è tenuto in sospeso fino al momento che piace a Dio.

Sopra ogni cosa, concentrati a fare la volontà di Dio.

Non c’è un’età specifica per sposarsi e forse è la volontà di Dio che tu aspetti un po' prima che tu faccia questo grande passo.  È importante però avere fiducia che la volontà di Dio è perfetta e che tutto avviene solamente per il tuo meglio. (Romani 8:28)

La domanda “Va bene uscire con questa persona?”  può essere risposta solamente da te. Dio parla ad ogni individuo e ogni individuo deve trovare la Sua volontà in tutte le cose. Ma sopra ogni cosa, concentrati a fare la volontà di Dio. Concentrati a servire Lui, concentrati a dare, concentrati a ricevere un forte rapporto con Lui e Lui provvederà al resto.

“Cercate prima il regno e la giustizia di Dio, e tutte queste cose vi saranno date in più.” Matteo 6:33.

Quando è pericoloso frequentarsi?

Sebbene frequentarsi sia diventato una base della società moderna molto spesso è qualcosa non gradito agli occhi di Dio.

La Parola di Dio ci esorta a “fuggire le passioni giovanili” (2 Timoteo 2:22) e a mantenerci liberi da tutta l’impurità. Qualsiasi rapporto di frequentazione che in qualsiasi modo nutre i tuoi desideri in modo così forte che non riesci a ubbidire alla Parola di Dio, certamente non è gradito a Dio. Andando contro la Parola di Dio di “fuggire le passioni giovanili” e “custodire il tuo cuore puro" puoi facilmente distruggere la tua propria puezza così come quella di un’altra persona.

"Come si addice ai santi, né fornicazione, né impurità, né avarizia, sia neppure nominata tra di voi." Efesini 5:3.

Frequentarsi spesso porta ad inutili tentazioni a desideri sessuali e Dio non guarda con benevolenza quelli che provano ad avvicinarsi il più vicino possibile al peccato. Concupiscenze e desideri possono essere fisici, ma possono anche essere concupiscenze e desideri della mente (Efesini 2:3). Quindi sol perché frequentarsi può non includere alcuna attività sessuale fisica, non necessariamente è pura agli occhi di Dio. Una persona che vive in tal modo da soddisfare i desideri della carne e della mente non conosce Cristo.

“Il matrimonio sia tenuto in onore da tutti e il letto coniugale non sia macchiato da infedeltà; poiché Dio giudicherà i fornicatori e gli adùlteri.” Ebrei 13:4

Come può una frequentazione casuale, basata su un flirt mai essere considerata utile per un discepolo che sta cercando di vivere una vita pura?

Dopo tutto questo, sebbene non pensi che la tua relazione sia “impura,” può essere ancora dannosa. È facile dimenticare Dio nella tua concentrazione a trovare un partner. Se sei così preoccupato nel trovare qualcuno, a frequentare, a chiederti se è "la persona giusta” che il tuo rapporto con Dio inizia ad essere di secondo piano allora questo non è gradito a Dio. Anche se ti mantieni puro/a da tutti i desideri sessuali.

Sta scritto che “Ogni cosa è lecita, ma non ogni cosa è utile.” 1 Corinzi 10:23. Come può una frequentazione casuale, basata su un flirt mai essere considerata utile per un discepolo che sta cercando di vivere una vita pura?

Come dovrebbero frequentarsi i cristiani?

Ovviamente non esiste una "ricetta" su come due persone dovrebbero frequentarsi. Ma la parola di Dio ci dà le linee guida su come vivere secondo la Sua parola in ogni cosa. Frequentarsi può essere un primo passo naturale verso il matrimonio e se due sinceri discepoli decidono di trascorrere del tempo assieme frequentandosi allora questo tempo sarà trascorso in purezza, conoscendosi. Il frequentarsi tra cristiani non viene trascorso in ogni genere di ambiente impuro, che porta i due a peccare. Lo Spirito parla a tutti coloro che hanno un orecchio attento e sta al singolo riconoscere che tipi di attività sono accettabili al cospetto di Dio.

C’è spazio per essere te stesso/a, purché tutto quello che fai sia nella volontà di Dio.

È importante quando cristiani si frequentano che imparino se i loro obbiettivi spirituali siano gli stessi. Conoscere il cuore dell'altro, cosa li motiva, in che cosa credono, cosa è importante per loro, e che cosa cercano in un coniuge, ecc. Conoscerli in modo naturale. C’è spazio per essere te stesso, purché tutto quello che fai sia nella volontà di Dio.

Ci dovrebbe anche essere un impegno e una comprensione in rapporto simile. Frequentarsi non è un fidanzamento e non è un matrimonio, ciononostante lo scopo del frequentarsi è di scoprire se il matrimonio è nel futuro per le due persone interessate. Non deve essere preso alla leggera. La domanda dovrebbe sempre essere nelle menti di entrambi le persone, “È questa una persona con cui vorrei trascorrere il resto della mia vita?” e ancora più importante, “È questa una persona con cui Dio vuole che io trascorra il resto della mia vita?”

Il frequentarsi deve finire nel matrimonio?

Da cristiani sappiamo che l’unico rapporto romantico sancito da Dio è il matrimonio. Una relazione di frequentazione può aiutare due persone a conoscersi, a scoprire se i loro sentimenti sono reciproci e se questo importantissimo passo è quello giusto. Non c’è una “lunghezza” prestabilita per quanto debba durare questo periodo. Non affrettarti. Non tirarla per le lunghe. Può finire in una decisione di fidanzarsi, oppure quel matrimonio non è giusto per te. Lasciati guidare da Dio, come in tutte le cose.