Perché Gesù è dovuto venire in terra?

Perché Gesù è dovuto venire in terra?

Scritto da: Heather Crawford | Pubblicato: lunedì 5 maggio 2014

Qualcuno doveva venire in terra e sconfiggere Satana. Qualcuno doveva vivere tutta la sua vita senza peccare. Gesù si offrì volontariamente.

“Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.”

Giovanni 3:16. È un versetto che ho sentito menzionare tante volte. Ma che cosa significa in realtà?

“Dio ha tanto amato il mondo..." Ha senso che Dio abbia amato il mondo, perché lo ha creato lui. E poiché ha creato l’uomo a sua immagine, è anche comprensibile che ci ama.  Ma perché doveva dare suo Figlio? Perché Gesù è dovuto venire in terra?

Satana ha ottenuto il potere sull'umanità

Credo che la risposta si trovi all'inizio di Genesi. Leggiamo come Dio aveva creato un paradiso perfetto, e come Satana sia stato in grado di ingannare Adamo ed Eva. Con la caduta nel peccato, la terra non era più perfetta e a causa del peccato, le persone non erano più in grado di essere irreprensibili. Adesso Satana aveva potere sugli uomini.

Perché il salario del peccato è la morte, Satana, che aveva il potere sulla morte, aveva i peccatori nelle sue grinfie

Dal momento che non potevano più servire completamente Dio, Dio diede loro la legge – i comandamenti che li avrebbero aiutati a vivere una buona vita esteriore. Ma anno dopo anno dovevano portare dei sacrifici a Dio per espiare i loro peccati, perché non erano in grado di sconfiggere il peccato che abitava dentro – nella loro natura umana. Il peccato creò una separazione tra Dio e l’uomo, e poiché il salario del peccato è la morte, Satana, che aveva il potere sulla morte, aveva i peccatori nelle sue grinfie.

Gesù non ha mai commesso peccato e Satana ha perso il suo potere

Insieme a suo Padre, Gesù guardò giù dal cielo e vide gli uomini che erano in difficoltà nel peccato. Gesù desiderava anche condividere quello che aveva in cielo con le creature che erano state create a immagine di Dio. Ma come poteva farlo attraverso quell'abisso che separava la terra dal cielo?

C’era solo una risposta. Qualcuno doveva venire in terra e sconfiggere Satana. Gesù si offrì volontariamente

C’era solo una risposta. Qualcuno doveva venire in terra e sconfiggere Satana. Qualcuno doveva vivere tutta la sua vita senza peccare, per aprire una via attraverso la carne umana da una parte all’altra. Gesù si offrì volontariamente.

Lui prese forma di uomo, inclusa una natura con inclinazioni peccaminose, e mediante la potenza dello Spirito Santo, visse una vita completamente vittoriosa! Quando morì sulla croce, Satana perse il suo potere sugli uomini, perché Gesù non aveva mai peccato!

Se prendo ogni giorno la mia croce come ha fatto Gesù, Satana non ha più il controllo su di me.

"Poiché egli è stato tentato come noi in ogni cosa, senza commettere peccato.” (Ebrei 4:15) Questo significa nella sua carne, lui affrontò ogni tentazione e prendendo ogni giorno la sua croce, vinse su ognuna di esse, aprendo una via attraverso la carne umana. E facendo così, creò per noi delle orme da seguire sulla stessa strada!

Quando Gesù era sulla croce e morì, Satana pensò di aver finalmente superato in astuzia Dio. Ma si sbagliava completamente! Quando Gesù apparve alle porte dell’inferno, Satana non aveva assolutamente nulla con cui accusare Gesù, perché aveva vissuto una vita perfetta. Quindi Gesù stesso è diventato il nuovo possessore delle chiavi del regno della morte. Finalmente Gesù era riuscito a creare un ponte sulla separazione tra Dio e l'uomo.

Vita eterna per chi vince

Quando ripenso alla seconda parte di Giovanni 3:16, dove dice, “affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna,” c’è tanta speranza per me. Credo che Gesù sia venuto, e che abbia creato un percorso che posso seguire anche io. Un percorso che conduce direttamente attraverso la mia carne e attraverso quel vuoto che si trova tra Dio e me. Questo significa che, grazie al sacrificio di Gesù, non ho più bisogno di essere schiavo del peccato, e se prendo ogni giorno la mia croce come ha fatto Gesù, Satana non ha più il controllo su di me.

Con l’aiuto di Dio, posso ricevere la forza per sconfiggere il peccato che è nella mia carne e quando resisto a Satana e metto a morte il peccato, allora nella mia vita quotidiana, può prodursi qualcosa di divino e celeste. Se faccio questo, cammino su quella strada che Gesù ha fatto – una via che conduce direttamente nel regno dei cieli. Condividerò l’eternità con lui!