Pregare per le nostre guide e i governi

Pregare per le nostre guide e i governi

Scritto da: Steve Lenk | Pubblicato: sabato 28 gennaio 2017

“Esorto dunque, prima di ogni altra cosa, che si facciano suppliche, preghiere, intercessioni, ringraziamenti per tutti gli uomini,  per i re e per tutti quelli che sono costituiti in autorità, affinché possiamo condurre una vita tranquilla e quieta in tutta pietà e dignità.” 1 Timoteo 2:1-2.

In questi versi riceviamo una chiara esortazione dall’apostolo Paolo che dobbiamo pregare per tutte le persone. Questo include coloro che governano i paesi nei quali viviamo. Quando guardiamo alla politica e a chi ha il potere e a coloro che lottano per il potere può sembrare come se questo sia un compito inutile. Possiamo quasi chiederci che tipo di aiuto sarebbe pregare per persone forse lontane da Dio e orgogliose, che certamente non sono disposte ad essere guidate da Dio! In che me modo aiuterebbero le preghiere? Cos’è quello per cui dovremmo pregare in realtà? Dio può guidare il governo usando queste persone? Qual è la reale intenzione del pregare come esorta questo versetto?

La fervente preghiera del giusto ha una grande efficacia.

Paolo e molti altri nel corso dei secoli, sapevano che Dio ascolta e considera le preghiere delle persone timorate di Dio. Giacomo scrive di Elia: “La preghiera del giusto ha una grande efficacia.   Elia era un uomo sottoposto alle nostre stesse passioni, e pregò intensamente che non piovesse e non piovve sulla terra per tre anni e sei mesi.   Pregò di nuovo, e il cielo diede la pioggia, e la terra produsse il suo frutto.” Giacomo 5:16-18.

Le persone timorate di Dio non sono destinate a sedersi e ad accettare qualunque cosa possa accadere. Dobbiamo combattere nelle preghiere per chi ci governa e per il nostro paese! Indipendentemente dal tipo di persona che possa essere chi ci governa. Leggiamo in Proverbi 21:1 “Il cuore del re, nella mano del SIGNORE, è come un corso d'acqua; egli lo dirige dovunque gli piace.” Il Signore percorre con lo sguardo tutta la terra per spiegare la sua forza in favore di quelli che hanno il cuore integro verso di lui. (2 Cronache 16:9) Giacomo afferma pure: “Non avete, perché non domandate.” Giacomo 4:2. Paolo esorta le chiese a pregare per coloro che hanno autorità cosicché Dio possa agire per conto di coloro che lo servono. Dobbiamo sostenere qualcosa in un mondo empio; se noi non intraprendiamo la lotta in questo modo per quello che è giusto, chi lo farà?

Le persone timorate di Dio non sono destinate a sedersi e ad accettare qualunque cosa possa accadere.

Sappiamo che Dio è onnipotente e può fare tutto quello che vuole. Ma non possiamo essere fatalisti per questa ragione. Ci sono esempi nella Bibbia in cui Dio ha cambiato i suoi piani grazie alla preghiera. Aveva deciso di distruggere Israele dopo che avevano peccato costruendo un vitello d’oro, ma poi Mosè implorò: “«Perché, o SIGNORE, la tua ira s'infiammerebbe contro il tuo popolo che hai fatto uscire dal paese d'Egitto con grande potenza e con mano forte?  Perché gli Egiziani direbbero: "Egli li ha fatti uscire per far loro del male, per ucciderli tra le montagne e per sterminarli dalla faccia della terra!"   Calma l'ardore della tua ira e pèntiti del male di cui minacci il tuo popolo.   Ricòrdati di Abraamo, d'Isacco e d'Israele, tuoi servi, ai quali giurasti per te stesso, dicendo loro: “Io moltiplicherò la vostra discendenza come le stelle del cielo; darò alla vostra discendenza tutto questo paese di cui vi ho parlato ed essa lo possederà per sempre"». E il SIGNORE si pentì del male che aveva detto di fare al suo popolo.” Esodo 32:11-14.

Perciò è bene prestare attenzione a quello che ha scritto Paolo e pregare per le nostre guide e chiedere a Dio di guidare le loro vie. Possiamo chiedere a Dio di agire e guidare le questioni affinché possiamo condurre “una vita tranquilla e quieta in tutta pietà e dignità.” Per esempio, possiamo pregare che non passi alcuna legge o che non venga presa alcuna decisione che ostacolerebbe la nostra possibilità di avere incontri cristiani o che abbatterebbe l'integrità morale del paese. Possiamo anche chiedere a Dio di proteggere la sicurezza della nostra patria soprattutto per il bene delle nostre famiglie e delle altre persone a noi care. Possiamo essere certi che Dio segue le nostre preghiere quando dirige le questioni del paese in cui viviamo.