Tempo di cambiare: La vera ragione per cui Gesù è venuto in terra

Tempo di cambiare: La vera ragione per cui Gesù è venuto in terra

Scritto da: Brian Janz | Pubblicato: giovedì 28 aprile 2016

Gesù è venuto a portare un cambiamento; è venuto a rovesciare la tirannia che opprime questa terra. Sai come puoi essere parte di questo incredibile lavoro?

Cammini per la strada in una tranquilla serata, non diversa da qualsiasi altra. Un giornale svolazza vicino ai tuoi piedi mentre cade una pioggia leggera. Ti tiri su il cappuccio e continui a camminare. Dall’altra parte della strada un uomo è seduto e chiede l’elemosina per qualche spicciolo. In lontananza si sentono le sirene e un attimo dopo un’auto della polizia ti sorpassa, urlando ad alta voce. Si sentono dei tuoni e tu continui a camminare.

Ci sono delle persone che discutono fuori dai negozi. Da questa parte, finisce una relazione. Di là, una madre single perde il suo lavoro. Altrove nella città, qualcuno perde una fortuna al gioco d’azzardo. Qualcuno grida. Qualcuno piange. Gli avidi politici e gli uomini d’affari ai vertici diffondono corruzione su tutta le scena come uno smog.

Il mondo è tenuto saldamente in basso, sotto l’oppressione del peccato. È la radice di ogni problema, di ogni lacrima e di ogni sofferenza sulla terra. Ovunque guardi, tutta la miseria, ogni bisogno e ingiustizia ha la sua radice nel peccato. Il mondo è stato contaminato. E col passare del tempo la macchia diventa più scura e peggiore. Questo è stato tutto profetizzato da Gesù. (Vedi Matteo 24) Ma qual è il suo piano in tutto questo?

Rimuovere la radice del problema

Il vero cambiamento è in corso. In realtà, è iniziato con Gesù Cristo stesso, quasi 2000 anni fa. Anche ai suoi giorni c’era avidità, criminalità, corruzione e miseria. Israele soffriva sotto la pesante mano dell’Impero Romano. Speravano in un salvatore. Qualcuno che venisse e rovesciasse la tirannia oppressiva e che li liberasse.

Lui ha dimostrato al mondo che Satana non aveva più il dominio assoluto.

Non molto differente dai nostri giorni, se ci pensi. Sarebbe bello se le società avide, i governi tirannici, i gruppi terroristici e altri mali venissero buttati giù da un potente eroe conquistatore.

Ma Gesù non è venuto per trattare i sintomi della ferita. Non è venuto per deporre i governanti di questo mondo. È venuto per attaccare la radice del problema. È venuto per sconfiggere il peccato stesso. (1 Giovanni 3:8)

E questo è esattamente quello che ha fatto. Quando Gesù visse la sua vita in perfetta vittoria su tutto il peccato rovesciò il tiranno Satana e mostrò una volta per tutte al mondo che l’umanità non ha bisogno di essere  vincolata a lui. La rivoluzione è iniziata tranquillamente, nei primi anni di vita di Gesù; portata avanti in umiltà e semplicità. Gesù ha sconfitto Satana nelle sue scelte quotidiane dicendo “no” al peccato e rifiutando di piegarsi a Satana, quello che la Bibbia chiama “soffrire nella carne.” (Vedi 1 Pietro 4:1) Anche quando stava per morire alla croce, in agonia e umiliazione, lui non peccò. Lui ha dimostrato al mondo che Satana non aveva più il dominio assoluto.

Rovesciare il tiranno

Questo è il nemico che combattiamo.

I discepoli scelgono di reagire con umiltà quando sbagliano. I discepoli scelgono di benedire quando hanno subito un torto.

La nostra guerra non è contro i tiranni umani, i politici e i peccatori di questi tempi. Loro sono semplicemente un sintomo del problema più grande. (Efesini 6:12) La radice del problema è il peccato in sé e questo è l’obiettivo del lavoro di Gesù; il cambiamento che è venuto a portare. Lui vuole sradicare il peccato.

Quindi, i suoi discepoli prendono la loro croce. Loro rinunciano alla propria volontà. Loro colpiscono il nemico prendendo prigioniero ogni pensiero, rifiutando di concordare con il peccato che li tenta. (Colossesi 3:5) I discepoli scelgono di reagire con umiltà quando sbagliano. Scelgono di benedire quando hanno subito un torto. Scelgono di dare quando loro stessi sono nel bisogno.

Quando l’avidità, l'ira, l’ansia, l’orgoglio, la gelosia, l’impurità e tutti gli altri peccati cercano di entrare nei loro cuori, i discepoli li rifiutano. Hanno messo a morte questi pensieri. Rifiutano di essere d’accordo con quei pensieri peccaminosi. Scelgono di combattere! Scelgono di realizzare un cambiamento travolgente!

Gesù sul trono

L’obiettivo di questo movimento relativamente nascosto, ma potente, è mettere Gesù sul trono della terra. Quando Satana, il principe di questo mondo, è stato sconfitto battaglia dopo battaglia, quando i seguaci di Gesù hanno denunciato completamente il potere di Satana in ogni area, allora Dio deciderà che “adesso basta.” Allora il regime di Satana sarà alla fine. Dio porrà Gesù come responsabile della terra. (Apocalisse 19:11)

Questa è la seconda venuta di Cristo e comincia il millennio, mille anni di pace, di gioia e armonia sulla terra. (Per saperne di più sul Millennio leggi qui.)

La risposta sta nella culminazione di questo potente ma nascosto lavoro: il ritorno di Gesù.

Con Gesù sul trono e l’allontanamento dei servi del diavolo, la pace e la giustizia saranno in grado di diffondersi sulla terra. La macchia del peccato si restringerà e si prosciugherà man mano che la luce esplode nel buio e inizia la guarigione. Ora che i discepoli di Gesù hanno conquistato la radice del peccato in se stessi è il momento di iniziare a ripulire i sintomi.

Allora quelle persone che scelgono di servire Gesù andranno verso questi dittatori e questi politici corrotti e verso gli avidi uomini d’affari che opprimono e abusano delle persone e getteranno giù questi tiranni minori! Loro hanno il potere e l’autorità necessaria perché hanno già conquistato il grande tiranno del peccato dentro se stessi.

E mentre scendi giù per la strada e vedi tutto il dolore e la miseria attorno a te, mentre le nuvole di pioggia si fanno sempre più scure sopra di te, ti puoi chiedere come tutto questo si sistemerà. Ma la risposta è nella culminazione di questo potente ma nascosto lavoro: il ritorno di Gesù. Allora tutto andrà bene. L’uomo dall’altra parte della strada non dovrà più chiedere l’elemosina. Le grida e le discussioni cesseranno. Regnerà la giustizia e l’oppressione sarà un ricordo del passato! Non ci saranno più lacrime e sofferenza.

Vuoi partecipare a rovesciare il tiranno del peccato?