Una salvezza più profonda?

Una salvezza più profonda?

Scritto da: Ruth Kloosterman | Pubblicato: lunedì 25 novembre 2013

Cosa faresti se la salvezza contenesse molto di più di quanto credevi?

Hai mai desiderato ritirare qualcosa che hai detto? Annullare azioni che hai compiuto spinto dall’ira? Hai mai desiderato cambiare il tuo modo di pensare o il tuo modo di agire?  Forse ti sei semplicemente rassegnato al pensiero che “questo è il modo in cui sono nato e devo semplicemente imparare a conviverci!”

Che cosa faresti se sentissi che c’è una via d’uscita – un modo per diventare veramente buono nei tuoi pensieri, parole e azioni? Cosa penseresti se sentissi che è possibile per te diventare una nuova persona, una nuova creatura? ”Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate: ecco, sono diventate nuove.” (2 Corinzi 5:17) Tutto questo è possibile e c’è una sola parola per questo – salvezza!

Peccato e perdono - un circolo inifinito?

Ricevere il perdono dei peccati è un enorme dono che possiamo ricevere gratuitamente, grazie alla morte di Gesù. È un dono di grazia che non abbiamo meritato, e quando hai scelto sinceramente di vivere per Dio, di pentirti, di chiedere il perdono per i tuoi peccati passati, e di riconciliarti con Dio. Ricevi immediatamente una “lavagna pulita.” Ma come riuscirai a mantenere questa lavagna pulita?

Ma come riuscirai a mantenere questa lavagna pulita?

Se continui con gli stessi pensieri, parole e azioni di prima, questa lavagna si sporcherà presto e ti troverai di nuovo nel bisogno di perdono. Molti cristiani si sono rassegnati a vivere in questo ciclo interminabile di ripulire la loro lavagna, solo per sporcarla di nuovo, semplicemente perché non hanno trovato la via per rompere questo ciclo.

Tuttavia, i discepoli di Gesù sono stati chiamati ad una salvezza più profonda di quella ottenuta attraverso la morte di Gesù (il perdono dei peccati). “Se infatti, mentre eravamo nemici, siamo stati riconciliati con Dio mediante la morte del Figlio suo, tanto più ora, che siamo riconciliati, saremo salvati mediante la sua vita.” (Romani 5:10) É la vita che ha Gesù vissuto mentre era un uomo che i suoi discepoli seguono.

La salvezza esige azione

Il vocabolario definisce la salvezza come un atto di salvataggio, protezione o liberazione. In altre parole, è necessario agire per arrivare al risultato finale! Non basta voler essere semplicemente salvati; è necessario essere disposti a fare quello che Dio richiede per essere salvati – allontanarsi dalla larga via che porta alla perdizione e andare sulla stretta via che porta alla vita eterna.

È necessario che tu sia disposto a fare quello che Dio richiede per essere salvato

In Giacomo 1:22 sta scritto “...mettete in pratica la Parola e non ascoltatela soltanto...” Ci sono numerosi altri versetti nella Bibbia che usano parole come: fuggi, persegui, afferra, allontanati, combatti, ecc. Tutte parole d’azione; tutte parole che mostrano chiaramente che devo essere “uno che agisce” per poter cambiare e uscire dal peccato e diventare una “nuova creatura in Lui”.

Riconosci di aver bisogno di aiuto

Quando inizi su questa via, ti renderai presto conto che da solo, non sei in grado di cambiare nulla, non sei in grado di uscire da questo ciclo infinito del perdono, peccato, perdono, peccato. Lascia che questo ti porti ad umiliarti e a cercare aiuto. Farai completo affidamento su Dio. Dio attende con impazienza di aiutare coloro che sono giunti al punto in cui ammettono che non riescono a fare la volontà di Dio con le proprie forze.

Una volta che guardi dritto negli occhi il peccato e riconosci che hai bisogno di aiuto, puoi iniziare

Sii onesto con te stesso: “Sì, mi arrabbio facilmente. Sì, sono geloso che il mio amico abbia un lavoro migliore del mio, voti migliori, più amici, o un aspetto più bello. Sì, ho pensieri impuri. Sì, ho detto quelle parole per fare male a qualcuno perché non mi piacciono.” Se non riesci a superare queste cose apparentemente insignificanti, come vorrai avere vittoria nelle prove veramente grandi?

Una volta che guardi dritto negli occhi il peccato e riconosci che hai bisogno di aiuto, puoi iniziare a cambiare! Questo processo di cambiamento è la salvezza più profonda attraverso la vita di Gesù – quello che la Bibbia chiama santificazione (l’essere resi santi). Quando odi tutte queste cose che trovi in te stesso, puoi ottenere forza attraverso la Parola di Dio e le preghiere per fermarli nei loro circuiti.

Lavora alla tua salvezza

Quando questo odio contro il peccato entra nel tuo cuore, allora inizierai a fare attenzione ogni ora del giorno. Non appena sei tentato, devi passare all’azione! Questo è quello che significa “adoperatevi al compimento della vostra salvezza con timore e tremore.” (Filippesi 2:12) Volgi i tuoi pensieri alla Parola di Dio; grida a Dio per aiutarti a dire "NO!" Allora puoi fermare i pensieri prima che entrino nel tuo cuore o le parole prima che oltrepassino le tue labbra. Hai bisogno di fare questo ogni singola volta che sei tentato.

“Accostiamoci dunque con piena fiducia al trono della grazia, per ottenere misericordia e trovare grazia ed essere soccorsi al momento opportuno.” (Ebrei 4:16) Il momento opportuno è prima di avere peccato - non lasciare che la tentazione diventi peccato!

Quando la prendi in questo modo, riscontrerai che la promessa di Dio di diventare una nuova creatura inizia a prendere forma in te. Le “cose vecchie” passano, e tutte le cose diventano nuove. Tu diventi sempre più libero dalle tue tendenze e reazioni umane – libero di servire Dio con tutto il tuo cuore, e libero di benedire gli altri con la tua vita!

Tu diventi sempre più libero

Procedendo su questa via della salvezza, la vita diventerà sempre più come il paradiso in terra e proverai un assaggio di eternità! Sperimenterai che quello che sta scritto in Eb 7:2 diventerà una realtà personale; “Perciò Egli può salvare perfettamente quelli che per mezzo di lui si avvicinano a Dio...” Prenderai parte ad una salvezza più profonda!