Una questione di cuore - lavoro con i bambini in Asia

Una questione di cuore - lavoro con i bambini in Asia

Luogo: Hong Kong | Pubblicato: lunedì 13 febbraio 2012

- Per mezzo delle riunioni per bambini possiamo seminare la parola di Dio nei loro cuori. Possiamo insegnare loro ad amare Gesù come amico e salvatore, racconta Shirley Wong.

È in corso la conferenza del capodanno cinese a Hong Kong e i bambini da quattro chiese in Asia sono riuniti per ascoltare riguardo al “Padre dei credenti”, Abramo. Attraverso recite, racconti e incoraggiamenti da parte di coloro che lavorano con i bambini si rende viva la storia di Abramo che credé in Dio ed era ubbidiente a ciò che Dio gli disse. Per fede Abraamo, quando fu chiamato, ubbidì, per andarsene in un luogo che egli doveva ricevere in eredità; e partì senza sapere dove andava. (Ebrei 11, 8).

- Ho trovato molto interessante vedere la recita su Abramo, dice Eileen Chung da Hong Kong. - Abramo è stato ubbidiente a Dio e lasciò che Lot scegliesse la parte migliore del paese. Per questo Dio lo benedì.

- Ho imparato che essere ubbidienti a Dio ed essere buoni verso tutte le persone che incontro, viene ricompensato.

Caleb Chan da Hong Kong trova anche lui che la recita è stato il momento principale della riunione per bambini. - Ho imparato che essere ubbidienti a Dio ed essere buoni verso tutte le persone che incontro, viene ricompensato, dice lui.

Incontro Shirley Wong a Hong Kong alcuni giorni dopo la riunione dei bambini alla conferenza. Lei ha un grande cuore per i bambini e molti anni di esperienza nel lavoro con bambini e i giovani nella chiesa a Hong Kong. La conosco come una persona sempre piena di vita ed energia. Le chiedo perché secondo lei queste riunioni per bambini sono così importanti?

- Per mezzo delle riunioni per bambini possiamo seminare la parola di Dio nei loro cuori. Possiamo insegnare loro ad amare Gesù come amico e salvatore, racconta.

- Come possiamo conquistare il cuore dei bambini?

- Ci vuole tempo. Non si può vincere il cuore dei bambini solo parlando alle riunioni dei bambini. Dobbiamo prenderci del tempo per parlare con loro. Provare a capirli, e capire le loro situazioni.

Diversi dei bambini che vengono alle riunioni per bambini da me spesso passano davanti a casa mia tornando a casa dopo la scuola. Visto che mi conoscono posso invitarli a entrare a farmi visita. Possono avere tanti pensieri riguardo a diverse cose, oppure essere preoccupati e ansiosi per esempio per i propri risultati delle prove a scuola e per cose che avvengono nel mondo. Allora io stessa devo scendere al livello dei bambini e parlare con loro riguardo a ciò per cui sono preoccupati e trattarli come persone alla pari. Ci vuole tempo per conquistare il cuore dei bambini, non si riesce in poco tempo. Bisogna essere pazienti.

- Puoi tu stessa imparare qualcosa dal lavoro con i bambini?

- Sì! Devo personalmente vivere ciò di cui parlo ai bambini. I bambini seguono attentamente e guardano come tu vivi, come affronti le cose. Se dai loro una promessa, devi mantenerla. Questo fa sì che i bambini abbiano fiducia in te e che tu possa vincere il loro cuore, dice entusiasta Shirley.

Devo personalmente vivere ciò di cui parlo ai bambini.

Penso al verso della Bibbia nel vangelo di Giovanni 1, 14: E la Parola è diventata carne e ha abitato per un tempo fra di noi, piena di grazia e di verità; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come di unigenito dal Padre.

È del tutto evidente per me che lei è afferrata da questo, questa piccola signora di una cinquantina di anni; così ricca di vita, gioia, voglia di agire ed energia. È la vita che abbiamo visto in Gesù che la spinge. Quella vita nella quale la parola di Dio ha ricevuto braccia e gambe, sì un corpo che poteva fare la sua volontà in terra. È questa vita ad averle dato un desiderio ardente di trasmettere ai bambini per il quale una così grande cura questa gioia e benedizione che lei stessa ha ricevuto nella propria vita.