Capodanno a Dubai

Capodanno a Dubai

Scritto da: Daniel Tombre | Luogo: Dubai | Pubblicato: giovedì 12 gennaio 2012

- Ripenso all’anno appena trascorso e a tutto quello che il piccolo gruppo di Dubai ha vissuto, e questo mi dà più gioia di tutti i colori che ci sono in cielo.

Per diversi minuti si sentono i botti in aria e il cielo si riempie di centinaia di colori che si riflettono nei molti occhi entusiasti. I fuochi d’artifici organizzati dall’hotel lussuoso «Burj Al-Arab», Dubai è ben organizzata e apre l’anno nuovo in grande stile.

Nonostante il rumore e lo spettacolo ripenso indietro all’anno che è appena trascorso e quello che il piccolo gruppo di amici di circa 30 persone di Dubai ha vissuto. E questo mi dà più gioia di tutti i colori in cielo.

Il fine settimana di capodanno che abbiamo trascorso assieme riassume molto bene la comunione e la fratellanza avuta nel 2011.

Focus su bambini, giovani e famiglie

Il fine settimana di capodanno è iniziato con una gita in montagna per i giovani. La gita è stata organizzata nella zona montuosa in Oman dove ci attendeva una lunga passeggiata e nuove alture dovevano essere conquistate. Alla fine abbiamo fatto una fermata molto benvenuta presso un’oasi di acqua dolce e potevamo godere l’acqua fresca della montagna.

Il giorno dopo c’era un incontro per le famiglie in una spiaggia vicino al golfo Persico. Qui sono stati organizzati diversi giochi interessanti, con il grande entusiasmo dei bambini.

Con scarpe e vestiti pieni di sabbia gli amici si sono ritrovati in un appartamento per seguire le trasmissioni via satellite della conferenza di capodanno a Brunstad.

Il messaggio è stato riportato con forza e ci ha dato nuova speranza per poter continuare a svilupparci e costruire la chiesa in onore a Dio; indipendentemente da dove siamo.

Per noi è come sta scritto: Infatti io so i pensieri che medito per voi", dice il SIGNORE: "pensieri di pace e non di male, per darvi un avvenire e una speranza. Gr. 29, 11

Ho avuto un fine settimana fantastico e ho l’impressione che i miei cari amici da Dubai abbiano avuto lo stesso.

Chiedo cosa sia piaciuto di più a Jonatan, sei anni, di questo fine settimana. - I giochi in spiaggia erano la cosa più bella. Il «Relay race» era bellissimo! Era il mio gioco preferito, racconta.

 

 

Sarah Joseph (17) dal canto suo era particolarmente soddisfatta della gita in montagna.

– Era divertente stare assieme a tutti i giovani. Inoltre il percorso era più impegnativo del solito e l'ho trovato particolarmente divertente!

Sarah è inoltre entusiasta del valore che ha stare assieme ad altri giovani che condividono la stessa fede in Dio. – Queste gite mi danno la possibilità di conoscere meglio persone della mia età che credono lo stesso che credo io, dice Sarah. - Stare assieme in questo modo mi dà anche una buona possibilità per vedere di più di me stessa su cui lavorare.

 

Anche gli adulti erano grati, per la chiesa a Dubai e per quello che hanno potuto ascoltare della conferenza:

Lily Dadlani (48)

– Io sono particolarmente grata per le sorelle e i fratelli fedeli che vivono la vita di cui possiamo sentire nella chiesa. Personalmente ho potuto sperimentare questa bontà da parte di persone che vivono una vita giusta per Dio.

 

 

Ronald David (42)

– Era di grande incoraggiamento vedere fratelli e sorelle da tutto il mondo con un desiderio sincero di afferrare la propria vocazione celeste. È stato anche bello veder crescere la chiesa a Dubai.

 Quello che ha particolarmente toccato il mio cuore di quello che abbiamo ascoltato alla conferenza di capodanno, era di temere Dio con tutto il mio cuore e lavorare alla mia salvezza con timore e tremore come sta scritto in Filippesi 2, 12.