Capodanno cinese

Capodanno cinese

Scritto da: Eunice Ng | Luogo: Singapore | Pubblicato: giovedì 3 marzo 2011

Capodanno cinese

- Il capodanno cinese si celebra nei paesi con una vasta popolazione cinese; Cina, Hong Kong, Indonesia e Singapore sono solo alcuni che osservano la tradizione.

- Il 2011 è ”l’anno del coniglio.”
 

I venditori urlano le offerte per la strada, il dolce profumo di carne grigliata riempie l’aria e le strade fremono di persone che fanno acquisti per gli articoli di Capodanno, un segno inequivocabile che il Capodanno cinese è qui.

Per i bambini e i giovani, il Capodanno cinese significa la possibilità di ricevere delle buste rosse con dei soldi da parte dei genitori e per gli adulti, un momento per stare insieme ad amici e parenti.

Visitare il mercato dei fiori la notte di Capodanno è una tradizione di Hong Kong. Al mercato dove la gente va per sentire l’atmosfera di festa, si vendono fiori, palloncini e diversi altri giochi e gingilli.

Ma per circa 150 persone dell’Asia orientale, la stagione festiva ha anche un significato diverso, significa un’altra possibilità per partecipare alla conferenza annuale a Hong Kong.

“La conferenza significa molto per me,” dice Joelle Wu, 24 anni. “Qui, c’è fratellanza e comunione, e incontro amici che si trovano nello stesso mio combattimento contro il peccato. Combattiamo per lo stesso obiettivo.”

“Ricevo grande aiuto e forza ogni volta che partecipo a questa conferenza,” dice Anna Marie Wong.

La ventenne vuole praticare quello che ha sentito alla conferenza: “combattere per avere un amore che è assolutamente puro”, come sta scritto in 1 Corinzi 13:4-7:

“L'amore è paziente, è benevolo; l'amore non invidia; l'amore non si vanta, non si gonfia, non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s'inasprisce, non addebita il male, non gode dell'ingiustizia, ma gioisce con la verità; soffre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa.”

"Nel nuovo anno voglio mostrare solo amore verso i miei amici ed essere una benedizione e un buon esempio. So che non è sempre così facile quando nascono delle situazioni difficili, ma voglio confidare in Dio come un bambino che con una fede infantile tiene stretta la mano del padre," dice Joelle Wu, che ha preso una decisione per il nuovo anno.