Conferenza delle sorelle in Australia

Conferenza delle sorelle in Australia

Scritto da: Katie Allen | Luogo: Sydney, Australia | Pubblicato: martedì 1 aprile 2014

Trasformate da “umane" a "divine.” Le donne della Brunstad Christian Church in Australia si riuniscono per ascoltare la parola di Dio che cambia la vita, trasmessa in diretta dalla Norvegia per la conferenza delle sorelle 2014.

“Beati quelli che sono affamati e assetati di giustizia, perché saranno saziati.” Matteo 5:6.

Un’atmosfera di attesa riempie la stanza quando le donne giovani e meno giovani si siedono ad una cena di festa il sabato sera, il che segna l’inizio dell’annuale conferenza delle sorelle. Anche se la conferenza è effettivamente tenuta nel Centro Conferenze Brunstad in Norvegia, le donne dalla BCC Australia si sono riunite a Sydney per guardare le trasmissioni e avere comunione. È qualcosa che tutte hanno aspettato, in quanto si tratta di una rara occasione per trascorrere del tempo insieme nella frenesia della vita quotidiana.

La conferenza è un momento culminante per tutti coloro che vengono con il bisogno di ascoltare la Parola di Dio, e di ottenere aiuto e istruzioni per la propria vita quotidiana.

Non importa chi o cosa siamo, la Parola di Dio è in grado di aiutarci se siamo umili e disposti ad ascoltare ciò che Dio vuole dire ad ognuno di noi. Lo Spirito Santo è in grado di darci le istruzioni e la fede per vincere quando desideriamo un vero cambiamento nella nostra vita: passare da donne che pensano, agiscono e reagiscono in maniera puramente umana a donne che invece diventano "partecipi della natura divina", (2 Pietro 1:4), e sono in grado di reagire nelle circostanze quotidiane nel modo in cui voleva Dio quando Lui visse sulla terra. Sembra incredibile, ma è una promessa fattaci nella Bibbia, nella stessa Parola di Dio.

“Sento che avere comunione con le sorelle è ciò che rende tutto migliore,” dice Heidi (15) la prima sera della conferenza. E aggiunge che si sente fortunata di poter seguire le riunioni su un grande schermo, anche se non può essere personalmente presente in Norvegia per l’evento. “È anche molto bello sapere che siamo tutti sulla stessa via verso il cielo e verso una vita senza peccato!”

 

Galleria fotografica