Stretto di Gibilterra. FOTO: NASA
Stretto di Gibilterra. FOTO: NASA

Prendi il controllo!

Scritto da: La redazione | Pubblicato: venerdì 6 gennaio 2012

Nella vita di tutti i giovani sono tre i campi principali sui quali si concentrano gli interessi naturali: il desiderio per il denaro, il desiderio per onore e riconoscimento, e i desideri sessuali. Ognuno di questi campi posso vederlo come uno stretto di Gibilterra.

Si mostra una cartina a un gruppo di giovani. “Conoscete questa zona? Qualcuno sa cos’è?”. C’è un attimo di silenzio e con poca sorpresa perché i giovani che sono riuniti si trovano in Asia orientale e la cartina mostra una parte completamente diversa del mondo; un’area molto piccola nel sud dell’Europa.

Non è tuttavia un'area qualsiasi. Lo stretto di Gibilterra è un'area chiave per ciascun comandante che ha voluto ottenere il controllo del mar Mediterraneo. Chi aveva il potere sullo stretto di Gibilterra avrebbe potuto controllare facilmente tutta l’attività in tutti i paesi dell’intera area del Mediterraneo.

Harald Kronstad che aveva posto la domanda guarda a un gruppo di giovani interessati. In una giornata qualunque che in questa popolata parte del mondo è piena di stress, scuola, studi e impegni, questi giovani si sono riuniti per trascorrere un intero fine settimana con attività interessanti, buona compagnia e per imparare di più della parola di Dio e di come questa possa essere usata nella loro vita quotidiana.

Dopo una giornata con una caccia al tesoro in una città con milioni di abitanti, dopo aver cavalcato cavalli, scalato pareti, giocato a pallone e fatto altre attività sportive si è giunti poi a uno degli obbiettivi principali della gita; uno studio biblico con insegnamenti sulla parola di Dio.

I tre stretti di Gibilterra nella vita di un giovane

In questa serata Kronstad prende come spunto un articolo scritto da , "Lotta contro il peccato". Per illustrare il tema usa l’esempio dello “stretto di Gibilterra”. Ma che relazione c’è tra uno stretto strategico all'ingresso del mar Mediterraneo e la mia vita da cristiano?

La risposta è semplice e pratica. Nella vita della maggior parte delle persone sono tre i campi principali sui quali si concentrano gli interessi naturali: il desiderio per il denaro, il desiderio per onore e riconoscimento, e i desideri sessuali. Ognuno di questi campi possiamo vederlo come uno stretto di Gibilterra. Prendendo il controllo su queste aree evitiamo di cedere all’egoismo nella nostra carne e cadere in peccati come amore per il denaro, per l’onore e l’immoralità sessuale. Non dobbiamo infatti cedere a queste tentazioni. Al contrario possiamo prendere il controllo su queste aree, così che Satana non ha più potere su di noi.

Al suo posto Dio può prendere il controllo della mia vita e allora non sono più i miei desideri o le mie tendenze naturali, il peccato nella mia carne, che mi guidano. Nelle situazioni che incontro è la volontà di Dio a essere compiuta attraverso di me.


Come giovani ci si può sentire deboli e non in grado di riuscire in qualcosa del genere. I desideri sono forti e le tentazioni sono tante. Ma quando Giosuè come giovane uomo fu eletto per guidare tutto il popolo d'Israele nella terra promessa Dio gli disse:

Nessuno potrà resistere di fronte a te tutti i giorni della tua vita; come sono stato con Mosè, così sarò con te; io non ti lascerò e non ti abbandonerò.

Solo sii molto forte e coraggioso; abbi cura di mettere in pratica tutta la legge che Mosè, mio servo, ti ha data; non te ne sviare né a destra né a sinistra, affinché tu prosperi dovunque andrai. (Giosuè 1, 5 e 7)

Allora non c'è mai più bisogno che viviamo legati dai nostri desideri

Lo stesso Dio che era con Giosuè nelle sue lotte per conquistare la terra promessa è con noi oggi. Quando abbiamo deciso di servire Dio con tutto il nostro cuore, allora le stesse parole valgono anche per me e per te. E allora sappiamo che riuscirà per noi, con l’aiuto della forza dello Spirito Santo e prendendo un controllo determinato sugli “stretti di Gibilterra” nelle nostre vite. Allora non c'è mai più bisogno che viviamo legati dai nostri desideri.