Quasi 9000 persone si sono riunite per la conferenza di Pasqua a Brunstad

Quasi 9000 persone si sono riunite per la conferenza di Pasqua a Brunstad

Scritto da: Lisbeth Johnsen e Irene Laing | Luogo: Brunstad, Melsomvik, Norvegia | Pubblicato: lunedì 1 gennaio 0001

La neve si scioglie al sole questo venerdì pomeriggio. Fuori le porte della Brunstad Conference Center le persone si siedono per godersi il sole primaverile. È venerdì santo e sta per iniziare la conferenza di Pasqua di quest’anno.

A Brunstad si sono riunite quasi 9000 persone da tutto il mondo per questo fine settimana di Pasqua. Nell’ingresso e al bar brulica di persone di tutte le età e nazionalità, e intense conversazioni alzano il livello di rumore nel centro conferenze. La conferenza di Pasqua è organizzata ogni anno a Brunstad, per la grande gioia degli amici.

“Mi sono rallegrata di incontrare di nuovo tutti i miei amici, e di poter ascoltare la parola di Dio alle riunioni”, dice Corinna Saxer (17). Lei è venuta dall’Austria, ma non sembra che per lei il lungo viaggio sia un impedimento per venire alla conferenza.

La mattina di Pasqua la grande sala delle riunioni è completamente piena, mentre la riunione verrà trasmessa in diretta sul proprio canale televisivo alle chiese di tutto il mondo. È una gioia straordinaria per coloro che sono seduti ad ascoltare Kåre J. Smith che parla del perdono e della vita dopo il perdono.
“Pregare per il perdono senza pentimento non è un perdono biblico. Dobbiamo avere la disposizione che 'Non dovrà più succedere.’ Dopo che si è ricevuto il perdono bisogna proseguire a costruire la propria vita su un fondamento giusto.”  Smith sottolinea quanto sia importante mettere in ordine le cose in modo da poter avere progress nella vita.

“Da uomini non possiamo vivere senza essere tentati", continua dicendo, "perciò dobbiamo portare la morte di Gesù dentro di noi, affinché la vita di Gesù si possa manifestare nel nostro corpo terreno.” (2. Cor 4:6.10-11)

Il punto è che non dobbiamo vivere in un circolo vizioso del peccare e chiedere perdono ogni volta di nuovo

Il punto è che non dobbiamo vivere in un circolo vizioso del peccare e chiedere perdono ogni volta di nuovo.  Gesù ha fatto soltanto la volontà di Dio sulla terra, come sta scritto in Ebrei 10,5-7: “Ecco perché Cristo, entrando nel mondo, disse: Tu non hai voluto né sacrificio né offerta, ma mi hai preparato un corpo;  non hai gradito né olocausti né sacrifici per il peccato.  Allora ho detto: “Ecco, vengo” (nel rotolo del libro è scritto di me) “per fare, o Dio, la tua volontà. Adesso possiamo seguire Gesù nelle sue orme, e giungere anche noi ad una vita in cui non necessitiamo più di peccare.

Gudrun Tøgard (66) da Bergen è stata a Brunstad diverse volte, e ritiene che sia fantastico essere qui. Lei spiega che è molto importante riunirsi: “Abbiamo bisogno l’uno dell’altro. Qui incontriamo coloro che hanno la stessa fede, lavoriamo per lo stesso obiettivo e siamo fortificati. ‘Quando vide i fratelli si fece coraggio’, sta scritto in Atti degli Apostoli 28,15. Questo dice qualcosa; veniamo incoraggiati.”

Abbiamo bisogno l’uno dell’altro. Qui incontriamo coloro che hanno la stessa fede, lavoriamo per lo stesso obiettivo e siamo fortificati

Erich Guerrero (33) dal Cile è completamente d’accordo su questo. “Qui si incontrano le persone con lo stesso desiderio che si ha personalmente, ed è anche bello salutare gli amici che non si sono visti da tanto tempo.” racconta Erich. Lui sottolinea che la conferenza ha avuto una grande influenza su di lui. “A questa conferenza lo Spirito della verità ha operato fortemente su di me. Ho ricevuto una luce maggiore e sono davvero felice che ho potuto vedere nuovi ambiti in me su cui poter lavorare."

La conferenza di Pasqua di quest’anno è stata di grande benedizione per gli amici di tutto il mondo, e molti tornano a casa fortificati nella fede e nella speranza di poter vivere una vita secondo la volontà di Dio, nelle orme di Gesù.

Galleria fotografica