Un Natale nordico

Un Natale nordico

Scritto da: Marianne Twilley | Luogo: Lahti, Finlandia | Pubblicato: giovedì 13 dicembre 2012

In mezzo alla stagione più buia dell’anno in Finlandia, quando la neve ricopre gli alberi e le strade e i fumi fuoriescono da ogni camino, il Natale è la festa più grande e forse la più attesa dell’anno.

Siamo all’inizio di dicembre, presto è Natale – una celebrazione amata e tradizionale, anche in Finlandia. Le temperature scendono, ma le abitazioni all’interno sono calde e accoglienti. «Glögi» (una bevanda tradizionale speziata) manda i suoi vapori sul fornello, mentre la famiglia sistema le luci di Natale e le decorazioni. Adesso comincia il conto alla rovescia per la vigilia di Natale, il grande momento dei festeggiamenti.

Il Natale è ovviamente anche un’importante festa per noi nella chiesa in Finlandia, e viene celebrato con numerosi eventi nel mese di dicembre. Club di attività e gruppi di giovani tengono ognuno i propri festeggiamenti, che spesso sono programmati e preparati con largo anticipo. Infine, prima che le famiglie si riuniscano per le loro celebrazioni natalizie, si terrà una festa congiunta di Natale per tutta la chiesa. Visto che il Natale è in primo luogo una festa per i bambini, il programma giornaliero è rivolto a loro, con numerosi giochi e divertimento. Tutti sono in attesa dell’ospite d’onore della serata, Babbo Natale, che viene con piccoli regali per tutti i bambini.

Tradizionalmente, la vigilia di Natale e il giorno di Natale sono feste per la famiglia. Allora c’è tempo a sufficienza per stare con la famiglia e per visitare i parenti. Ogni famiglia ha le proprie tradizioni natalizie, ma una “sauna di Natale” calda e piacevole, seguita da un’abbondante cena con prosciutto di Natale e vari contorni al forno, e quindi lo scambio dei doni in tarda serata è probabilmente qualcosa che accade in quasi ogni casa.

Quando nacque Gesù, iniziò un capitolo completamente nuovo per tutta l’umanità

Per molti il periodo di Natale significa tanto lavoro e fatiche. Ci sono diverse cose da preparare; si devono acquistare i regali, si devono preparare le pietanze, ecc. Il vero motivo per cui festeggiamo il Natale finisce spesso nell’ombra dell’agitazione commerciale e della confusione. Il primo Natale è stato l’inizio di una vita che desideriamo seguire. Gesù è venuto al mondo per inaugurare una via e l’intenzione è che anche noi camminiamo su di essa. Quando nacque Gesù, iniziò un capitolo completamente nuovo per tutta l’umanità! Questa è la ragione per cui festeggiamo il Natale, anche nel 2012!

Questa è la ragione per cui festeggiamo il Natale, anche nel 2012!