Una comunione crescente e sempre più profonda

Una comunione crescente e sempre più profonda

Scritto da: Karen-Birgitte Larsen | Luogo: Norvegia | Pubblicato: lunedì 5 luglio 2010

BRUNSTAD, NORVEGIA: Domenica era il primo giorno della conferenza d’estate a Brunstad. Frank Diftlefsen con la sua famiglia è tra gli 8500 partecipanti che si rallegrano a due settimane di edificazione spirituale, attività e comunione.

Conosci meglio Brunstad, la famiglia Ditlefsen e vedete e udite stralci del discorso di Kåre J. Smith alla prima riunione della conferenza (sopra). 

“La parola di Dio annunziata con forza” 

La conferenza d’estate a Brunstad ha un significato molto speciale per diverse migliaia di membri della chiesa di tutto il mondo. Ma cos'è così speciale con queste riunioni e quale significato personale ha la conferenza d'estate per il singolo? 

Tielman Slabbert (Vanderbijlpark, Sud Afrika)

“Ciò che è speciale per me, è la comunione che abbiamo a Brunstad. Qui incontro ogni anno i miei cari amici di tutto il mondo e posso trascorrere momenti di qualità con loro. Di anno in anno ho sperimentato come aumenti la nostra comunione, come diventi più profonda e più preziosa. Qui condividiamo la luce e l’aiuto che riceviamo da Dio e dalla sua Parola."

“Venire alla conferenza d’estate è fondamentale per me! È qui che sento la parola di Dio e che ricevo aiuto per la mia vita. Sperimento quello che sta scritto in Isaia 2,3: Molti popoli vi accorreranno e diranno: Venite, saliamo al monte del SIGNORE, alla casa del Dio di Giacobbe; egli ci insegnerà le sue vie, e noi cammineremo per i suoi sentieri. Da Sion, infatti, uscirà la legge, e da Gerusalemme la parola del Signore."

Tove Rytter Berrocal (Lillesand, Norvegia)

“Se penso alla conferenza d’estate mi viene in mente il canto da Le vie del Signore: ”Sollevati e guarda Sion – la nostra città solenne”. Venire a Brunstad è una solennità – proprio come i santi a loro tempo andavano a Gerusalemme."

“Alle conferenze la parola di Dio viene annunziata in maniera vivente, pura e chiara, sicché io possa ricevere luce e aiuto nella mia vita personale. Se sono umile nel mio cuore quando sono seduta alle riunioni ad ascoltare, allora Dio stesso aprirà il mio orecchio interiore al suo parlare. Allora ricevo l’aiuto di cui ho bisogno. L’intenzione e l’obiettivo della mia vita vengono posti nella giusta prospettiva a Brunstad."

Claude Kue Kamdem (Camerun)

“Alle conferenze la parola di Dio viene annunziata a tutti con forza. Ciò che è speciale alle conferenze d’estate è che i bambini, i giovani e gli adulti non ricevono soltanto la parola di Dio, ma ricevono pure la possibilità di fare diverse attività divertenti, che creano un’ottima atmosfera per tutti."

“Per me personalmente la conferenza d’estate significa un tempo in cui viene edificata la comunione tra tante persone dalle diverse parti del mondo. Imparo a conoscere gli altri e bevo più dell’acqua della vita, che è la parola di Dio, che fluisce a Brunstad. Brunstad è la nostra Gerusalemme, e ogni conferenza d’estate è per me come sta scritto in Salmi 122, 1-5: Mi sono rallegrato quando m’hanno detto: Andiamo alla casa del Signore. I nostri passi si sono fermati alle tue porte---Qua infatti furono eretti i troni per il giudizio, i troni della casa di Davide."

Mirjam Wong (Hong Kong, Cina)

“Visto che vengo dall’altra parte del mondo, è fantastico e veramente speciale per me essere alla conferenza d’estate. Qui posso incontrare assieme nello stesso luogo tutti i miei amici provenienti da luoghi diversi. Visto che tutti abbiamo esattamente lo stesso desiderio, la comunione e il divertimento sono ottimi."

“Venire alla conferenza è per me come andare ad una festa dove ricevo cibo spirituale e incoraggiamento, il che è sempre di grandissimo aiuto per il mio sviluppo personale”. 

 

Grethe Johansen (Grimstad, Norvegia)

“Condividiamo le vacanze estive insieme a carissimi amici e con tanta gioia e divertimento. La comunione viene fortificata alle riunioni e agli incontri."

“Per me personalmente significa molto essere potuta essere alla conferenza d'estate per la prima volta quando avevo 13 anni. Allora capivo poco, ma gli amici erano così profondamente buoni con me. Ho potuto conoscere la cura di cui parlavano alle riunioni. Da allora dipendo molto dall’essere riempita spiritualmente, ciò dà la forza per combattere il buon combattimento della fede. Sono personalmente profondamente grata per Brunstad e per tutti i miei cari amici!"