Diventa felice – conferenza dei giovani in Sudafrica

Diventa felice – conferenza dei giovani in Sudafrica

Scritto da: Randi Slabbert | Luogo: Vanderbijlpark, Sudafrica | Pubblicato: martedì 13 maggio 2014

I giovani del Sudafrica si sono riuniti al Centro Conferenze di Stephanopark per un fine settimana entusiasmante di attività ed edificazione.

“È stato un fine settimana incredibile!"  Esclama Elisabeth, 20 anni. I suoi occhi brillano ed è chiaro che ha sperimentato qualcosa di straordinario. “È stata la migliore conferenza a cui abbia mai partecipato - ho sentito esattamente quello che avevo bisogno di sentire. Il messaggio era così semplice e azzeccato!”

L’ultimo fine settimana di aprile circa 150 giovani della Brunstad Christian Church si sono riuniti al Centro Conferenze di Stephanopark nel Sudafrica, dove si sono divertiti tanto, hanno svolto attività divertenti, e – cosa più importante – dove la loro fede è stata potentemente rafforzata.

Come posso diventare felice?

Diventare felici e liberi è qualcosa a cui aspiriamo tutti – e l’intenzione di Dio è di fare esattamente questo: Renderti la persona più felice che esista! Durante la conferenza abbiamo sentito come questo possa diventare realtà.

Le pretese ci lasciano sensazioni di insoddisfazione e ci derubano della nostra gioia

Di natura siamo tutti pieni di pretese. La lista è infinita, con ogni cosa su come ci aspettiamo che gli altri ci trattino su cose come denaro, l’aspetto e amici. Anche se non sappiamo precisamente quali siano, tutte queste pretese ci lasciano sensazioni di insoddisfazione e ci derubano della nostra gioia. In realtà, c’è solo un modo per raggiungere la vera felicità e il riposo: dobbiamo rinunziare a tutte le nostre pretese e aspettative su ciò che le cose terrene possono darci. Siamo chiamati a dare il nostro corpo e il nostro tempo come un sacrificio a Dio, e a seguire le leggi che Dio scriverà nei nostri cuori, se diamo la nostra vita a Lui.

Allora diventiamo liberi di fare la sua volontà, e liberi di benedire le persone senza aspettarci nulla in cambio.
Sii fedele e timorato di Dio e metti da parte tutte le scuse! Dio ti benedirà secondo la tua fedeltà; non ha preferenze.

Complessi d’inferiorità

C’è un’altra cosa che lega tanti giovani, e quando siamo legati da questo, allora ci deruba della nostra gioia. Non sembra essere peccato, ma ci deruba della nostra attenzione e il nostro tempo, e provoca tanta inquietudine e infelicità, quindi non può essere la volontà di Dio! La questione dei complessi di inferiorità è stata evidenziata, durante la conferenza, nel pannello di discussione.

Non importa quello che non hai e quello che non puoi fare, fai semplicemente quello che Dio ti mostra

I complessi di inferiorità ti fanno sentire inferiore ad altre persone a causa del tuo aspetto, della tua personalità, delle tue mancanze di capacità, ecc. Come cristiani, però, dobbiamo vivere soltanto per piacere a Dio, e Dio non è assolutamente impressionato dalle abilità, i talenti, l'aspetto e le posizioni. Dio ci ha creati così come siamo, e ci ha dato i talenti che vuole che abbiamo. Per questo dobbiamo sbarazzarci dei nostri complessi, essere afferrati da Gesù e smettere di essere così preoccupati di noi stessi! “Inizia a ringraziare Dio per come ti ha fatto!” è una delle esortazioni utili che abbiamo ricevuto.

Non importa quello che non hai e quello che non puoi fare; fai semplicemente quello che Dio ti mostra. Lui non ti chiederà di fare più di quello che sei capace di fare col suo aiuto. Segui Gesù come sei, non copiare o paragonarti a nessun altro.

Mettilo in pratica

La conferenza è finita, e siamo tutti in viaggio verso casa. È il momento di mettere in pratica quello che abbiamo sentito questo fine settimana, e la nostra fede e le nuove decisioni saranno provate. Elisabeth si illumina quando dice: “Voglio vivere una vita di azione – una vita in cui faccio ciò che Dio opera, proprio ‘al momento!’”

Galleria fotografica