La conferenza dei giovani 2015 a Brunstad: “Mi ami?”

La conferenza dei giovani 2015 a Brunstad: “Mi ami?”

Scritto da: Janne Epland | Luogo: Brunstad, Melsomvik, Norvegia | Pubblicato: lunedì 20 luglio 2015

I giovani amano partecipare a questa conferenza. È adattata a loro nel più piccolo dei dettagli. Ci sono attività, c’è buon cibo, ci sono amici della stessa età. Ci sono riunioni che fanno colpo su di loro– messaggi che li incoraggiano.

I messaggi alle riunioni sono semplici e interessanti. Vengono presi esempi dalla vita giornaliera dei giovani, ed è facile immedesimarsi. La luce splende nelle loro proprie vite: “Sono piena di pretese verso gli altri!” “Do troppa importanza a quello che gli altri pensano o dicono di me.” La lotta è iniziata, nel momento in cui questi giovani ragazzi e queste giovani ragazze decidono di combattere contro il peccato che li affligge. Ricevono speranza e fede che questo è possibile. La Parola di Dio entra nei loro cuori. “Da ora in poi vivrò 100% per Gesù!”

... migliaia di spettatori esultano vistosamente mentre le due squadre si trovano a pochi secondi dal vincere

“Mi ami più di questi?” Giovanni 21:15

La riunione di missione fa particolarmente colpo. I giovani sentono che la cosa più importante per qualcuno che vuole essere un discepolo di Gesù, è avere un amore fervente per Cristo. Grazie a questa forza è possibile vincere tutto.

Durante questa riunione di risveglio sentono anche dell’egoismo e dell’onore, cose che non sono più di alcun interesse per chi vive in questo amore. L’unica cosa che ha importanza è trovare e fare la volontà di Dio. “Immagina di riuscire a dire sì!” dice la guida della chiesa Kåre Smith, riferendosi alla domanda posta da Gesù a Pietro. (Giovanni 21:15)

I bei momenti

La conferenza dei giovani è piena di bei momenti. Per esempio le finali dell’Outdoor Challenge, dove migliaia di spettatori esultano vistosamente mentre le due squadre sono a pochi secondi dal vincere la gara. O in macchina sulla via di ritorno da Brunstad dopo la partita di calcio di oggi, con la macchina stipata di buoni amici, gelati, musica e ginocchia macchiate di verde per l’erbetta. La sera, fuori dalle baite, avvolti nelle coperte, chiacchierano mentre le pedine del Monopoli vengono spostate lentamente sulla tavola da gioco. Nel complesso è un pacchetto irresistibile per questi giovani.

L’importanza di questo per le loro vite sia qui che in eternità è indescrivibile

Le decisioni prese nei cuori da molti giovani a questa conferenza sono di grande valore. Non è possibile descrivere l’importanza che questo ha per le loro vite sia qui che per l’eternità –in ogni caso però è enorme. Per questo motivo saremo di nuovo qui l’anno prossimo, pieni di aspettativa e speranza di trasformazione.

Galleria fotografica