La forza dell’esempio

La forza dell’esempio

Scritto da: Gillian Savage | Luogo: Taunton, Inghilterra | Pubblicato: lunedì 3 dicembre 2012

"Ho sperimentato la gioia che deriva dal fare felici gli altri, e mi piacerebbe che anche i più giovani lo possano sperimentare e abbiano questa stessa attitudine. Quale modo migliore per incoraggiarli a questo facendolo personalmente? La forza dell'esempio è più forte delle parole", dice Jo, 28 anni, che insieme ad altri recentemente ha fatto un viaggio con molti giovani nella bellissima natura della brughiera inglese.

Gli esperti di comunicazione ci dicono che le parole pronunciate possono essere quasi inutili se il linguaggio del corpo esprime un messaggio diverso. Pensa a qualcuno che ti chiede come stai, mentre guarda fuori dalla finestra e sbadiglia...

Qual è l'effetto delle parole allora, se la vita che una persona vive dà un messaggio che è in conflitto con quello che dice?

Leah (13) da Taunton, Inghilterra racconta: "Abbiamo un pastore a scuola che spesso ci racconta ciò che è bene fare agli altri, ecc. Ma si vede che lui stesso non lo fa. È l'insegnante che si arrabbia di più, soprattutto se qualcuno si dimentica di chiamarlo "pastore" ".

Crescendo si ricevono consigli e siamo influenzati da molte fonti diverse, amici, genitori, insegnanti, collaboratori della chiesa, per citarne solo alcuni. Molti sanno dire cose molto buone e utili. Ma ogni volta di nuovo vedo come spesso è la vita dietro le parole che ha la maggiore importanza, anche se le parole hanno in effetti il desiderio di aiutare e incoraggiare.

È la vita dietro le parole che aiuta e incoraggia l’altro.

Tutti abbiamo sentito l'espressione "Fai come ti dico, non come faccio!", che a volte è usato per scherzare. Abbiamo fatto una chiacchierata con alcuni giovani più grandi di Taunton che hanno un motto un po' diverso.

"Ho sperimentato la gioia che deriva dal fare felici gli altri, e mi piacerebbe che anche i più giovani lo possano sperimentare e abbiano questa stessa attitudine. Quale modo migliore per incoraggiarli a questo facendolo personalmente? La forza dell'esempio è più forte delle parole ", dice Jo, 28 anni,

69 giovani, il più giovane di 11 anni, hanno trascorso recentemente un fine settimana insieme nella brughiera inglese. 'Dartmoor' è stata la destinazione, una zona bellissima nel sud dell'Inghilterra. Orientamento, gite in barca, escursioni, cibi deliziosi, falò, giochi e animazione, il tutto concentrato in un paio di giorni. L'organizzazione di questo viaggio ha richiesto molte ore di programmazione. Pasti, alloggio, attività, finanze e trasporti; si doveva pensare a tutto.

Ho sperimentato la gioia che deriva dal fare felici gli altri

Jo (28) è stata uno dei responsabili per il viaggio. "Naturalmente ha richiesto molto tempo e tanta energia per progettare qualcosa di simile, ma eravamo una squadra in cui tutti hanno fatto la loro parte!", dice con un grande sorriso.

Suo marito, Will (30) è d'accordo: "Quando penso a ciò che Dio ha fatto e continua a fare per me, voglio che anche gli altri lo sperimentino. Non potrò mai fare abbastanza per ripagare quello che ho ricevuto. Questo mi motiva a lavorare e a creare dei bei momenti per altri giovani."

Leah è entusiasta di ciò che ha vissuto durante il viaggio a Dartmoor. "Ho amici più grandi nel gruppo dei giovani - posso vedere chiaramente che sono felici perché fanno quello che dicono! Hanno messo tanto impegno nel viaggio ed è stato di grande benedizione per tutti."

Vedo che sono felici perché fanno quello che dicono.

La maggior parte delle persone nella società di oggi desidera che la prossima generazione possa vivere una buona vita, ma cosa sperimentano questi giovani da parte nostra? Hanno dei buoni modelli mentre crescono? Sperimentano sacrifici, bontà, calore? Questa è la nostra sfida!