Il centro conferenze inizia a prendere forma
Il centro conferenze inizia a prendere forma

Programma YEP in Patagonia

Scritto da: Renate Ellefsen | Luogo: Paso Flores, Argentina | Pubblicato: lunedì 27 giugno 2011

La chiesa a Paso Flores

Poco più di 60 anni fa circa 80 tedeschi cristiani emigrarono verso la Patagonia in Argentina. Lì costruirono la fattoria Paso Flores, ma nel corso dei 20 anni seguenti alcuni di questi si trasferirono in altri posti dell’Argentina o verso paesi vicini, mentre altri si trasferirono di nuovo in Germania. Con circa 30 confratelli rimasti, Dio ha risposto alle loro preghiere nel 1988, quando Fritz Holzwarth dalla Germania fa visita a questa colonia di tedeschi. Avevano una grande angoscia e volevano vivere una vita timorosa di Dio, ma non riuscivano a seguire la Parola di Dio per come essa è scritta. Holzwarth poté venir loro in aiuto e professò il vangelo del seguire Gesù e della vittoria su tutto il peccato.

Nella metà meridionale del globo si trovano nove giovani dalla Scandinavia, e assieme a tre sudamericani fanno parte del programma di scambio YEP, mandati in Argentina per aiutare nel costruire, tra le altre cose, un nuovo centro conferenze.

Einar Gangsö da Lahti, Finlandia, e Vincent Camilo Gangsø da Oslo, sono tra coloro che hanno avuto la possibilità di partire per il Sud-America. Adesso vivono assieme nel loro appartamento nella originaria colonia di Paso Flores a Rio Negro, in Patagonia.

Non hanno nostalgia

"È una possibilità unica” dice Einar, che ha conseguito il diploma di idraulico e sorride al compagno di lavoro Camilo. Camilo è apprendista idraulico e fa molta esperienza durante il periodo dei lavori di costruzione. Alla domanda se manca loro qualcosa che hanno casa, mi danno un rapido "no", ma poi ci scherzano un po’ su dicendo "... si, il kebab, qui non ce l'hanno".

“Quando Einar mi parla in finlandese nel sonno, mi rendo conto che le cose sono diverse", ride Camilo e continua dicendo che si trova benissimo tra gli argentini e il resto dei giovani del programma YEP. Einar usa molto del tempo libero per mantenere i contatti con gli amici a casa e in giro per il mondo, ma anche lui si è trovato bene in questo posto. I giovani si mantengono in movimento giocando a calcio e pallavolo, oltre a fare passeggiate a cavallo e di tanto in tanto delle gite.

Comunione ovunque si va

Un mercoledì ogni due vanno con tutto il gruppo del programma YEP nella città più vicina, Bariloche, che si trova a circa due ora da Paso Flores. Lì hanno riunione e altre attività assieme a due studenti di Paso Flores. Il gruppo ha anche visitato Buenos Aires, il Cile e il Brasile per creare dei buoni legami di comunione con gli amici delle chiese del luogo. Camilo è entusiasta perché la comunione è la stessa ovunque si vada, perché facciamo parte dello stesso corpo, il corpo di Cristo, quando si è giunti alla fede in una vita nella vittoria su tutto il peccato consapevole.

Team Gangsø

Assieme Einar e Camilo compongono il “Team Gangsø” e si trovano a loro agio con la responsabilità per tutto il lavoro idraulico del progetto. Il nuovo centro conferenze avrà cinque bagni e due sale doccia, oltre ai servizi della cucina, quindi il Team Gangsø ha abbastanza da fare. Altre strutture che il centro offrirà una volta finito sono 42 posti letto, una sala riunioni che ospiterà 300 persone e un bar che può portare tanto ristoro sia a giovani che ad anziani. Il progetto è finanziato principalmente con le donazioni della chiesa con mezzi di raccolta fondi delle chiese locali in tutto il mondo, che poi sono distribuiti centralmente dalla Brunstad Christian Church.