Studio biblico col programma di scambio giovanile YEP

Studio biblico col programma di scambio giovanile YEP

Scritto da: Brian Janz | Pubblicato: giovedì 27 febbraio 2014

Una parte importante del Programma di Scambio Giovanile (YEP) della Brunstad Christian Church in Norvegia è l’opportunità di seguire studi biblici e imparare a conoscere la nostra storia, la chiesa e il vangelo come mai prima.

Sono seduto durante lo studio biblico e ascolto uno dei fratelli anziani parlare dello Spirito Santo. Qui con me ci sono circa 60 persone provenienti da diversi paesi di tutto il mondo. Tutti noi siamo seduti in completo silenzio, concentrati sulla lezione. So cosa significano per me questi studi biblici. Sento un’agitazione nel mio cuore; uno zelo e un amore per la Bibbia che viene agitato ancora di più ogni volta che vengo qui. Ma se mi guardo intorno nella stanza mi domando cosa significhino questi studi biblici per le altre persone. Persone da tutto il mondo vengono in Norvegia per partecipare al programma YEP, ma cosa ricevono da questi studi biblici? Faccio questa domanda a Caleb (21, India).

“Personalmente credo che lo studio biblico sia qualcosa che arricchisca e renda la nostra comprensione più chiara sul nostro obiettivo, su dove ci troviamo e su dove dobbiamo andare. Spiega le cose in dettaglio e in modo molto chiaro. A me lo studio biblico ha dato tanta comprensione. Mi cambia in tanti modi, come questi fratelli chiariscono diverse cose per me dalla loro esperienza personale. Questo lo migliora ancora di più, quando aggiungono qualcosa di personale dalla loro vita. È questo quello che conta.”

Se vai allo studio biblico e vuoi ricavarne qualcosa, alla fine della serata te ne andrai con qualcosa.

Anni (18, Sudafrica) dice: “

Se vai allo studio biblico e vuoi ricavarne qualcosa, alla fine della serata te ne andrai con qualcosa. So una cosa che ho imparato personalmente all’ultimo studio biblico che abbiamo avuto sul tema il vecchio patto e il nuovo patto. È così semplice vivere semplicemente sotto la legge e vivere secondo i 10 comandamenti. Non uccido, non rubo, non faccio tutto quello, ma questo di per sé non mi dà sviluppo. Ci deve essere uno sviluppo nella nostra vita interiore.”

Faccio un cenno d’accordo. Ricordo chiaramente quando abbiamo trattato questo argomento. Attraversava la mia mente in maniera chiara e le stesse cose che avevano parlato a me avevano pure un effetto sulle persone provenienti 

da continenti diversi!!

Continuo le mie interviste e chiedo a Flavia (20, Ucraina) che cosa sia stata la cosa più importante che abbia imparato dallo studio biblico fino ad ora.

“Ci sono tante cose che è possibile imparare da queste lezioni e che possono essere definite come le più importanti. Per me è difficile dirlo, da ogni cosa che impariamo dallo studio biblico c’è solo una cosa che è la più importante! Allo studio biblico posso ricevere una spiegazione per molte cose che non sapevo o posso ricevere una risposta a tante domande che ho. Ogni singola lezione è speciale per me.”

Sto iniziando a capire sempre più quanto siano preziosi questi studi biblici! Ma adesso mi chiedo perché

è necessario che ci vengano insegnate queste cose? Ci è stato dato il libro di testo per ogni argomento, perché non leggere semplicemente quello che sta scritto nel nostro tempo libero, comodamente a casa e impararlo in quel modo? Mark (18, Canada) risponde a questa domanda per me..

Quella speranza che loro portano, la chiarezza, l’energia, la vita, è assolutamente necessaria per me come giovane per vedere che è possibile.

“Abbiamo questi libri che sono pieni della conoscenza dei fratelli e delle loro esperienze e versetti della Bibbia che possiamo leggere, ma da diciottenne, quando sono seduto qui alla scuola biblica, e quando vedo un fratello più grande che ne parla allora diventa vivente. Si abbinano le parole sulla carta alla realtà che si trova di fronte a te. Non parlano di qualcosa che non hanno raggiunto. Usano le loro esperienze di vita reali che hanno. Ed è quello che mi attira; vedere quella vita che essi vivono. E possiamo giungere a quella stessa vita. Dicono che essi erano esattamente come noi e quella speranza che essi portano, la chiarezza, l’energia, la vita, è assolutamente necessaria per me come giovane per vedere che è possibile.”

Ringrazio Mark per il suo tempo e chiudo il mio taccuino. Ho trovato le risposte che stavo cercando. Adesso è chiaro per me perché tante persone rinunciano a tanto e viaggiano così lontano per partecipare a questo. Non è solo una formazione che riceviamo qui, è una vita. E questa vita è evidente sul volto di Caleb, Anni, Flavia, Mark e di tanti altri mentre sono seduti e ascoltano gli studi biblici.

Non è solo una scuola. Non è solo una formazione. È una solida base per una vita in Cristo. E di per sé, per questo vale la pena fare un lungo viaggio per venire qui.