Trasmissione TV mondiale concentrata sulla missione

Trasmissione TV mondiale concentrata sulla missione

Scritto da: Sigrunn Slettedal Bekkevold | Luogo: Tønsberg, Norvegia | Pubblicato: venerdì 9 aprile 2010

Due volta all’anno la Brunstad Christian Church organizza una cosiddetta ”Festa di Brunstad”, con al centro il lavoro missionario e la comunione. Una trasmissione TV in diretta rende possibile a più di 20 000 amici sparsi in tutto il mondo di seguire l'evento.

Il ruolo di organizzatore ruota tra le chiese locali sparse in tutto il mondo. Questa volta è il turno della chiesa di Tønsberg organizzare la trasmissione TV del 17 aprile. Il livello di attività in prossimità della festa è perciò molto alto.

Ogni festa di Brunstad ha il suo tema attorno al quale viene costruito il programma. Questa volta ci si focalizza sul centro conferenze Brunstad che si trova vicino a Tønsberg, e che è il centro di missione più importante della chiesa. Circa un anno prima iniziano i preparativi per questo grande giorno. Giovani e anziani sono impegnati nel lavoro di montaggio dei filmati e nell’esercitazione di svariati contributi dal vivo - canti e brani musicali - per completare tutto.

Molti compiti – molti benefici

"Credo che sia molto entusiasmante partecipare ad un grande progetto come questo", dice Gunhild Vårdal. Lei lavora con la post-produzione. Questo consiste tra l’altro in un ruolo da regista, nel delegare i compiti e nel seguire i filmati che verranno mostrati alla festa. La ragione per cui lei sceglie di utilizzare il suo tempo libero in questo lavoro è come lei stessa dice:
"Poiché ricevo uno sviluppo sia professionale che interiore. Professionalmente ci siamo migliorati molto in poco tempo. Il messaggio dei filmati e il tema della festa è qualcosa che desidero ardentemente trasmettere agli spettatori! Inoltre c’è da imparare lavorando a stretto contatto con gli altri."

Gunhild racconta che quando si lavora con gli altri, nascono facilmente delle diversità di veduta e allora si ha la possibilità di analizzare le proprie motivazioni. In questo modo si può arrivare ad una più profonda comprensione della verità e a una maggiore libertà.
"Sono profondamente grata di poter prendere parte a questo lavoro", dice.

 

Il centro missionario più importante della chiesa

Sverre Riksfjord, un evangelista nella chiesa, racconta le ragioni per cui sono iniziate le feste di Brunstad.
"Per poter realizzare la visione 'Brunstad il nostro centro missionario più importante', occorreva avere delle strutture sufficienti per poter accogliere tutte le persone, che vogliono vedere e ascoltare il messaggio. Un luogo dove gli amici possono essere istruiti", dice.

Nel 2004 è stata attivata un grande ristrutturazione di Brunstad, che oggigiorno è diventato un centro conferenze modernissimo con possibilità di pernottamento per migliaia di persone e possibilità di trasmettere in tutto il mondo il messaggio via satellite e streaming internet. La ristrutturazione di Brunstad è stata possibile grazie tra l’altro alle collette delle feste di Brunstad. Successivamente il denaro è stato utilizzato tra l’altro per costruire dei posti in altri paesi dove gli amici si possono riunire attorno alla parola di Dio. Ucraina, India, Camerun, Brasile e Argentina sono alcuni di questi posti.

Missione

L’ordine di missione nella sua interezza viene eseguito a Brunstad. Sia ”andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli” e sia ”OSSERVANDO tutte le cose che vi ho comandate”. Sverre sottolinea che:
"Tutte le riunioni mirano a OSSERVARE tutte le cose che Gesù ha comandate. Qui Brunstad ha un peso molto importante." Tutti gli incontri vanno nella direzione di far crescere l’ubbidienza della fede.

Racconta anche dell’unità che regna a Brunstad. E le persone sono così felici l’una con l’altra.
"Il fatto che Brunstad sia il nostro centro missionario più importante, deriva dal fatto che possiamo sentire, vedere e gustare la comunione", fa notare lui. (Salmi 48, 9)

I figli di Sverre partecipano ai preparativi per la festa di Brunstad. Uno di loro è Jan-Sverre. Lui ha lavorato molto col montaggio dei film. Lui esprime la sua gioia di poter riempire il suo tempo con qualcosa che abbia valore:
"Sono così contento di poter partecipare a che le persone giungano alla fede. Se una persona riceve fede, è valsa la pena di tutto il lavoro fatto", dice entusiasta.

Il collega di gruppo di Jan-Sverre è pienamente d’accordo. Per Fredrik Tombre è chiaro il motivo che lo spinge a partecipare al lavoro per la festa.
"Quello che ho sperimentato a Brunstad, lo voglio condividere volentieri con gli altri. Do alta priorità al fare qualcosa di buono per gli altri", sottolinea.

Pieni di aspettative

Fra qualche giorno la festa di Brunstad sarà una realtà. Si riuniscono bambini, giovani e adulti pieni di aspettative, nelle proprie chiese locali per seguire la trasmissione TV che comprende oltre a ciò che è già stato detto: discorsi di missione e brevi interventi. L’effetto delle feste è che l’importanza di Brunstad aumenta nella consapevolezza degli amici, il messaggio raggiunge le persone sparse per il mondo e gli amici si legano di più insieme indipendentemente dalla lingua e dalla cultura.

Brunstad.org ritornerà con un servizio dalla festa del 17 aprile.