Un lavoro determinato – missione in Asia

Un lavoro determinato – missione in Asia

Scritto da: La redazione | Pubblicato: venerdì 18 giugno 2010

Il lavoro missionario in Asia è un lavoro che è in corso da diversi decenni, in numerosi paesi diversi. Come tutti gli altri lavori si lavora pure qui con un obiettivo.

Po Fung Wong è la guida della Brunstad Christian Church di Hong Kong e ha lavorato con la missione in questa regione da molti anni. Lui vede il lavoro in Asia come una parte del lavoro che avviene in tutto il mondo.
"Il corpo di Cristo è qualcosa di internazionale, e non è suddiviso in regioni o continenti, spiega. Abbiamo lo stesso Spirito qui in Asia come nelle altre chiese sparse per il mondo. Ce ne accorgiamo quando ci riuniamo, che abbiamo un desiderio comune di seguire Gesù come nostro precursore."

Fine settimana dei giovani in Indonesia

 

L’Indonesia è un paese dove la Brunstad Christian Church ha lavorato attivamente da molti anni. Questa enorme isola dell’Asia sud orientale con i suoi quasi 280 milioni di abitanti ha pure una piccola chiesa nella capitale Giacarta, con circa 10-15 amici che si riuniscono regolarmente in riunioni casalinghe. Il fine settimana dall’11 al 14 giugno un piccolo gruppo di giovani da Hong Kong e dalla Cina si sono riuniti in un’adunanza di giovani con gli amici dell’Indonesia.

Questa è la seconda volta che la chiesa organizza un fine settimana tale in Indonesia, e quest’anno come l’anno scorso il responso tra i partecipanti era positivo:
"Ho deciso di non essere mai più tiepido, ma di fare sempre quello che faccio di tutto cuore", dice Hans (a destra) di 23 anni da Giacarta, quando gli chiediamo quello che porta con sé dal fine settimana.
"Quello che abbiamo sentito dalla Bibbia ha fatto pure impressione su di me che 'chiunque mette mano all’aratro e poi si volta indietro, non è adatto per il regno di Dio'. Io voglio guardare avanti nelle mie situazioni, dimenticarmi di quello che sta dietro e protendermi verso quello che posso raggiungere!"

“Tramite l’aiuto di Dio non è mai più necessario che io pecchi”, dice Miriam (a sinistra) di 23 anni da Hong Kong.
"I problemi nelle mie circostanze e nella mia vita quotidiana non sono mai troppo grandi per Dio. Lui mi può aiutare", continua entusiasta.

Samuel di 19 anni da Giacarta (a destra nella foto) è stato straordinariamente edificato e fortificato stando insieme agli amici della sua stessa età, con uno scopo comune, con cui ha potuto condividere le sue esperienze dalla vita quotidiana.
"In diversi modi abbiamo le stesse circostanze e gli stessi problemi, qui ci possiamo fortificare a vicenda nella fede e incoraggiarci reciprocamente a vivere fedeli nelle nostre circostanze", racconta.

La comunione dà forza

Molti giovani da diverse parti del mondo, che sono membri attivi della Brunstad Christian Church, si sono stabiliti in diversi posti della regione per un periodo più o meno lungo per il proprio lavoro.
"Questo ha avuto grande significato per lo sviluppo della chiesa in Asia", dice Po Fung Wong. "Questi contribuiscono a trascinare nella giusta direzione."
Spesso ci sono piccole chiese con pochi amici, ma quando numerose persone si riuniscono con uno stesso obiettivo e sostengono il lavoro e quello che viene predicato, l'effetto del lavoro diventa ancora più grande. La comunione e la fratellanza nella chiesa sono importanti!
Per molti giovani ha spesso maggiore effetto vedere la vita che vivono questi giovani di tutto cuore, rispetto a quello che viene predicato alle riunioni, sottolinea Po Fung.