Il perdono dei peccati

Il perdono dei peccati

Scritto da: Kari Sundmark | Pubblicato: mercoledì 22 febbraio 2012

Ti sei mai accorto che a volte mandi inconsapevolmente delle preghiere a Dio per chiedere aiuto? Questo avviene principalmente quando ti sembra che qualcosa sia pesante e difficile. Ma se sei stufo di te stesso e della vita che vivi ti rendi più conto che hai bisogno di pregare! 

Gesù insegnò ai suoi discepoli che dovevano pregare Dio perché perdonasse le loro colpe e espose in modo chiaro che il perdono è collegato al proprio perdono nei confronti degli altri. Dovevano pregare così: Dio, rimettici i nostri debiti come anche noi li abbiamo rimessi ai nostri debitori. Puoi leggere tutta questa preghiera nel capitolo 6 del vangelo secondo Matteo.

Pentimento e confessione

È Dio che agisce in te quando senti irrequietezza nella tua coscienza e senti che hai bisogno di fare una preghiera per chiedere perdono. Forse capisci che hai scelto la direzione sbagliata davanti a un incrocio della vita e vorresti avere la possibilità di poter rifare la scelta. Tu vedi inoltre che hai fatto ciò che era sbagliato. L'apostolo Pietro disse una volta alle persone che avevano capito di aver agito male: Ravvedetevi dunque e convertitevi, perché i vostri peccati siano cancellati. Quando ti ravvedi di cuore, nasce un bisogno di chiedere perdono sia a Dio che agli uomini. Secondo la Bibbia non andrà bene con colui che nasconde i suoi peccati. Tacere riguardo ai propri peccati e non voler riconoscere, porta al non essere perdonato. Allora resta esclusa anche la gioia. L'apostolo Giovanni scrive: Se confessiamo i nostri peccati, egli è fedele e giusto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità. Solo quando confessi i tuoi peccati ti sentirai felice!

La base per il perdono

Prima che Gesù vivesse in terra, era così che il sommo sacerdote una volta all'anno portava dei sacrifici per tutti i peccati che il popolo aveva commesso. In questo modo ricevevano il perdono, ma tali sacrifici non avevano l'effetto di far conservare al singolo una coscienza pura. Si riceveva il perdono grazie al sacrificio, ma ciò non aveva alcuna forza per rimuovere il male nella natura umana, che era in effetti la causa del peccato. Per questo, anno dopo anno, il sacrificio doveva essere portato di nuovo sull'altare.

Gesù morì per gli uomini e diede la propria vita come un sacrificio una volta per tutte. Nella lettera agli ebrei, capitolo 9 e 10, puoi leggere di più sulla base per il perdono. Dopo che Gesù si alzò dai morti, ricevere il perdono dei peccati ha un significato completamente nuovo! Tu hai la possibilità di liberarti completamente da ciò che appesantisce la coscienza. Quando ti avvicini a Dio e chiedi perdono, sei assolto dalle tue colpe, perché Gesù prese le colpe su di sé. Per questo puoi chiedere con piena fiducia perdono per i peccati che hai commesso e vedrai che Dio getterà tutti i i tuoi peccati in fondo al mare, come è scritto nella Bibbia.

Perché è così importante ricevere il perdono dei peccati?

Dio vuole mostrare il suo amore verso di te dandoti la possibilità di dimenticare tutto ciò che sta dietro di te e di cominciare così da capo, potendo scrivere su una nuova pagina bianca! Poiché Gesù diede la sua vita in sacrificio, lui ha inaugurato una via che prima non era disponibile. Tu puoi andare questa via! Anche tu puoi dare la tua vita in sacrificio. Questo lo fai combattendo contro il male, il peccato, che abita nella tua natura umana e rinnegando te stesso, nella forza dello Spirito Santo.
Il punto di partenza è il perdono dei peccati e proseguendo sulla via puoi ricevere aiuto per vivere con una coscienza pura seguendo l'esempio di Gesù e prendendo ogni giorno la tua croce!

La nuova vita

Quando cammini su questa nuova e vivente via, diventi sempre più grato. Ti accorgi di aver ricevuto un nuovo modo di pensare! Non accusi più gli altri per le tue difficoltà. Se prima eri stato ingiusto, ora vuoi essere giusto. Hai voglia di fare la volontà di Dio. Hai voglia di fare ciò che è il meglio per gli altri. Questo deriva dalla nuova mente che hai ricevuto. La gioia per la nuova mente che hai ricevuto, inizierà ad essere una tua caratteristica. C'è un'opera che avviene in te ed è Dio che apre la tua mente alla nuova vita in modo tale che tu possa diventare una nuova creatura!

Un tralcio alla vite

Ricevere il perdono dei peccati significa dire sì all'essere innestato come tralcio alla vite, dove Gesù è il tronco. Gesù stesso dice: Come il tralcio non può da sé dar frutto se non rimane nella vite, così neppure voi, se non dimorate in me. Io sono la vite, voi siete i tralci. Colui che dimora in me e nel quale io dimoro, porta molto frutto. Gesù desidera che tu porti frutto!

In un albero scorre la linfa dal tronco fino ai rami. Se tu diventi un tralcio sul tronco Gesù Cristo, ricevi forza nella vita!
Avrai allora una vita interessante e ricca di significato!