Diventa un guerriero di Gesù Cristo!

Scritto da: La redazione | Pubblicato: 24. giugno 2013

- Cosa si aspetta uno che si iscrive per andare in guerra? La guerra, non è vero? Combattimento!, dice Johannes Schmechel. In questo discorso lui paragona la vita cristiana a una guerra dove Gesù Cristo è colui che ci ha arruolato.

- Tu sei infatti diventato un guerriero, precisa lui. - E credo che questo sia estremamente importante che noi capiamo che quello che ci attende dopo che abbiamo preso una decisione di vivere per Gesù, è combattimento! Ma non soltanto combattimento, anche la vittoria.

Schmechel indica come si può vincere questa vittoria in 1. Pietro 4, 1-2:

Colui che ha sofferto nella carne rinuncia al peccato, per consacrare il tempo che gli resta da vivere nella carne, non più alle passioni degli uomini, ma alla volontà di Dio.

- Oppure si può anche dire, ha chiuso con com'era prima, continua Schmechel. - E cos’è che porta al punto che si sia posto fine a com'era prima? – Questo è appunto se divento un guerriero. Se mi armo col pensiero, che devo soffrire nella carne per avanzare. - Per giungere alla gioia della vittoria. - Per giungere alla ricchezza in Dio.

Lui esorta i giovani anche col fatto che Gesù Cristo stesso li ha arruolati; colui al quale è stato dato ogni potere in cielo e in terra. (Mt. 28, 18)

- Adesso devi prendere in mano la tua spada e combattere per la tua vocazione, esorta loro in conclusione. - Tu sei infatti diventato un guerriero!