Dio mi ha creato così come sono!

Dio mi ha creato così come sono!

Scritto da: Kathryn Albig con Anna Merkle | Pubblicato: giovedì 18 agosto 2016

Anna Merkle è una ragazza molto felice, libera e divertente. Ma a quanto pare non è stata sempre così. Era abituata a preoccuparsi troppo di quello che la gente pensasse di lei. Questo incideva veramente sulla sua felicità. Ci racconta come questo sia cambiato per lei.

“Ero abituata a pensare ‘Che cosa pensano di me? Probabilmente non gli piaccio,’ ecc. Avevo paura di come avrebbe reagito la gente quando facevo le cose. Volevo che mi approvassero. Persino nelle cose semplici, come un post su Instagram, per esempio.”

Un nuovo modo di pensare

Un giorno in chiesa, Anna sentì un messaggio che la fece sedere dritta e fare attenzione. La guida dei giovani disse che la nostra chiamata da cristiani è di avere una vita estremamente felice. Lesse da Romani 8:28, “Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio.” Sebbene Anna avesse sentito questo messaggio tante volte prima, per la prima volta si rese veramente conto come questo si addicesse alla sua vita. Aveva guardato le cose in maniera completamente sbagliata; la sua felicità non dipendeva assolutamente da altre persone. Se amava Dio, allora non c'era nulla da temere su ciò che gli altri pensassero di lei. Dio aveva sempre il meglio in mente per lei, e ogni cosa avrebbe cooperato al bene!

Dio aveva sempre il meglio in mente per lei, e ogni cosa avrebbe cooperato al bene!

“Quello che le altre persone pensano di me non ha alcuna importanza per la mia vita. Si spreca tanto tempo con pensieri del genere; si può essere in realtà molto egocentrici.” Anna prese la decisione che avrebbe iniziato a vivere la sua vita soltanto per Dio. Iniziò a leggere quanto più possibile nella Bibbia e nella letteratura cristiana. “Gesù è diventato mio amico, e io ho potuto davvero avere fiducia in Lui, contare su di lui.”

“La paura degli uomini è una trappola, ma chi confida nel Signore è al sicuro.” (Proverbi 29:25)

Un individuo in Dio

“Ho iniziato a realizzare che è estremamente importante avere la propria personalità, e vivere la propria vita per Dio. Le persone sono differenti – si vestono in maniera diversa, si comportano in modo diverso. Dio vuole che io sia un individuo in Lui. Questo è qualcosa di così grande per me. Dio ha un piano per tutti noi. Quando mi sono resa conto di questo, ho capito che Lui mi ha creato secondo il suo piano per me e per la mia vita, e che mi può usare esattamente così come sono!

“Per esempio, non sono molto brava nello sport, ed è facile pensare che dovrei esserlo perché molti altri della mia età lo sono. Ma mi piace la musica e i media. Si tratta di trovare il tuo posto e di usare quello che Dio ti ha dato per essere di benedizione. Poiché Dio mi ha dato questo e mi ha creato in questo modo, perché dovrei preoccuparmi di qualcosa come lo sport?”

Lui mi ha creato secondo il Suo piano per me e per la mia vita, e Lui mi può usare esattamente così come sono!

Anna ha deciso di voler essere il tipo di persona che è sempre di buon umore. Non superficialmente, ma nel profondo, una gioia vera e duratura. Lei sapeva che era possibile soltanto vivendo la sua vita per Dio. E lei ha scoperto che vivendo per Dio è anche in grado di essere di benedizione e di fare il bene per gli altri.

Niente può derubarmi della mia gioia!

“È semplicemente incredibile come opera Dio; lui ha già fatto un miracolo in me. Sono cambiata molto da quello che ero. Posso essere sempre contenta. Niente può rubarmi la mia gioia!”

Lei è ancora tentata a preoccuparsi di ciò che pensano gli altri; tentata di cercare l’onore da parte delle persone invece dell’onore da Dio. Ma adesso combatte contro questo e non gli consente di avere potere su di lei o di influenzarla.

“Non cedere, è un buon motto da avere. E questo è veramente il mio obiettivo. Penso spesso al versetto in Isaia 40 ‘ma quelli che sperano nel Signore acquistano nuove forze.’ Noi abbiamo sempre un collegamento con Dio attraverso le nostre preghiere, e possiamo ricevere sempre forza. Quando vengono le situazioni in cui sono tentata di preoccuparmi di quello che le persone pensano, la prima cosa che faccio è pregare, allora ricevo forza per attraversare la situazione. Bisogna pregare e credere.

Abbiamo sempre un collegamento con Dio attraverso le nostre preghiere, e possiamo ricevere sempre forza.

“È vera gioia! Non sto fingendo, sono davvero felice! Non sono mai stata così felice nella mia vita come adesso!” Non è più schiava del timore degli uomini.

“Una volta ho sentito dire a qualcuno, ‘Forse tu sei l’unica Bibbia che le persone attorno a te possano leggere, '" conclude. Il suo obiettivo è essere questo “una Bibbia camminante, parlante.” Che attraverso la sua vita, ognuno attorno a lei possa vedere che cosa significhi avere una vita con Gesù.