- Nessuna gioia di vivere senza combattimento

- Nessuna gioia di vivere senza combattimento

Scritto da: Karen-Birgitte Larsen, Judith Grimes | Pubblicato: lunedì 16 luglio 2012

Ogni mattina Liv e Bernt Stadven si svegliano con un'indescrivibile gioia per la vita e per il giorno che passeranno assieme.

La luce del sole del mattino ha trovato la sua strada nel salotto di Liv e Bernt gettando alcuni caldi raggi sulle pareti ricche di fotografie incorniciate di figli e nipoti. È il loro momento preferito del giorno e la coppia si è accomodata sul sofà.

- Ogni giorno che possiamo stare assieme adesso è una gioia particolare!

Non è difficile vedere che Bernt e Liv si vogliano bene. Hanno trascorso 53 buoni anni assieme e sembrano godersi la vita e la reciproca compagnia.

- Al mattino è particolarmente bello. Bernt è stato spesso lontano da casa e ogni giorno che possiamo stare assieme adesso è una grande gioia, dice Liv e Bernt è del tutto d'accordo:
–  Sì, sono felice in modo speciale di svegliarmi assieme a te, Liv, dice a sua moglie.

- La parola di Dio è vera!

Con otto figli e molta attività nella chiesa, sono stati giorni impegnativi. Si saranno spesso accorti che le loro reazioni naturali, umane volessero venire fuori. La loro predisposizione è comunque sempre stata che tutte le reazioni che non si uniscono con la volontà di Dio, si devono e si possono rinnegare attraverso la forza di Dio.

Bernt si ricorda bene un periodo nel quale aveva molto da fare ed era tormentato dalle preoccupazioni e da pensieri complicati. Come sempre sapeva che poteva trovare l'aiuto nella Bibbia e in Filippesi 4 verso 6 trovò ciò di cui aveva bisogno:

Non angustiatevi di nulla, ma in ogni cosa fate conoscere le vostre richieste a Dio in preghiere e suppliche, accompagnate da ringraziamenti. E la pace di Dio, che supera ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e i vostri pensieri in Cristo Gesù.

- Una volta che hai iniziato a vivere secondo la parola di Dio, non hai voglia di qualcosa di diverso

- Per cui ho fatto esattamente come sta scritto e ho fatto conoscere le mie preoccupazioni a Dio in preghiere e ringraziamenti, racconta Bernt, che quella volta decise di stare sveglio finché i pensieri fossero stati sconfitti.

Fino alle quattro di notte Bernt pregò a Dio, finché improvvisamente sentì una grande gioia e pace. Bernt aveva ricevuto forza da Dio per vincere sui pensieri di preoccupazione e poteva andare a dormire in un'atmosfera fantastica.

- È qualcosa di speciale sperimentare che la parola di Dio è vera. Il vangelo è così chiaro e indipendentemente dove leggi sta scritto in modo chiaro cosa dobbiamo fare. Una volta che hai iniziato a vivere secondo la parola di Dio, non hai voglia di qualcosa di diverso, dice Bernt.

– Allora provi gioia!

Bernt prende la mano di Liv. Fanno una passeggiata nel quartiere dove hanno vissuto negli ultimi 50 anni e ripensano alla vita. Rinnegare la propria volontà per fare la volontà di Dio, così come fece Gesù, ha comportato alcune piccole sofferenze. Perché come persone si vuole far valere i propri diritti nelle diverse situazioni.

- La gente deve ogni tanto serrare i pugni. Perché le persone che dicono tutto quello che pensano, non sono molto amate. Ma a lungo andare non basta serrare i pugni. Bisogna umiliarsi e andare in basso, e poi sollevare gli altri, dice Liv, e spiega come allo stesso modo di Gesù, ci si può umiliare e vincere nelle situazioni che si presentano, invece di peccare.

- Ma a lungo andare non basta serrare i pugni!

- Queste sono le sofferenze di Gesù. E una volta che lo hai fatto, provi una grande gioia! Diventa sempre più semplice e ciò per cui spesso ci si arrabbiava prima, scompare.

Bernt cita 1 Pietro 4,13:


Anzi, rallegratevi in quanto partecipate alle sofferenze di Cristo, perché anche al momento della rivelazione della sua gloria possiate rallegrarvi ed esultare. È per questa gioia che Bernt e Liv hanno lottato.

Vera gioia di vivere

- Molte persone immaginano di essere felici, ma non può esserci gioia di vivere senza combattimento!

- Molte persone immaginano di essere felici, ma non può esserci gioia di vivere senza combattimento, dice Liv.

Liv e Bernt hanno visto come rinnegando il proprio peccato, le cose sono andate sempre meglio nella loro famiglia e nel loro matrimonio.

- Non è una cosa triste essere assieme a quelli che camminano sulla stessa via. Se si cammina nella luce, allora si ha comunione, dice Bernt, che è grato per la vera gioia di vivere che lui e Liv hanno ricevuto nella vita.