Una vita di vitalità

Una vita di vitalità

Scritto da: Kathryn Albig with Asha Varghese | Pubblicato: mercoledì 30 marzo 2016

È la fine di un lungo fine settimana, e sono con la mia amica Asha. Parliamo della vita che siamo chiamati a vivere da cristiani ed è evidente che sia qualcosa che la entusiasma davvero. Lei è così entusiasta che si ferma a malapena per respirare.

 

Asha cita una delle sue canzoni preferite dal libro dei canti della BCC Le vie del Signore:

“C’è una vita, così piena di peso e contenuto -
Una vita di misericordia, amore e giustizia;
Una vita posseduta da coloro che sono poveri di spirito;
Una vita per coloro che camminano in umiltà.

Una vita che soddisfa il mio spirito -
Una vita così piena di pura vitalità.

I suoi occhi brillano; questa vita è così attraente per lei!

“Gesù ha aperto la via a questa vita per noi. Questa è la via sulla quale Lui ha preso la Sua croce giornalmente e ha vinto il peccato che ha trovato nella sua carne.  Non parlo della croce fisica sulla quale è stato inchiodato, ma della croce giornaliera che ha portato per tutta la sua vita. È facile pensare ‘Gesù era il Figlio di Dio, era più facile per Lui.’ Ma la verità è che lui è stato tentato in ogni cosa come me, ma lui era umile e modesto, e per questo ha vinto! (Ebrei 4:15)

Non posso semplicemente non prendere la mia croce perché non mi sento di farlo. Gesù ha SEMPRE portato la croce, che ne avesse voglia o meno.

“E se Gesù avesse deciso, ‘No, non voglio sopportare il dolore della croce'? Non posso semplicemente non prendere la mia croce perché non mi sento di farlo. Gesù ha sempre portato la croce, che ne avesse voglia o meno. Voglio mostrare la mia gratitudine per quello che ha fatto per me, vivendo la stessa vita.

Una vita tangibile

“La cosa fantastica è che quando viviamo questa vita, iniziamo a portare i frutti dello Spirito. (Galati 5:22-23) Ho visto i frutti viventi in persone di cui so che hanno vittoria sulla volontà propria; la propria carne.
Queste persone mi hanno mostrato che vivere questa vita dà vera gioia. Ognuno è alla ricerca di quella vita soddisfacente e felice, ma pochissimi conoscono il segreto; la vita che bisogna vivere per raggiungerla. Questa vita è il rimedio per ogni cosa.

“Quando vedo quella vita negli altri, desidero la stessa cosa. Sono così grata per la speranza che ho!  Poiché Gesù ha aperto la via per me, anch’io posso sconfiggere il peccato nella mia carne, se sono povera di spirito e umile come lo era lui. Posso vivere questa vita di misericordia, amore e giustizia, e senza che io dica una parola, gli altri possono assaggiare i frutti dello spirito in me; diventano tangibili.”

Ognuno è alla ricerca di quella vita soddisfacente e felice, ma pochissimi conoscono il segreto; la vita che bisogna vivere per raggiungerla. Questa vita è il rimedio per ogni cosa.

Asha cita un altro canto da Le vie del Signore che le ha davvero parlato:

“I frutti li puoi gustare e toccare
Giungono credendo alla parola di Dio
E dimorando in Gesù -
Facendo ogni parola che hai sentito.

Ubbidendo a tutti i suoi comandamenti
Attraverso la grande grazia del nostro Dio,
Porta alle virtù di Gesù -
I frutti della nostra vita nel Signore."

Mettendo in pratica questa vita

Chiedo ad Asha cosa significhi per lei personalmente; come lei riesca ad applicare questo alla propria vita.

“In realtà ho pensato molto a questo,” risponde. “Io voglio servire e benedire gli altri quanto più possibile. Ci sono tantissime opportunità per farlo; con la famiglia, i colleghi, la chiesa, ecc. Ma più delle mie azioni esteriori, voglio avere una vita che abbia il sapore dei frutti dello Spirito. In questo modo, nel mio servizio gli altri, soprattutto quelli più giovani di me, possono vedere le virtù di Gesù che vengono da me. Posso rendere questa vita attraente, in modo che Gesù sia glorificato attraverso la mia vita!

“In realtà siamo qui sulla terra come una sposa in attesa del suo sposo. Ogni passo della vita è un progresso; stiamo tessendo quell’abito bianco puro per il giorno in cui saremo insieme al nostro sposo celeste. (Apocalisse 19:8) Dobbiamo guardare avanti al giorno del ritorno di Gesù, e posso farlo vivendo questa vita!

Posso rendere questa vita attraente, in modo che Gesù sia glorificato attraverso la mia vita!

“So che ho appena iniziato su questa via, e ci sarà tanto lavoro da fare, ma continuerò a mantenere questa fede. Se dovessi cedere al peccato, sapendo quello a cui sono chiamata, allora sarei solo una sciocca. E so che non ci sono scorciatoie. C’è solo una via – la via che Gesù ha aperto attraverso la carne, rinnegando il peccato che ha trovato lì. (Ebrei 10:20) Devo mettere a morte il peccato che è nella mia carne che Dio mi indica; allora sperimenterò la gioia e la benedizione che deriva dalla fedeltà e l’obbedienza.”

Non vedendo l'ora che venga il giorno del ritorno di Gesù

Sono stata così incredibilmente incoraggiata da questa conversazione che ho avuto con Asha. Lei proviene da una città affollata dell’India, e io vengo da una grande prateria aperta del Canada, e le nostre strade si sono incrociate per un breve periodo in Norvegia, ma come lei stessa ha detto, “Noi tutti abbiamo vite differenti, ma c'è una sola vita da vivere alla quale Dio ci ha chiamati. Se in ogni situazione entriamo, lavoriamo con quello che Dio ci dà, allora siamo insieme nello stesso spirito.”

Non potevo che essere d’accordo. Insieme alla mia amica Asha, non vedo l'ora che venga il giorno in cui saremo insieme per tutta l’eternità come sposa di Gesù Cristo. Insieme a tutti coloro che hanno vissuto la vita che Gesù ha aperto per noi; la via della vittoria sul peccato che porta alle virtù di Gesù.