Verso l’ignoto

Verso l’ignoto

Scritto da: Vicky Bettridge, Anna Carlson | Pubblicato: lunedì 14 luglio 2014

Il futuro – la grande incognita! Ti sei mai chiesta cosa ti riserverà il futuro? Come sarà la vita per la tua famiglia, i tuoi bambini?

“Non siate dunque in ansia per il domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso. Basta a ciascun giorno il suo affanno.” Matteo 6:34.

Recentemente sono andata a far visita a Mary Fitch, una giovane madre con tre bambini molto attivi. Le ho chiesto come ha agito con tali pensieri di ansia.

“Quando ero in attesa di mio figlio il più piccolo, ero molto preoccupata per il futuro e come ce l’avrei fatta con un terzo bambino – avevo già due bambini piccoli di cui prendermi cura,” risponde.

“I pensieri e le tentazioni di demordere erano spessi e scuri, come una nuvola nera sulla mia testa, e il futuro sembrava molto cupo. Tuttavia, in tutto questo, sapevo che Dio non aveva alcuna intenzione che fosse così, dato che Lui aveva creato il piccolo che portavo in grembo.”

Gridai a Dio

La convinzione sul volto di Mary mentre parla è rassicurante, e mentre lei continua, inizio a rendermi conto quanto abbia significato per lei questa lotta.

“Un giorno mentre ero coricata a letto con questi pensieri che mi circondavano, gridai a Dio per ricevere pace e rassicurazione che tutto sarebbe andato bene. Chiesi a Dio per un versetto a cui avrei potuto attenermi quando sarei stata tentata a dubitare, perchè sapevo che anche se al momento potevo ottenere pace, le tentazioni potevano tornare di nuovo in seguito. Aprii la mia Bibbia e lessi in Isaia 65:23:

Gridai a Dio per ricevere pace e rassicurazione che tutto sarebbe andato bene.

“Non si affaticheranno invano, non avranno più figli per vederli morire all'improvviso; poiché saranno la discendenza dei benedetti del SIGNORE e i loro rampolli staranno con essi.”

Dio ha un piano

“Quel giorno iniziai a credere che Dio ha un piano per me e per i bambini che mi sono stati dati. La tentazione di essere ansiosa ancora viene, ma mi rendo conto più e più che Dio ha la Sua mano sulla mia vita e ha mandato solo il meglio per me sulla mia via. Cedere ai pensieri d’ansia vorrebbe dire dubitare delle Sue promesse.”

La seconda figlia di Mary, viene a sedersi insieme al bebè in braccio a Mary. “Vorresti aiutarmi a servire del dessert ai nostri ospiti?” le chiede Mary e lei timidamente annuisce, seguento Mary in cucina.

Ho imparato ad essere flessibile e a prendere le cose come vengono

Ci accomodiamo con il nostro dolce e una tazza di te, e Mary continua: “Ho imparato ad essere flessibile e a prendere le cose come vengono. Non è di benedizione quando cerco di attenermi al mio proprio programma. Quando faccio questo, spesso finisce con i bambini che piangono. Questo non vuol dire che non pianifico fin quanto possibile i miei appuntamenti, ecc., ma non ho un programma per la mia vita. Prendo un giorno alla volta.”

A questo punto, il figlio più grande,ci raggiunge nel salotto. Inizia ad essere un pò rumoroso e Mary si alza per aiutare i bambini. Mi rendo conto che è ora di andare, ma prima che io esca si ricorda ancora di una cosa: “una canzone che abbiamo cantato recentemente ad una conferenza è stata anche di grande aiuto. E fa così:

“Tutto quello che sembra impossibile, per fede lo possiamo fare, la fede ha una forza per iniziare e vedere attraverso le cose.”

“Quando le cose sembrano particolarmente difficili o sembra impossibile continuare, mi viene spesso in mente questa canzone. Questo ci ricorda che tramite la fede, tutto è possibile. Dio conosce il futuro e Lui ha il pieno controllo di tutto. Da parte mia devo essere piena di fede!”

Dio conosce il futuro e Lui ha il pieno controllo di tutto. Da parte mia devo essere piena di fede!